Al via la seconda edizione di Sementia

di Stanislao Scognamiglio

BENEVENTO – Nel capoluogo sannita aprirà la seconda edizione di Sementia venerdì 6 e si protarrà a Guardia Sanframondi fino a domenica 8 ottobre

Un  evento ideato dalle cinque Condotte Slow Food della provincia di Benevento e realizzato da Slow Food Campania con il contributo dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania nell’ambito del progetto Verso Leguminosa, per far diffondere la conoscenza dei grani antichi e per discutere su due aspetti di particolare rilevanza per le filiere dei grani tradizionali attraverso l’innovazione e le mense scolastiche.

Quest’edizione sarà caratterizzata dall’apertura di tutti gli appuntamenti al pubblico e dalla realizzazione in piazza Castello a Guardia Sanframondi, caratteristico borgo medievale che domina l’intera Valle Telesina, di un Mercato domenicale con la partecipazione dei produttori nazionali di eccellenze cerealicole, oltre che dei Presìdi e delle Comunità del Cibo del territorio.

La manifestazione, si svilupperà con il seguente programma:

Venerdì 6 ottobre

  • ore 16.30, il Palazzo Paolo V, al corso Garibaldi di Benevento, accoglierà una TEDx Conference.

Ai saluti istituzionali, portati da:

  • Franco Alfieri, consigliere delegato all’Agricoltura, Caccia e Pesca del presidente della Giunta Regionale della Campania
  • Clemente Mastella, sindaco di Benevento
  • Floriano Panza, sindaco di Guardia Sanframondi
  • Gaetano Pascale, presidente Slow Food Italia

Seguiranno gli interventi dei rappresentanti di settore:

  • Giuseppe Cilento – Territorio
  • Mario De Tommasi– Comunità
  • Giovanni Dinelli – Salute
  • Alex Giordano– Innovazione
  • Claudia Paltrinieri – Mense
  • Antonio Pellegrino-Monte Frumentario
  • Giuseppe Rivello– Artigianalità

Sabato 7 ottobre

13 laboratori animeranno il centro storico della città di Guardia Sanframondi per discutere dei principali argomenti che riguardano l’intera filiera ceralicola.

  • ore 9 – Apertura della Segreteria Accoglienza
  • ore 10 –  Prima sessione di Laboratori (durata 2h 30’): Area Agricoltura (coordinamento dei lavori: Mimmo Pontillo, Segretario Slow Food Campania)
  • Ex Monte dei Pegni – Reti di grano. Fare innovazione attraverso la cooperazione.. Mentore: Alfonso D’Alfonso, Terre del Tirinno. Animatori dell’incontro: Maria Grazia Marchetti e Vincenzo CoppolaArea Salute (coordinamento dei lavori: Erasmo Timoteo, responsabile Comunità del Cibo di Terra Madre Campania e Basilicata)
  • Ave Gratia Plena – La democrazia dei grani antichi. Filiere democratiche e portatrici di salute. Mentore: Giovanni Dinelli, Università degli Studi di Bologna. Animatore dell’incontro: Nicola Del Vecchio
  • Castello medievale dei Sanframondo – Miscugliamoci. Educare alla diversità partendo dai cereali. Mentore: Annalisa D’Onorio, Slow Food Italia – Ufficio Educazione. Animatore dell’incontro: Gianluca Napolitano
  • Palazzo Marotta – Il grano in cattedra. Le mense scolastiche, un mercato a sostegno dei grani tradizionali. Mentore: Claudia Paltrinieri, foodinsider.it. Animatore dell’incontro: Massimo Fedele

Area Trasformazione (coordinamento dei lavori: Vito Trotta, responsabile progetto Presìdi Slow Food Campania e Basilicata)

  • Canonica – Il pane di domani. La retroinnovazione nel settore della panificazione.

Mentore: Pasquale Polito, Forno Brisa.

Animatore dell’incontro: Carla Deo

  • Palazzo Palladino – Scienza e tecnologia a bocca di forno. La pizza possibile con i grani antichi.

Mentore: Salvatore Kosta, tecnologo alimentare e pizzaiolo La Grotta del Buono.

Animatore dell’incontro: Costantino Caturano e Domenico Gaudio

  • Palazzo Palladino – Buratti ma non burattini. Costruire filiere consapevoli e indipendenti.

Mentore: Rosario Floriddia, Azienda agricola biologica Floriddia.

Animatore dell’incontro: Michele Sica

ore 150 – Guardia Sanframondi – Laboratori (2h 30’)

Area Agricoltura (coordinamento dei lavori: Mimmo Pontillo, Segretario Slow Food Campania)

  • Castello medievale dei Sanframondo – Seminare un futuro sostenibile. La gestione del seme di varietà tradizionali.

Mentore: Tazio Recchia, Rete dei Semi Rurali – AIAB Basilicata.

Animatore dell’incontro: Michele Sica

  • Ave Gratia Plena – Alla ricerca del seme. I grani tradizionali dal seme al campo per offrire nuove risorse al territorio.

Mentore: Pasquale De Vita, CREA – CER di Foggia.

Animatore dell’incontro: Gianluca Napolitano

  • Canonica – Grani antichi, terra nuova. Il modello Sicilia per la cooperazione in tema di grani antichi.

Mentore: Paolo Guernaccia, Università degli Studi di Catania.

Animatore dell’incontro: Giorgio Del Grosso

  • Palazzo Marotta – Suolo e Sostenibilità. Ripartire dalla fertilità dei suoli per raggiungere la sostenibilità.

Mentore: Matteo Mancini, Deafal.

Animatore dell’incontro: Nicola Del Vecchio

Area Trasformazione (coordinamento dei lavori: Vito Trotta, responsabile progetto Presìdi Slow Food Campania e Basilicata)

  • Palazzo Palladino – Cereali da spillare. Birre e grani antichi.

Mentore: Vito Pagnotta, Serrocroce Birrificio Artigianale.

Animatore dell’incontro: Alfonso Del Forno

  • Ex Monte dei Pegni – Siamo di un’altra Pasta. La filiera della pasta come motore di sviluppo per l’economia dei grani antichi.
  • Mentore: Mario Salzarulo, Cilsi Agenzia di Sviluppo Locale.
  • Animatore dell’incontro: Costantino Caturano e Domenico Gaudio

ore 18 – Visita guidata al Centro Storico di Guardia Sanframondi

  • Domenica 8

ore 9,30 – Apertura del Mercato in Piazza Castello delle produzioni dell’eccellenza cerealicola nazionale e dei Presìdi Slow Food e Comunità del Cibo del territorio regionale.

ore 10 – Appuntamento con la Sementia Parade: «… un percorso in più tappe che si snoderà per il centro storico di Guardia Sanframondi e che partirà dalla molitura del grano realizzata con i grani che ciascun partecipante porterà dalle proprie terre d’origine per giungere alla realizzazione di un impasto condiviso delle lagane tipiche del territorio. La giornata sarà aperta dal Balletto del grano a cura delle allieve della A.s.d. Olympia dance sport studio dirette dalla maestra Loredana Bellomo e conclusa da un seminario che proverà a raccogliere l’eredità progettuale di Sementia».

ore 11,30 – presso la Chiesa Ave Gratia Plena, Seminario sul tema Grani antichi per il futuro dell’umanità, con la partecipazione di:

Giuseppe Marotta, direttore del Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi Quantitativi dell’Università degli Studi del Sannio

Domenico Tosco, Presidente del Comitato Tecnico Scientifico dei Presìdi Slow Food

Gianni Cicia, Università degli Studi di Napoli Federico II.

Introdurranno e coordineranno i lavori:

Giuseppe Orefice, presidente Slow Food Campania. Conclude

Gaetano Pascale, presidente Slow Food Italia.
Giuseppe Orefice, in merito alla realizzazione della tre giorni, ha affermato: «… Abbiamo fortemente voluto questa seconda edizione di Sementia – afferma, Presidente Slow Food Campania – e abbiamo affiancato le condotte del Sannio nell’organizzazione dell’evento in quanto riteniamo che le filiere dei grani tradizionali possano dare molte soddisfazioni agli agricoltori e alle comunità delle aree interne del sud. Dopo la prima edizione la nostra volontà è di far sì che da Sementia partano percorsi di reale sviluppo di tali filiere e per questo motivo abbiamo pensato di centrare i contenuti dei tavoli di lavoro sui temi dell’innovazione e delle mense scolastiche, auspicando che da tale scelta possano prodursi confronti stimolanti per tutti i partecipanti».

La seconda edizione di Sementia sarà resa possibile grazie:

  • al finanziamento dell’Assessorato regionale all’Agricoltura nell’ambito del progetto “Verso Leguminosa
  • alla collaborazione volontaria dei soci Slow Food della Campania e, in particolare, di quelli delle cinque Condotte della provincia di Benevento Slow Food Benevento – Slow Food Valle Telesina – Slow Food Valle Caudina – Slow Food Tammaro Fortore – Slow Food Taburno
  • alla fruizione gratuita delle strutture che ospitano gli incontri, messe a disposizione dai Comuni di Benevento e di Guardia Sanframondi
  • alla fornitura di vini selezionati dal Consorzio Tutela Vini Sannio
  • alla cena del sabato, realizzata e ospitata dalla Cantina Sociale La Guardiense di Guardia Sanframondi
  • all’impegno del personale di sala, composto dagli allievi dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Faicchio – Castelvenere coordinati dal corpo docente al supporto del Media partner RuralHack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: