Alla riscoperta delle radici di Napoli

L’Associazione culturale Assodipendenti-TerramiaNapoli propone per questo week end ben tre visite guidate: sabato 8 ottobre la Certosa di San Martino, mentre domenica 9 ottobre Tour del Monte Echia e la Napoli Ebraica

.certosa-di-san-martinoSabato 8 ottobre: la visita guidata alla Certosa di San Martino e soprattutto ai suoi sotterranei gotici.

I sotterranei costituiscono i suggestivi e imponenti ambienti delle fondamenta trecentesche della Certosa, una edificazione che iniziò nel maggio del 1325 per volere di Carlo, duca di Calabria, figlio del sovrano Roberto d’Angiò.

sotterranei

Si tratta di un’ opera di ingegneria possente ed elegante, con una successione di pilastri e volte ogivali a sostegno dell’intera struttura certosina.

Nei lunghi corridoi e negli slarghi sono esposte le opere in marmo della Sezione di sculture ed epigrafi, una raccolta che si è formata attraverso acquisti, lasciti, donazioni, cessioni e depositi tra la fine dell’800 e i primi decenni del ‘900.

La visita proseguirà nella chiesa della Certosa, di tipico stampo barocco, caratterizzata dalle decorazioni pittoriche di Francesco Solimena, Domenico Antonio Vaccaro, Luca Giordano, Jusepe de Ribera e per gli interventi architettonici e scultorei di Cosimo Fanzago, e nei suoi due splendidi chiostri, il chiostro grande e il chiostro dei Procuratori. Un viaggio entusiasmante alla scoperta di meravigliosi tesori nascosti.

L’ accesso alla sezione prevede un percorso articolato ed in parte all’aperto, pertanto, nell’eventualità di condizioni meteorologiche avverse si renderà necessario l’annullamento della visita.

Programma:

  • Ore 10.50: raduno di fronte ingresso principale della Certosa (zona belvedere ) .-
  • Ore 11.20: inizio visita guidata; durata: 1 ora e 50 minuti

Contributo associativo: Assodipendenti-TerramiaNapoli  € 12 comprensivo di biglietto d’ingresso ai sotterranei e alla Certosa. (Non soci euro 15 comprensivo di biglietto d’ingresso ai sotterranei e alla Certosa).

La visita è limitata a un numero massimo di 25 partecipanti; la lista dei partecipanti sarà redatta in base all’ordine cronologico delle prenotazioni pervenute. Eventuali annullamenti o rinunce devono essere comunicati cortesemente almeno 2 giorni prima della data indicata in modo da dare la possibilità ad altre persone di partecipare.

panorama-via-calascione-e-nunziatella

Per domenica 9 ottobre Assodipendenti Terramia Napoli propone invece il propone una visita guidata alla scoperta delle meraviglie del quartiere San Ferdinando di Napoli. Il tour prevede una passeggiata attraverso le strade che salgono al Monte Echia, con una serie di tappe suggestive.

Si parte da piazza Carolina ( a lato della celeberrima piazza del Plebiscito); attraverso via Gennaro Serra si giunge a Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone. Si prosegue lungo via Monte di Dio con una sosta a viale Calascione per conoscere il significato di questo nome così particolare da andare a vedere l’antico accesso che i pescatori usavano direttamente dal mare per salire a Pizzofalcone.

palazzo_serra_cassano

Segue Palazzo Serra di Cassano, che fu teatro di una delle pagine di cronaca più famose della Napoli di fine 1700. Infatti il portone storico del Palazzo, prospiciente il Palazzo Reale, che collega direttamente l’edificio che affaccia su via Egiziaca con il cortile ottagonale interno, venne chiuso nel 1799 in segno di lutto e di protesta per il figlio del principe Serra di Cassano, Gennaro, giustiziato in seguito ai fatti della Repubblica Napoletana cui partecipò il giovane nobile., l’attuale accesso al palazzo è posto nella parte posteriore dello stesso, su via Monte di Dio.

villa_lucullo
Il tour proseguirà passando nei pressi della caserma Nino Bixio verso il Monte Echia con i  suggestivi resti della leggendaria villa di Lucullo.

L’ultima parte del tour prevede una ulteriore tappa presso  Villa Ebee le rampe Lemont-Young che permettono di scendere fino al lungomare e a Castel dell’Ovo.

 

Programma:

  • Ore 10: ritrovo partecipanti presso piazzettaCarolina;
  • Ore 10.15: inizio visita guidata; durata della visita guidata: 90 min. circa

Contributo associativo: soci  euro 7 – non soci euro 8. Minori anni 18 – gratuito.

ponte-di-s-marcellino

Sempre domenica 9 ottobre, è in programma una interessante e suggestiva visita guidata alla scoperta della Napoli Ebraica e l’antica Arte della Seta, organizzata in   collaborazione con l’associazione culturale Antarecs.

Sarà un percorso alla riscoperta degli antichi quartieri ebraici di Napoli ed i luoghi dell’antica arte della seta.

Il tour partirà dalla seicentesca Porta San Gennaro, per proseguire alla volta di vico Limoncelli detto un tempo dei 12 pozzi dove secondo alcune ricerche storiche pare che in epoca greco-romana vi sia stato il più antico insediamento ebraico che comprendeva anche il Decumano Superiore ossia l’odierna via Anticaglia.

Percorrendo poi via San Paolo, antico cardine di collegamento tra i tre Decumani giungeremo, al Complesso Monumentale dei SS. Filippo e Giacomo dell’ Arte della Seta in via San Biagio Dei Librai. Con il supporto delle guide, all’interno del complesso si potrà ripercorrere la storia della nobile lavorazione partenopea della seta, che risale all’anno 1000 ma già praticata all’epoca da una parte di ebrei residenti in città.

Visita anche alla chiesa dei SS. Filippo e Giacomo, dove verranno illustrati gli affreschi del XVI sec, la Sacrestia settecentesca, frutto dell’antico artigianato ligneo napoletano, la cripta, luogo di sepoltura dei corporati della seta, e i resti archeologici situati nel cortile interno della Chiesa.

Ultima tappa del tour sarà la zona di San Marcellino e Monterone, anch’essa antica Giudecca a sud della città in epoca medievale dove erano situate due sinagoghe, oggi inglobate all’interno di insediamenti urbanistici.

Programma:

  • Ore 10.30: raduno dei partecipanti davanti stazione metrò di Piazza Cavour linea 1 lato edicola
  • Ore 10.50: inizio visita guidata; durata del tour 2 ore circa.

Contributo associativo:soci e Cral affiliati  € 10 a persona comprensivo di ticket ingresso Complesso dei SS. Filippo e Giacomo – non soci euro 12, Minori età non superiore ad anni 18 gratuiti.

La prenotazione è obbligatoria.

Scarica l’app gratuita assodipendenti sul tuo cellulare direttamente da playstore (solo per android)

Per maggiori informazioni e prenotazioni: Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli, via Francesco Arnaldi, 48 – 80126 Napoli; 081.6140920; 08119463799; www.assodipendenti.it – terramia.napoli.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: