Andar per sagre

di CIRO SANTISOLA

Ecco per voi gli appuntamenti dei prossimi giorni. Intervenite, ma, mi raccomando, come ospiti non come turisti: non finirete mai di stupirvi della ricchezza enogastronomica della Campania!

eboli

EBOLI (SA) – Dal 25 al 27 novembre all’Azienda Agricola Regionale Sperimentale Improsta, ubicata nel comune ebolitano, nel cuore della Piana del Sele, avrà luogo la seconda edizione di FestAmbiente Agricoltura.

Un evento, in cui saranno declinati, a dire degli organizzatori, «… ùalla nostra maniera alcuni dei temi per noi più importanti, ponendo l’accento su dissesto idrogeologico, agricoltura biologica, caporalato; lanceremo una volta di più la campagna Salva il Suolo – People4Soil, racconteremo i nostri orti urbani, daremo spazio alle aziende che investono in agricoltura di qualità; ospiteremo centinaia di ragazzi delle scuole del territorio, che saranno coinvolti, grazie anche alle peculiarità della struttura che ci ospita, in laboratori e visite molto interessanti».

Venerdì 25 novembre

  • Ore 9.30 – Visite guidate e laboratori per gli studenti
  • Ore 10 – Conferenza di presentazione La nuova agricoltura e le sfide del presente.

Parteciperanno: Franco Alfieri, consigliere delegato del presidente della Regione Campania per le Agricole, la caccia e la pesca; Corrado Martinangelo, consigliere del Ministro alle Politiche Agricole, Massimo Cariello, sindaco di Eboli, Claudio Ansanelli, dirigente dell’Unità Operativa Dirigenziale Sviluppo delle produzioni vegetali – Assessorato regionale Agricoltura Regione Campania; Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania, Silvestro Caputo, presidente del CRAA, Angelo Gentili, responsabile di Legambiente Turismo; Vincenzo Inverso, delegato all’Ambiente Giunta del Parco Nazionale del Cilento; Vittorio Sangiorgio, presidente della Coldiretti Salerno; Rosario Rago, presidente della Confagricoltura Campania; Carmine Pecoraro, presidente della CIA Salerno; Mario Catalano, presidente della Legacoop Campania; Aristide Valente, presidente dell’Alma Seges; Emilio Ferrara, direttore dell’OP Terra Orti; Gennaro Velardo, dell’OP AOA; Pietro Caggiano, dell’OP Armonia; Alessandro Turchi, dirigente della ProfAgri Salerno; Laura Cestaro, dirigente dell’ITA G. Fortunato di Eboli; Luigi Buccino, ambasciatore di orti sociali Legambiente.

  • Ore 12 – Presentazione del Protocollo d’Intesa Legambiente – Istituto Zooprofilattico per il Piano di Monitoraggio Integrato Campania trasparente – SPES.

Interverranno Antonio Limone, direttore dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno; Beppe Croce, responsabile nazionale del settore Agricoltura di Legambiente; Fabrizio Marzano, imprenditore agricolo.

  • Ore 18 – Seminario su: Agricoltura e migranti, i nuovi scenari dopo la legge sul caporalato.

Moderati da Mariateresa Imparato, della segreteria di Legambiente Campania, prenderanno la parola: Anselmo Botte, segretario della CGIL Salerno; Salvatore Esposito, del Consorzio Mediterraneo Sociale; Aldo De Chiara, avvocato generale dello Stato – Tribunale di Salerno; Giovanna Basile, segreteria della FLAI CGIL Salerno.

  • Seguiranno lo showcooking del cuoco contadino Pietro Parisi, dell’Ero Ora Restaurant; la degustazione guidata del vino Capoclasse – Profagri, a cura della Scuola Europea Sommelier con Maria Manuela Russo ed Enrico Malgi, giornalista enogastronomico.
  • Ore 21.30 – Giovanni Block live concert Apertura con Group Djato ospiti del Centro Magyc – Cooperativa CCM di Eboli.

Sabato 26 novembre

  • Ore 10.30 – Seminario su: Dissesto idrogeologico e consumo di suolo: proposte a confronto, per un’agricoltura sostenibile.

Con la moderazione di Luca Pucci, Comitato Scientifico Legambiente, Interverranno: on. Alfonso Andria, estensore DDL sul dissesto idrogeologico; Giandomenico Consalvo, vicepresidente nazionale della Confagricoltura; Vito Busillo, presidente del Consorzio Destra Sele; Marcello Murino, presidente dell’Ordine Agronomi Salerno; Maria Gabriella Alfano, presidente dell’Ordine Architetti Salerno; Pietro Caggiano, dell’OP Armonia; Francesco Domenico Moccia, presidente dell’INU Campania; Luca Salvati, del CRA-RPS; Guido D’Urso, docente di Idraulica agraria all’Università degli Studi di Napoli – Federico II; Anna Savarese, vicepresidente di Legambiente Campania.

  • Ore 16- Laboratori e animazione per bambini
  • Ore 18- Seminario sul tema Biologico e conversione, il futuro è adesso.

Ai lavori, moderati da Valerio Calabrese, responsabile Agricoltura Legambiente Campania, parteciperanno: Giuseppe Cilento, della Coop. Nuovo Cilento; Tino Bellina di Orto Bellina; Guglielmo Noschese, presidente dei Giovani Confagricoltura Campania; Nicola Lalla, Assessorato Agricoltura Regione Campania), Daniela Sciarra, responsabile nazionale Legambiente Filiere Agroalimentari; Annamaria Cascone, di Giovani Imprese Coldiretti; Angelo Petolicchio, vicepresidente di Aprol Coldiretti Campania.

  • Ore 20 – L’Aglianicone, un vitigno antico per un vino da scoprire.

Alla presentazione del progetto, curato dall’Università degli Studi della Basilicata, interverranno: Vitale Nuzzo, docente all’Università della Basilicata; Giuseppe Celano, docente Università della Basilicata; Giuseppe Capo, presidente delle Terre dell’Aglianicone.

Seguirà una degustazione guidata a cura di Scuola Europea Sommelier e IIS. E. Ferrari di Battipaglia, con la partecipazione delle aziende vitivinicole: Tenuta Macellaro, Azienda Agricola Silvaplantarum, Tenute del Fasanella, Viticoltori De Conciliis, Azienda Agricoal Scairato. I lavori riprenderanno alle:

  • Ore 21.30 – Capitan Capitone e i fratelli della costa con Daniele Sepe, Maurizio Capone, Gnut live concert – ingresso libero Apertura con Domenico Monaco – Cantastorie

Domenica 27 novembre

  • Ore 10 – Laboratori e animazione per i bambini Teatro per bambini e famiglie con: Flavia D’Aiello in Le storie dell’Orto
  • Ore 10.30 – Dibattito su La biodiversità agraria, gli agricoltori custodi alla sfida dei PSR. Moderato da Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania, vi interverranno: Tommaso Pellegrino, presidente del Parco Nazionale del Cilento, degli Alburni e Vallo di Diano; Agostino Casillo, presidente del Parco Nazionale del Vesuvio; Giuseppe Russo, dell’Associazione Agricoltori per l’Ambiente; Patrizia Spigno, di Slowfood – Ricercatrice Arca 2010; Silvestro Caputo, presidente del CRAA; Rosa Pepe, del CREA; Vincenzo Peretti, docente all’Università degli Studi di Napoli -Federico II.

Sempre ad Eboli, nell’ambito di FestAmbienteAgricoltura, festival nazionale organizzato da Legambiente, l’Associazione Alma Seges sarà protagonista dell’evento con la celebrazione dei seguenti convegni:

alma-sa

  • Venerdì ore 10.00 – La nuova agricoltura e le sfide del presente con Aristide Valente;
  • Venerdì ore 12.00 – Piano di Monitoraggio Integrato Campania trasparente – SPES con Fabrizio Marzano;
  • Sabato ore 10,30 – Dissesto idrogeologico e consumo di suolo con Vito Busillo;
  • Sabato ore 18.00 – Biologico e conversione, il futuro è adesso con Guglielmo Noschese;
  • Domenica ore 10.30 – La biodiversità agraria, gli agricoltori custodi alla sfida dei PSR con Giuseppe Russo.

controne

CONTRONE (SA) –  Da sabato 26 a domenica 27 novembre la, nel comune incastonato alle falde dei Monti Alburni, si svolgerà la 34sima edizione della Sagra del Fagiolo.

Il tradizionale evento, nato nel 1983, organizzato dall’Amministrazione civica del Comune cilentano, si impone sempre più di valorizzare l’ottimo e delicato fagiolo locale. Un legume, distinguibile per: il suo squisito inconfondibile sapore, per la sua buccia molto sottile che lo fa prestare ottimamente alla cottura, per la sua alta digeribilità.

Per l’occasione, il centro abitato della cittadina torna a rivivere il clima di un tempo. Qui, gli ospiti potranno incrociare personaggi in costume d’epoca e presso le tipiche taverne, festosamente allestite, potranno assaggiare gustosi piatti tipici della cucina contronese: scarola con fagioli, lagane (pasta fresca fatta in casa) e fagioli, pasta e fagioli, la cotica con i fagioli, i fresellini e fagioli conditi con olio extravergine d’oliva, ottenuta dalla premitura delle olive di due varietà locali: la Rotondella e la Carpellese.

portici

PORTICI (NA) – Dalle ore 19di sabato 26 novembre, all’interno del settecentesco chiostro del convento di Sant’Antonio da Padova, in via Università 74, si terrà la Sagra della castagna.

Proposto dalla comunità francescana dei Frati Minori Conventuali e organizzato dalla Cetra Angelica onlus, l’evento vuol essere un’occasione per vivere insieme e in piena serenità un momento di aggregazione all’insegna della solidarietà e, allo stesso tempo, vivere lo spirito di comunità nella semplicità predicata da San Francesco

Nel corso della serata, allietati dalla musica dal vivo diffusa in sottofondo, si potranno gustare le squisite e fragranti caldarroste e le altre specialità culinarie preparate con il frutto autunnale che si fregia del marchio a Indicazione Geografica Tipica Castagna di Montella.

Prefiggendosi finalità filantropiche, il ricavato dell’evento, sarà interamente devoluto alle missioni della Provincia francescana di Napoli e Basilicata presenti nelle Filippine.

L’ingresso alla manifestazione è libero e gratuito.

mignano-monnte-lungo

MIGNANO MONTE LUNGO (CE) – Nella serata di sabato 26 novembre, i viottoli del caratteristico antico borgo medievale Cicuta, ospiteranno l’Inno al novello.

Nel corso della decima edizione della manifestazione, curata dalla Pro Loco, presso i numerosi stands enogastronomici, i visitatori potranno gustare gli antichi sapori dei tipici prodotti della cucina locale: ciceri e tagliarielli, pasta e fagioli, pecora pezzata, bruschetta all’olio di oliva, pizze fritte, salsicce e broccoli in cassuola, caldarroste, dolci delle nonne.

Alle pietanze si potrà ottimamente abbinare del buon vino novello, gratuitamente offerto dalle cantine locali.

ceppaloni

CEPPALONI (BN) – Nella suggestiva cornice del Castello del Borgo di Ceppaloni, sabato 26 e domenica 27 novembre, si svolgerà la 3a edizione del Tartufo al Borgo Sagra del tartufo bianco.

Un evento voluto dal Comune della valle attraversata dal fiume Sabato per valorizzare e incentivare consumo del pregiato Tartufo Bianco, raccolto nei boschi di querce e di castagni del territorio.

Passeggiando per i vicoli, i visitatori potranno degustare piatti conditi con il pregiato fungo ipogeo, indiscusso protagonista della sagra. Inoltre, potranno partecipare alla visita guidata al Castello o alle mostre d’Arte, alla Mostra Mercato, all’asta di beneficenza per la raccolta di fondi da destinare alle popolazioni colpite di recenti terremoti e ai Laboratori del Gusto, curati dall’Associazione Tartufai Sanniti.

Le due serate saranno rallegrate da intermezzi artistici e musicali tenuti da artisti di strada.

sirignano

SIRIGNANO (AV) – Al centro storico del comune della bassa Irpinia, a partire dalle ore 19.00 di sabato 26 e di domenica 27 novembre, si terrà l’ottava edizione della manifestazione Natale Piccirill.

Nel corso dell’evento, organizzato dalla Pro Loco Sant’Andrea di Sirignano, si potrà godere un’anticipazione natalizia con degustazione di piatti tipici della tradizione sirignanese, musica e canti popolari, mercatini di Natale.

piana-di-monte-verna

PIANA DI MONTE VERNA (CE) – Con inizio alle ore19.00, sabato 26 e dalle ore 12.00 di domenica 27 novembre, nel centro del comune del Medio Volturno, si terrà Piazze della Lumaca.

Giunto alla sua quarta edizione, l’evento gastronomico «… che ha portato un nuovo modo di preparare la lumaca, con ricette innovative, piatti unici, accostamenti di sapori che offrono al palato un mix di sapori e piaceri» proporrà la degustazione di piatti a base di lumache, provenienti dall’allevamento a Ciclo Biologico a Parco Coclè.

Nel corso della kermesse interamente dedicata alla preparazione culinaria della lumaca, ai visitatori verrà offerta l’opportunità di assaggiare non solo piatti della tradizione popolare, come la lumaca al sugo, ma anche pietanze innovative, come gli spiedini di lumaca, le lumache fritte o brisè, le lumache in fonduta di formaggi. Pietanze queste ottenute da abili cuochi associando il gustoso mollusco ai formaggi, agli ortaggi, ai legumi e ai tanti altri prodotti del territorio.

Nella piazza Largo Ferrari saranno allestiti stands dedicati alla lumaca, sia fresca che conservata, e agli altri prodotti ottenibili dal mollusco: prodotti cosmetici, artigianali ottenuti con l’impiego dei gusci, nonché punti informativi, dove gli interessati e i curiosi potranno avere notizie su mondo dell’elicicoltura = allevamento di lumache

Contestualmente alla festa Piazze della Lumaca si terrà il III Incontro di Elicicoltura per il Centro Sud Italia, un evento di caratura nazionale, unico in tutta l’Italia Centro Meridionale, dedicato alla Chiocciola di Allevamento a Ciclo Biologico Completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: