Andar per sagre

di Ciro Santisola

Cari aficionados, ecco alcuni suggerimenti per il prossimo fine settimana.

ISCHIA (NA) – Da venerdì 12 a domenica 14 maggio 2017, le sale e le pertinenze dell’hotel La Madonnina di Ischia faranno da cornice al primo Festival della Cucina Partenopea.

Sarà una tre giorni dedicata all’enogastronomia, curata dall’ItalianEat, società impegnata nella produzione e nella commercializzazionedi prodotti alimentari cardini della Dieta Mediterranea.

La manifestazione si svolgerà con il seguente programma:

Venerdì 12:

  • in mattinata – alla sala conferenze dell’hotel, la professoressa Rossella Galletti,esperta in educazione alimentare e pedagogia della Dieta Mediterranea esporrà la sua lectio magistralis. Al momento formativo, parteciperàun gruppo di studenti provenienti dall’istituto alberghiero e professionale Telese di Ischia.
  • ore 19 – in terrazza, si terrà un light dinner con il menù allestito da Luigi Castagna, chef resident, accompagnato di vini della cantina Nugnes, da acqua Vitalis

Sabato 13:

  • ore 11.30 – si svolgerà uno show coking condotto dallo chef Nino Di Costanzo, patron del ristorante Danì Maison.Tra i partecipanti impegnati ai fornelli vi sarà anche Maria Mazza, madrina dell’evento.
  • ore 12 – i due nuovi piatti,realizzati con i prodotti ItalianEat, potranno essere degustati dal pubblico presente.
  • Nel pomeriggio, nel corso della conferenza stampa, Myrta Mazza, nutrizionista dell’Università di Roma Tor Vergata, parlerà dell’importanza nutrizionale dei prodotti tipici della Dieta Mediterranea.
  • in serata – in terrazza, guardando le stelle, il professor Capaccioli, professore emerito dell’Università Federico II di Napoli e già direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte. Disqusirà sullavolta celeste
  • dalla performance al piano del cantautore ischitano Valerio Sgarra.

Domenica 14:

  • i buyer, i ristoratori e i giornalisti partecipanti al Festival potranno cogliere gli aspetti più suadenti delle bellezze naturali dell’isola.

CAMPOSANO (NA) – In piazza Umberto, nel cuore del comune vesuviano, sabato 13 e domenica 14 maggio si terrà il tradizionale Palio del Casale a Camposano.

 L’avvincente corsa a dorso d’asini, risalente al maggio del 1768, rievocherà l’ottenuta indipendenza del casale dalla vicina Nola

Alla corrente tornata della manifestazione parteciperanno alcune delegazioni provenienti non solo dalle altre regioni d’Italia (Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Lazio, Puglia, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Campania), ma anche da Paesi esteri (Croazia e Pakistan).

L’evento si svolgerà secondo il seguente programma:

Sabato 13 maggio

  • ore 20 – Inizio Cena al Casale: porchetta di agnello farcita con patate, piselli e pancetta.  Macinato di scottona con salsiccia friarielli e provola.  Porchetta di maialino locale con melanzane a dadini insaporiti.
  • ore 21 – Cerimonia inaugurale: investitura 2017. A seguire musica popolare con i Tarantuli di Gasperina (CS) e Il gruppo folcloristico Sannio Antico di Casalduni (BN).

Domenica 14 maggio

  • ore 11 – gare di qualificazione: i rioni di Camposano si sfidano per decidere l’asino che gareggerà perla Campania alla gara internazionale.
  • ore 12,30 – Pranzo al Casale: scialatielli con pesce spada e melanzane, polpo allaluciana con crostini. Torchietti con salsicce e trito di funghi, rosbif con piselli. Dolce e vino locale.
  • ore 15 –  Mirko Gisonte
  • ore 17 – il corteo storico: le delegazioni partecipantial palio sfilano in costume tipico della loro regione.
  • ore 18 – Il Palio del Casale.
  • Ore 19 – inizio Cena al Casale: la  zeppola di don  Giulio (tipica zeppola farcita con macinato di maialino e friarielli),  grigliata, pesce fritto, pizzettona fritta. A seguire serata musicale e cabaret con Peppe Iodice.

 

MARIGLIANO (NA) – All’Istituto Anselmi di Marigliano dal 13 al 15 maggio si 2017 sarà di scena l’ottava edizione della Sagra dello gnocco nel pignatiello.

Nata nel segno della solidarietà l’evento ancora una volta sarà di sostegno all’opera dei missionari della Divina Redenzione di Padre Arturo D’Onofrio.

Tra le realizzazioni ottenute con il frutto della sagra, i volontari vantano la creazione di un centro studi per bambini e ragazzi in Colombia, presso la casa di accoglienza di Neiva.

La  sagra avrà luogo secondo questo programma:

Sabato 13

  • ore 19.30 – Apertura stand gastronomici ed espositivi
  • ore 21- Spettacolo musicale con I VAJ MO 

Domenica 14

  • ore 9.30 – S. S. messa nel cortile dell’Istituto Anselmi
  • ore 13- Lo gnocco a pranzo
  • ore 19.30 – Apertura stand gastronomici ed espositivi
  • ore 20.30 – Esibizione a cura della scuola di Ballo Si.Ma Dance di Mariglianella
  • ore 21.30 – Cantiamo e balliamo con il duo BungaBunga Band 2.0 

Il menù del pranzo di domenica 14 maggio comprende: antipasto, Gnocchi nel Pignatiello, carne arrosto, contorno, bibita, pane, caffè o gelato (omaggio).

Il prezzo è di € 12.50 a persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: