Ancora lungomare

PORTICI (NAPOLI) – Ancora un altro capitolo della storia senza fine dei lavori che daranno il lungomare alla Città. Di seguito la nota diffusa dall’Aministrazione comunale,

Comunicato Stampa

 Waterfront. Il Comune di Portici ha ricevuto in data 4-6-2016 certificazione ostativa antimafia emanata dalla Prefettura di Napoli nei confronti della società Lande Spa, mandante nel consorzio di imprese che si è aggiudicato l’appalto per l’esecuzione dei lavori di riqualificazione del lungomare. Tale certificazione è stata resa su richiesta avanzata dal Comune di Portici nell’ottobre 2015  con successivi ed ulteriori solleciti nel 2016.

L’affidamento dei lavori, come previsto e consentito dal codice dei contratti, era naturalmente avvenuto sotto riserva di legge.

Il Dirigente del settore lavori pubblici del Comune ha provveduto in data 08-06-2016 a notificare al raggruppamento di imprese la suddetta informativa e rappresentato che tali motivi, laddove non rimossi, possono essere causa di recesso contrattuale.

In risposta alla nota precitata il Consorzio Integra (società capogruppo subentrata nel contratto) – in ossequio alla normativa vigente che consente la sostituzione di una delle imprese associate –  ha già inviato una missiva al Comune di Portici con la quale «… manifesta la volontà di interrompere il rapporto con la mandante Lande e di voler proseguire così come previsto dalla legge, essendo la scrivente in possesso dei requisiti tecnico-organizzativi ed economico-finanziari nell’esecuzione della commessa».

È appena il caso di sottolineare a tutti gli improvvisati paladini della legalità che Lande spa risulta essere società aggiudicataria di appalti pubblici sull’intero territorio nazionale e che pertanto strumentale e pretestuosa appare una lettura dei fatti che vuole rinvenire un insussistente legame ambientale con il nostro Ente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: