Andar per sagre

di Ciro Santisola

Cari amici, ecco ancora appuntamenti per il week end.

ALIFE (CE) – Cominciata giovedì 31 agosto, proseguirà fino a domenica 3 settembre la Festa della cipolla ad Alife.

La piazza Porta Piedimonte, nel centro della cittadina del Sannio alifano, ospiterà l’evento, voluto e organizzato dall’Associazione GUSTUMAS di Alife in collaborazione con altri enti e associazioni locali e nazionali, per promuovere i prodotti tipici del territorio del Parco Regionale del Matese.

La Cipolla Alifana, eccellenza dell’agro-alimentare dell’Alto Casertano, riconosciuto Presidio Slow Food, sarà nuovamente l’indiscusso protagonista di una festa ricca di eventi degustativi, didattici e artistici.

Di seguito, si riporta il programma completo

Giovedì 31 Agosto

  • Ore 20 – Inaugurazione Festa – taglio del nastro – apertura stand gastronomici
  • Ore 20,30 – AlliumCepa, inaugurazione della Mostra/Concorso curata dal prof. Gianni Parisi
    Ore 21,30 – Cebollas en la pista, balli di gruppo, liscio e latino-americano con Giorgio Cenerazzo

Venerdì 1 Settembre

  • Ore 17,30 – Apertura del Mercatino dell’Ortolano, esposizione e vendita di prodotti a km 0
  • Ore 21 – T.O.B. The Old Band in concerto

Sabato 2 Settembre

  • Ore 16 – Via Mura Romane (tratto di Porta Piedimonte) – Raduno di auto e moto d’epoca in collaborazione con Club Antichi Sanniti
  • Ore 17 – 20 – Olimpiadi della Cipolla, giochi tematici a cura di DreamAnimation
  • Ore 17,30 – Apertura del Mercatino dell’Ortolano, esposizione e vendita di prodotti a km 0
  • Ore 18 – E n’zerte re cipoll, laboratorio didattico sulla realizzazione delle n’zerte di cipolle, a cura di Slow Food Matese
  • Ore 20 – Ri-scoprendo Alife, visita guidata in notturna alle rilevanze storiche romane e medievali
    Ore 21,30 _ Pagaf Band in concerto

Domenica 3 Settembre

  • Ore 9 – 20 – Fiera Alifana
  • Ore 10 – 12 – Iscrizione a Cipolla Alifana in passerella, concorso per i tre titoli “Cipolla più grande”, “Cipolla più piccola” e “n’zerta più lunga” a cura dell’Associazione Gustumas
  • Ore 10 – 13 – Iscrizioni alla Caccia alla Cipolla a cura di DreamAnimation
  • Ore 10 – 13 – Le antiche genti alifane, visita guidata al Museo Archeologico e ai siti archeologici
    Ore 16 – Cipolla Alifana in passerella, esposizione delle cipolle in concorso a cura dell’Asso- ciazioneGustumas
    Ore 16 – 19 – Caccia alla Cipolla itinerario entro le mura cittadine alla ricerca della Cipolla smarrita a cura di DreamAnimation
  • Ore 17,30 – Laboratorio del Gusto sulla Cipolla di Alife e sul Fagiolo Cera, degustazione guidata a cura di Slow Food Matese
  • Ore 21 – Black Cadillac Blues in concerto
  • Ore 23 – Premiazione dei vincitori dei concorsi: Caccia alla Cipolla, Olimpiadi della Cipolla, Mostra/Concorso AlliumCepa e Cipolla Alifana in passerella.

GROTTOLELLA (AV) –  Nel fascinoso centro storico del borgo irpino da venerdì 1 a domenica 3 settembre, ci sarà la XII edizione di Il Pasto della salamandra.

Un evento, organizzato dal Forum della Gioventù di Grottolella, per animare e valorizzare il centro storico del paese, attraverso la musica, l’arte, a cultura e, non ultimo, l’eno-gastronomia.

La manifestazione, un «teatro immenso senza quinte, senza attori ma dove tutti sono i protagonisti, all’insegna Il tempo che passa, la tradizione che resta, momento di «gioia, comunicazione, confronto di linguaggi e di pensieri che si associano e che diventano un luogo comune», proporrà l’incontro tra le tradizioni popolari, del gusto con le nuove proposte di rinnovamento

Nelll’arco delle tre giornate si potranno gustare: fusilli con il cotechino, maialino alla brace, caciocavallo impiccato e tante altre prelibatezze della tipica cucina locale. Ogni pietanza potrà essere abbinata a eccellenti vini, prodotti dalle cantine del territorio.

Nel corso della manifestazione grottolellese, lungo le stradine del borgo medioevale si terranno spettacoli itineranti con artisti di stradagiocolieritrampolierimangiafuoco.

Sul palco, invece, si esibiranno i gruppi musicali:

  • Nuova Compagnia, venerdì 1 settembre,
  • Sole e Luna, sabato 2 settembre,
  • Molotov d’Irpinia; Zeketam, domenica 3 settembre.

MONTEFORTE IRPINO (AV) – Nel paese della Bassa Irpinia, da venerdì 1 a domenica 3 settembre, avrà luogo il Pizza Village.

Promossa dall’Associazione Le Antiche Botteghe dei Borbone, la kermesse montefortese, nei tre giorni, fornirà agli amanti della buona tavola, l’opportunità di gustare un’ottima pizza, piatto tipico napoletano, preparato dalle pizzerie locali.

A partire dalle ore 18, gli ospiti potranno  godere dei diversi momenti di intrattenimento o seguire gli spettacoli proposti da Arteteca: artisti di strada, mascotte, comici, cantanti.

FORINO (AV) – Nella cittadina irpina, da venerdì 1 a domenica 3 settembre, si terrà la nuova edizione di E’ fest arret o’ vic re’ monache.

Un evento, organizzato dall’’Associazione O’ vic re’ monache con il patrocinio del Comune di Forino, all’insegna della buona musica popolare e della tipica cucina irpina, al fine di reperire fondi da destinare a scopi benefici.

Il ricavato della manifestazione, infatti, sarà interamente devoluto alla realizzazione di iniziative a sfondo sociale.

Questo il programma musicale della kermesse forinese:

  • venerdì 1 settembre – concerto de Le Ninfe della Tammorra Quintet,
  • sabato 2 settembre – Francesco Di Bella
  • domenica 3 settembre – esibizione delle scuole di ballo locali – concerto di Tommy Riccio

SAN SALVATORE TELESINO (BN) – Il centro storico del paese sannita, nei giorni 1, 2 e 3 settembre, ospiterà la 15sima edizione della Festa dello Struppolo.

Un evento, unico riconosciuto in Campania da Legambiente come Ecofesta, organizzato  dall’associazione Pro Loco con il patrocinio del comune di San Salvatore Telesino e la collaborazione con l’Associazione Amici di Massimo Rao, per promuovere l’immagine del paesino e la sua florida cultura enogastronomica.

Ai buongustai sarà proposta la degustazione del prelibato struppolo, il tipico rustico realizzato con ingredienti semplici e naturali: farina, uova, olio e sale, accompagnato da peperoni quarantini, prodotti agroalimentari riconosciuti tradizionali dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Nelle tre serate della festa, ai percorsi del gusto si accompagneranno performance musicali, cene in piazza, percorsi culturali che si snoderanno nelle strade del centro storico, il mercatino dell’agricoltura e dell’artigianato, le mostre e le visite guidate alla scoperta del territorio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: