Ancora un week end d’arte e cultura

L’Associazione “Assodipendenti – TerramiaNapoli” propone il suo tradizionale fine settimana di arte e cultura con due appuntamenti: sabato 30 gennaio è in programma la visita guidata ad alcune delle chiese di una delle zone più popolari della città di Napoli, Forcella, mentre domenica 31 gennaio offrirà una passeggiata per le vie di Napoli alla scoperta dell’eredità culturale e materiale lasciata in città dal Governo Francese.

Sabato 30 gennaio: Forcella, il cui nome è dovuto al suo caratteristico bivio ad ipsilon (Y) che ricorda le fattezze di una forcella. Il percorso inizierà dalla chiesadi Santa Maria Egiziaca a Forcella (o chiesa di Santa Maria Egiziaca all’Olmo), affacciata sul Rettifilo (corso Umberto I), considerata, per omogeneità di stile, uno degli esempi meglio riusciti dell’architettura barocca napoletana; l’edificio con annesso monastero fu fondato nel 1342 grazie al volere della reginaSancha d’Aragona, che volle una struttura che accogliesse le prostitute pentite, ma fu sottoposto ad un importante rifacimento tra i secoli XVI e XVII, quando venne abbellita con le opere di importanti artisti tra cui Luca Giordano. Si proseguirà la visita tra le tipiche stradine del quartiere, fino a giungere alla chiesa di sant’Agrippino a Forcella, generalmente chiusa al pubblico ma che in via del tutto eccezionale il parroco ci concederà di visitare, il cui impianto risale al periodo medievale (XIII secolo), ma il cui interno conserva i resti delle decorazioni barocche frutto dell’intervento settecentesco di Nicola Tagliacozzi Canale.

30gennaio

Programma:

  • ore 10: accoglienza presso l’ingresso della chiesa di Santa Maria Egizica a Forcella (corso Umberto I, 208)
  • ore 10,30: inizio della visita guidata; durata circa 90 minuti.

Contributo associativo: euro 8 per soci Assodipendenti e Cral affiliati- euro 10 non associati.

Domenica 31 gennaio: Il Governo Francese nel breve ma significativo periodo storico (1806- 1815) cambiò aspetto alla città, ne allargò i confini tanto che venne finalmente trattata come centro di rilevanza internazionale, con una serie di interventi di tipo urbanistico che incisero notevolmente sulla viabilità e che ancora oggi sono evidenti.

Il tour  inizia a via Foria. Tra il 1810 e il 182 Gioacchino Murat  provvide  a sistemare la via nonché a riempire i fossati circostanti affidandone i lavori a Stefano Gasse  e a Gaetano Schioppa.

Dal 1811 al 1814  fu costruito un prolungamento fino a Poggioreale con progetto di Giuliano De Fazio, sotto la supervisione di Luigi Malesci. Percorrendo via Foria si giunge all’ ingresso del Real orto Boranico, fondato agli inizi del XIX secolo, proprio sotto il Governo Francese.  Quest’ultimo mise in atto, in realtà, un’idea concepita in precedenza da Ferdinando IV di Borbone, la cui realizzazione era stata impedita dai moti rivoluzionari del 1799. Il decreto di fondazione dell’Orto Botanico risale al 28 dicembre 1807 e fu firmato da re Giuseppe Bonaparte, fratello di Napoleone.

francesi

Il tour prosegue in direzione di uno dei simboli più conosciuti ed apprezzati di Napoli nel mondo: piazza del Plebiscito. Non tutti conoscono la storia di questa piazza e pochi sanno che la sua sistemazione fu voluta da Gioacchino Murat, con la costruzione del celebre emiciclo in pietra lavica e marmo. Per giungere in piazza de Plebiscito, i partecipanti  saranno accompagnati all’interno della Metro, fermata Museo e fermata Toledo, dove verranno illustrate le caratteristiche di queste due stazioni che rientrano nel novero delle “Stazione dell’Arte” della nuova Linea 1. Il tour si conclude alla “Salita del Gigante”.  

Programma:

  • ore 10: raduno dei partecipanti all’ingresso del Real Orto Botanico , Napoli, via Foria n. 192
  • ore 10.20 – inizio visita guidata; durata: 2 ore circa.

Contributo associativo euro 8 ( associati  e Cral affiliati) euro 10 per i non soci.

N.b.  il  biglietto per i trasferimenti alle stazioni della metro non e’ compreso nel contributo associativo. Pertanto si consiglia di acquistarlo prima dell’inizio della visita guidata.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: Associazione culturale Assodipendenti – TerramiaNapoli, via Francesco Arnaldi, 48 – 80126 Napoli; 081.6140920; 08119463799; www.assodipendenti.it – terramia.napoli.it – Facebook: assodipendenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *