Andar per sagre

di Ciro Santisola

Ed ecco le sagre della ricca Campania in programma questo fine settimana.

CUSANO MUTRI (Bn) Nell’accattivante scenario del borgo arroccato sul versante Sud del Monte Matese, per i prossimi tre fine settimana, a partire da venerdì 23 settembre 2016 fino a sabato 9 ottobre, si darà vita al tradizionale appuntamento con la Sagra dei Funghi.

cusano-mutri

L’evento di promozione eno-gastronomico, tra i più importanti del Meridione d’Italia, divenuto ormai un classico punto d’incontro nel panorama gastronomico-culturale non solo campano, offrirà ai visitatori l’opportunità di onorare e apprezzare le tradizioni gastronomiche, artigianali e artistiche, le bellezze architettoniche e naturali, della “Perla del Parco del Matese”.

Ancora una volta, i funghi porcini prodotti del sottobosco, l’enogastronomia, la cucina tradizionale, le tipicità del territorio saranno i veri e indiscussi protagonisti della kermesse cusanese, giunta alla sua 38esima edizione.

Presso i numerosi stand gastronomici, allestiti nel centro storico del borgo matesino, infatti, i visitatori potranno gustare varie pietanze a base di funghi scientemente e sapientemente preparate dai ristoratori locali.

Inoltre, i visitatori potranno seguire gli appuntamenti folkloristici, i canti popolari, gli spettacoli in piazza, le mostre e le esibizioni, le visite guidate alle chiese, i percorsi naturalistici di incomparabile bellezza che faranno da cornice alla Sagra.

santantonio-abate-stands-sagra

SANT’ANTONIO ABATE (Napoli) – Da venerdì 23 a domenica 25 settembre 2016, a partire dalle ore 20.30 alle ore 23.55, al Largo Sandro Pertini, si svolgerà il Week End Napoletano.

Una tre giorni, nata per far vivere le tantissime tradizioni di Napoli legate ai cibi di strada, ai mestieri, alla musica e ai balli tradizionali e, allo stesso tempo, per valorizzare le attività produttive e le eccellenze agroalimentari locali.

Numerose saranno le prelibatezze preparate: i visitatori potranno gustare: il fritto misto napoletano, la pizza a portafoglio, la pizza fritta, ’o pere e ’o musso, ’o cuoppo di fritto di pesce, il panino con soffritta e tante altre squisitezze, il tutto accompagnato da buon vino locale!

L’iniziativa si propone il fine di destinare il ricavato alla costruzione di giostrine per i bambini, da allestire nel parco naturale adiacente al Largo Sandro Pertini.

Il programma, per le tre serate, sarà così strutturato:

  • venerdì 23 settembre: sfilata dei Pulcinella e della banda musicale per il paese; esibizione di diversi gruppi folkloristici esecutori di musiche e danze, accompagnate dalla tradizionale tammorra.
  • sabato 24 settembre: serata musicale con un omaggio al grandissimo Pino Daniele, per ricordare l’artista e le sue canzoni.
  • domenica 25 settembre: esibizione canora e degustazione dell’ottima pasta e fagioli, preparata con il fagiolo mustacciello.

Per tutto il weekend, il pubblico potrà assistere alla dimostrazione di arte presepiale de “La Bottega del Presepe” di Massimo Vanacore.

positano

POSITANO (Salerno) – Sulla spiaggia di Fornillo, amena località del comune situato nel cuore della Costiera Amalfitana, sabato 24 settembre, si terrà la tradizionale Festa del pesce.

La kermesse positanese, giunta alla sua 25sima edizione, vivrà momenti di altissima gastronomia, proponendo prelibatezze marinare, preparate con il fresco pesce pescato nello specchio di mare del costiera amalfitana, preparati Questo il programma dell’edizione 2016:

  • ore 17.30 – Piazza dei Mulini, alla voce «Attenzione! Pupulazione! Stasera si esce! Si va tutti alla Festa del pesce!» gli ospiti saranno accolti dal “Pazzariello” interpretato da Pasquale Terracciano;
  • ore 18.30 – Molo spiaggia grande, al canto di ‘A sangria e l’allegria e Partene ‘e bastimiente – partenza del servizio navetta gratis per raggiungere la spiaggia di Fornillo;
  • ore 19 – Spiaggia di Fornillo, al grido di Frienne e magnanne si darà avvio alla degustazione dei piatti preparati dagli chef-pescatori.

avella

AVELLA (Avellino) – Sabato 24 e domenica 25 Settembre 2016 nel centro storico del comune della bassa Irpinia si terrà Pane, Ammore e Tarantella, Festa dell’Arte e della Gastronomia.

Un evento, dedicato al gusto e alle tradizioni folkloristiche, alla riscoperta della propria storia e della propria cultura. Per cui, il titolo della manifestazione, negli intenti degli organizzatori sintetizza «… un chiaro biglietto da visita che vuole attirare l’attenzione sui tre elementi principali di una civiltà semplice e contadina che oggi ci appare tanto lontana: il pane come forma di lavoro nei campi e alimento principale del pasto, l’amore come simbolo di famiglia e la tarantella come momento atteso di gioia e socialità dopo tanta fatica».

Per l’occasione, quindi, il borgo antico si trasforma completamente. Le piazzette, gli antichi cortili diventano palcoscenico, su cui si esibiscono le star dello spettacolo e accolgono mostre d’arte visiva, stand eno-gastronomici e artigianali.

Passeggiando per le strade, accompagnati da un sottofondo di musica folk, i visitatori potranno presso i punti ristoro degustare piatti a base di prodotti locali (ricotta, mozzarelle, pizze fritte, panini, sfogliatelle, babà) e assaggiare ottimi vini locali. Inoltre, potranno osservare i prodotti artigianato.

Per maggiori informazioni: 3206975797

TRENTOLA-DUCENTA (Caserta) – Dalle ore 20 di sabato 24 e domenica 25 settembre, nella piazza Beato Popolo Manna del comune in provincia di Caserta, avrà luogo la 19sima edizione della Sagra Sausiccia Friariello e Vino Asprinio.

trentola-ducenta

Una manifestazione organizzata dalla Proloco Terrasprinia allo scopo celebrare le due eccellenze dell’eno-gastronomia dell’Agro Aversano.

Nelle due serate, presso gli stand gastronomici gli ospiti potranno degustare l’eccezionale classico abbinamento culinario salsiccia di maiale e friarielli, seguito dall’ottimo vino Asprino.

Durante le due serate, allietate da buona musica e da esibizioni di artisti di strada, ci saranno anche dei mercatini dei prodotti dell’artigianato, dell’antiquariato e del vintage.

Per maggiori informazioni: 0393738619209

napoli

NAPOLI – Alla Selva Lacandona – Fondo Rustico Amato Lamberti, posto alla località Chiaiano, dal 23 al 25 settembre, si svolgerà la prima edizione del Festival delle Vigne Metropolitane.

Incontrastati protagonisti della festa saranno i vigneti del territorio metropolitano di Napoli, caratterizzati dall’essere costituiti da viti coltivate franco di piede, vale a dire non innestate su radici americane. Le viti dei vigneti napoletani, come quelle dell’intero areale, che va dal Vesuvio ai Campi Flegrei, sono le uniche a essere scampate all’attacco della fillossera, un insetto che nel XIX secolo ha distrutto interi vigneti. Per ovviare alla falcidia delle coltivazioni viticole, vennero importati dall’America portainnesti resistenti all’avversità.

La festa, quindi, sarà un’imperdibile occasione per scoprire questo particolarissimo tipo di viticoltura che, giorno dopo giorno, rappresenta sempre più una risorsa economica per il territorio.

La prima edizione del Festival delle Vigne Metropolitane si terrà con il seguente programma:

  • ore 17.30 – Presentazione del Festival delle Vigne Metropolitane
    Tavola Rotonda: vigna storica San Martino, vigna di Salita Scudillo, vigna Selva Lacandona, esperienze a confronto.
  • ore 18.30 – Visita alla vigna Selva Lacandona e degustazione di vini e prodotti del territorio a cura di Associazione Italiana Sommelier
  • ore 19.30 – Concerto Black in the Selva. Musica rap e reggae napoletana.

sirignano

SIRIGNANO (Av) – A partire dalle ore 20, nella piazza Aniello Colucci adiavcente al palazzo comunale del centro irpino, sabato 24 e domenica 25 settembre, si svolgerà la Sagra della Cotoletta Sirignanese.

Organizzata dalla Pro loco Sant’Andrea di Sirignano, la manifestazione nasce per dare impulso allo sviluppo e alla promozione del territorio “anche attraverso i fornelli”.

Nel corso della kermesse i visitatori, in compagnia di buon cibo e buona musica, potranno cogliere l’opportunità di assaggiare insieme alla tipica cotoletta, attrice principale della tavola sirignanese, gli gnocchi al sugo di tracchie, il panino con salsiccia nostrana, la pizza di raurinio, le patate fritte, i contorni vari, i dolci del periodo estivo-autunnale, il tutto bagnato da buon vino locale.

castelcivita

CASTELCIVITA (Salerno) – Nel suggestivo centro storico di Castelcivita, posto alle pendici meridionali degli Alburni, sabato 24 e domenica 25 settembre, si terrà la XXVI edizione della Sagra del Fungo Porcino.

La manifestazione gastronomica, organizzata dalla Pro Loco castelcivitese, permetterà ali ospiti di gustare varie squisite specialità tutte a base di funghi porcini: frittelle, pizza, penne, risotto, spezzatino e caciocavallo impiccato con funghi porcini.

Tutte le gustose pietanze saranno accompagnate dall’ottimo vino locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: