Amiche in cucina: insalata di fragole, rucola e funghi champignon

di Caterina Mazzola

Care amiche, la natura ci mette a disposizione un’infinità di alimenti e sostanze che contribuiscono al nostro benessere.  Oggi parliamo delle fragole. La fragola, il cui nome scientifico è Fragaria vesca,  è un frutto di forma triangolare, di colore rosso, costellato di piccoli puntini, che tutti ben conosciamo per il profumo intenso ed il sapore delizioso.

In realtà la fragola è definita impropriamente frutto, perché il frutto vero e proprio è composto dai piccoli puntini che circondano la fragola stessa e che erroneamente vengono chiamati semi.

La fragola è un frutto solare: la stagione della luce che ritorna dopo il buio invernale. Quando non è coltivato in un ambiente chiuso o concimato con prodotti chimici, è un concentrato di proprietà curative.

Non sono ben definite le origini della fragola: alcune fonti la considerano originaria dell’Europa, in particolar modo dell’area alpina, mentre altri del Cile, da dove un ufficiale francese agli inizi del Settecento ne importò le piante madri. Storicamente però pare che la fragola fosse presente già sulle tavole dell’antica Roma.

Fino al XVII secolo, in Europa venivano coltivate piante di specie selvatiche autoctone ed altre varietà introdotte dall’America del Nord: innestata con la specie americana, la pianta di fragola produceva frutti molto più grossi.

Gli insetti più pericolosi per la fragola sono gli afidi, la muffa grigia, l’oidio o mal bianco, i marciumi radicali, che si verificano in caso di ristoppio. Nonostante la fragola sia coltivata dalla pianura fino ad oltre i 1000 m di quota necessita di condizioni ambientali specifiche: le zone migliori sono quelle a clima temperato.

La fragola possiede moltissime virtù salutari, innanzitutto ha un altissimo potere antiossidante che supera di 20 volte quello di altri alimenti e un ricco contenuto di vitamina C rispetto agli agrumi; ecco perché la fragola è ai primi posti nella speciale classifica dei cibi che mantengono giovani.

Ma non è tutto: oltre ad essere diuretica, astringente depurativa e tonica, le sue foglie e le radici guariscono piaghe e riducono le abrasioni, e l’infuso è rinfrescante

È anche ricchissima di calcio, ferro, magnesio ed è consigliata a chi soffre di reumatismi e malattie da raffreddamento. Inoltre è particolarmente indicata per combattere il colesterolo, sono una buona fonte di acido citrico, un componente dalle proprietà disinfettanti ed antisettiche comprovate in grado di prevenire le infezioni del tratto urinario.

L’acido citrico contenuto nella fragola è anche utile per la prevenzione di infezioni intestinali responsabili di diarrea, flatulenza e disturbi dell’intestino.

Alcune ricerche hanno dimostrato che, grazie al loro contenuto di acido folico le fragole sono utili per il mantenimento della memoria. Questi frutti contengono xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alitosi. Ha anche un‘azione antiritenzione che viene potenziata dal potassio, un minerale di cui le fragole sono ricche.

Oggi voglio darvi una ricetta fresca ,leggera e gustosa: insalata di fragole, rucola e funghi champignon .

Preparazione: lavare e asciugare un ciuffo di rucola. Pulire e affettare 8 funghi champignon e 8 fragole mature e sode. Mettere tutti gli  ingredienti nella terrina con la rucola. Schiacciare bene altre 4 fragole, unire 1 cucchiaio di olio extra vergine, mezzo cucchiaino di senape, sale, pepe, succo di limone ed emulsionare. Versare la salsina sull’insalata, mescolare e servire questa fresca e salutare insalata.

Per oggi è tutto e alla prossima!

La rubrica Amiche in Cucina è curata da Caterina Mazzola, una bella signora porticese estremamente versatile e piena di interessi.

Per maggiori informazioni, consigli e suggerimenti potete scrivere all’indirizzo infolospeakerscorner@libero.it e la nostra amica in cucina Caterina sarà felice di rispondervi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *