Alimentazione: la tracciabilità vitivinicola

di Stanislao Scognamiglio

NAPOLI – Proseguendo il cammino all’insegna della qualità e della tracciabilità delle produzioni vitivinicole intrapreso dagli imprenditori agricoli della Campania, alla sala convegno della Regionale della Campania, sisola C/3 del Centro Direzionale venerdì 20 maggio alle 15 si dibatterà sul tema Registrovino 2.0 – Il Registro vitivinicolo del SIAN per gestire tutte le operazioni enologiche della cantina.

Al tavolo, per i saluti di rito e per presentare l’iniziativa, promossa dalla Unità Operativa Dirigenziale 09 Tutela della qualità, tracciabilità dei prodotti agricoli e zootecnici servizi di sviluppo agricolo del Dipartimento per le Politiche Agricole e Forestali della Regione Campania congiuntamente all’Ispettorato Centrale a Tutela della Qualità e Repressione Frodi dei Prodotti Agroalimentari per l’Italia Meridionale e organizzata in collaborazione con RINA 1861 – Agroqualità SpA – la Certificazione delle Qualità (ICQRF), siederanno:

  • Francesco Alfieri, consigliere delegato per l’Agricoltura del Presidente della Regione Campania;
  • Antonio Raimondo, direttore dell’ICQRF Italia Meridionale;
  • Enrico De  Micheli, direttore dell’Agroqualità SpA.

Per illustrare le nuove modalità di registrazione dei vini, che vedono strettamente impegnati l’Assessorato all’Agricoltura e le realtà del comparto vitivinicolo, relazionerà Gianluca Fregolent, direttore dell’ICQRF Italia Nord-Est.

I lavori saranno moderati da Luciano D’Aponte, responsabile dei servizi di sviluppo per la Viticoltura e l’Olivicoltura e promozione commerciale dell’agrolimentare campano della UOD 09.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *