Andar per sagre

di Ciro Santisola

Cari amici, ancora sagre ed eventi che si terranno nei prossimi giorni nella generosa terra di Campania.

GRAGNANO  (NA) Nell’area compresa tra i portoni storici di via Roma e il campo sportivo San Michele del comune notoriamente conosciuto come Città della pasta, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 settembre, dopo quattro anni, tornerà la Festa della Pasta.

A dare l’annuncio, l’imprenditore gragnanese Giuseppe Di Martino e Maurizio Cortese, Presidente.

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Pasta di Gragnano, ancora una volta richiamerà in paese ai piedi dei Monti Lattari migliaia di visitatori, attratti dalla storica tradizione che lega la città al rinomato prodotto gastronomico, che si avvale del riconoscimento europeo dell’Indicazione Geografica Protetta Pasta di Gragnano.

Dodici grandi chef stellati operanti nel territorio, nelle tre giornate, interpreteranno la pasta. Proporranno le loro prelibatezze preparate seguendo le tradizionali ricette e abbinando i diversi formati a pomodori selezionati tra le migliori produzioni campane.

Venerdì 8 settembre: Pasta al pomodoro

  • Alfonso Caputo – La taverna del Capitano di Amrina del Cantone – Aglio e olio, pomodoro San Marzano e basilico – Spaghetti
  • Luigi Salomone – Piazzetta Milù di Castellamamre di Stabia – Candela laccata di zuppa forte, yogurt di bufala e finocchietto – Candele spezzate
  • Giulio Coppola – La Galleria di Gragnano – Pasta al pomodoro d’oro – Pasta mista
  • Andrea Napolitan – Il bikini di Vico Equense – Mischiato leggero con pomodori lampadina, raviulillo, e friselle – Mischiato leggero
  • Giacomo De Simone – Le Axidie di Vico Equense – Il sole nel piatto – Orzo e tubetti piccoli
  • Mario Cinque – Yacth Club di Vico Castellamamre di Stabia – Pasta con fagioli arrecanati e nduja – Pasta mista

Sabato 9 settembre: La pasta del girono dopo

  • Peppe Guida – Osteria Nonna Rosa di Vico Equense – Rigatoni
  • Giovanni Sorrentino – Gerani si Santa Maria la Carità – “A frittata e macacrun” – Pasta mischiata
  • Vincenzo Vaccaro – Cucina 82 di Gragnano – Pasta e patate…molto meglio il giorno dopo – Archetti o pasta mista lunga
  • Pasquale Torrente – Il Convento di Cetara – Scammaro…a sinistra – Spaghetti
  • Michele De Leo – Palazzo Avino di Ravello – Pomodorini gialli, spadino fresco, capperi disidratati e sfusato amalfitano – Mezzi rigatoni
  • Vincenzo Maresca – Il Cellaio di Vico Equense – O’ raù scarfato – Candele spezzate o Ziti spezzati

Domenica 10 settembreRagú e Genovese

Alfonso Caputo – La Taverna del Capitano di Marina del Cantone – Genovese

Peppe Guida – Osteria Nonna Rosa di Vico Equense – Ragù.

La manifestazione gragnanese sarà coordinata da Alfonso Iaccarino, chef del Ristorante Don Alfonso 1890 di Sant’Agata dei Due Golfi, testimonial della Pasta di Gragnano IGP nel mondo.

Altrettanto ricco sarà il calendario degli spettacoli che si terranno dalle ore 22 al campo sportivo al termine delle degustazioni. Allieteranno la festa diversi bellissimi spettacoli: le performace di artisti strada, le interpretazioni di musica ballabile degli anni cinquanta eseguite da un’orchestra che suonerà in una cassa armonica appositamente costruita e di due cantanti di grande personalità, le esibizioni di ballerini che vi insegneranno e inviteranno a ballare per tutta la festa in una atmosfera di luci e allegria.

Le esibizioni del giovane ballerino tedesco Sven Otten,  del cantautore e musicista Enzo Avitabile, con i suoi ritmi afro-americani,e del comico Simone Schettino, con un suo esilarante spettacolo, saranno le punte di diamante del calendario degli spettacoli..

Il ticket menú, un primo piatto a scelta e una bottiglia d’acqua, è di 5 euro.

ANGRI (SA) – In piazza Doria del comune dell’Agro Nocerino, da venerdì 8 a domenica 10 settembre si terrà la prima edizione di Pomodoria 2017.

La Festa del Pomodoro, organizzata dall’Associazione Pomodoria in collaborazione con Big Eventi e con il contributo morale del Comune di Angri, della Regione Campania e della Commissione Europea, intenderà riportare alla memoria le antiche tradizioni e permettere di gustare le eccellenze dell’Agro Nocerino, valorizzando il pomodoro in tutte le sue specialità culinarie.

Presso i sedici stand gastronomici, i visitatori potranno gustare un ricco menù «caratterizzato dagli gnocchi alla sorrentina, paccheri allo scarpariello, scazzuoppoli e caponata, cuoppo fritto all’italiana, pizza in vari gusti, tagliere di salumi accompagnato da un calice di vino doc e, infine, zeppole e babbà».

Le tre serate, tutte a ingresso gratuito, saranno allietate da concerti di musiche e folklore con ospiti d’eccezione:

  • 8 settembre – Jay-D &Net – The Bootle’s – Tammorrasìa;
  • 9 settembre – Giulia nel paese delle meraviglie, Gerardo Amarante e Gli Spacca paese,
  • 10 settembre – Route 18 – Mr. Hyde.

SANT’AGNELLO (NA) – Ai Colli di Fontanelle, frazione collinare del comune di Sant’Agnello, da venerdì 8 a domenica 10 settembre, avrà luogo la 38esima edizione della Mostra Mercato Fontanelle.

Manifestazione improntata alla valorizzazione delle produzioni agro-alimentari del territorio, organizzata dalla Cooperativa Fontanelle con il sostegno del Comune di Sant’Agnello, cuore agricolo della Penisola Sorrentina.

Gli amanti del gusto, agli stands enogastronomici, allestiti nello spazio che va dalla piazza Carlo Sagristani alla Chiesa, potranno prendere contezza dei sapori dell’orto e delle carni, prodotti a km 0, ottenuti dagli agricoltori e dagli allevatori della Penisola Sorrentina.

La formidabile pasta e patate sarà il pezzo forte del menu della sagra.

Nel corso dell’evento, oltre alla Mostra mercato, vera vetrina dei prodotti agricoli del territorio, ci sarà anche La salita del palo della Cuccagna, organizzata con il supporto dei campioni di Rosengarden di Bergamo

Le tre serate, animate da un programma musicale di tutto rispetto, vedranno impegnati:

  • venerdì 8 – tre giovani gruppi locali Emiro e Scapestro, Good Time Roll e Taraf de Funicular;
  • sabato 9 – Gianni Aversano;
  • domenica 10 – la Nuova Compagnia di Canto Popolare.

TERZIGNO (NA) – Alla frazione Boccia al Mauro, parte del territorio del comune alle falde del Vesuvio, venerdì 8 e sabato 9 settembre si terrà la prima edizione della Sagra della nocciola.

Una due giorni, organizzata dal Comitato Boccia al Mauro, per far gustare, conoscere e apprezzare la nocciola, una delle più deliziose tipicità gastronomiche dell’area vesuviana.

La manifestazione dedicata alla promozione del saporito frutto, sarà anche l’occasione per divertirsi, ballare al ritmo della musica tradizionale, assistere alle esibizioni di ballo.

Questi gli spettacoli programmati per le due giornate:

  • Venerdì 8 settembre: cabaret con il comico Fofò e l’esibizione di Mimmo Dany, il molleggiato del Sud
  • Sabato 9 settembre: balli e tammorre con il gruppo folk La Vesuviana, musica live con il musicista Pasquale Auricchio, cabaret con Oscar Di Maio e figlia.

APOLLOSA (BN) – Le piazze e le strade del paese, sabato 9 e domenica 10 settembre, saranno aninate da Le vie del maialetto.

Una manifestazione di cibo, arte e cultura, voluta per valorizzare le tipiche eccellenze dell’agro-alimentare del territorio comunale, «… i cui del paese veri protagonisti, oltre al maialetto al vino e all’olio, sono gli imprenditori locali».

Gli organizzatori proporranno la degustazione di un menu di succulenti pietanze preparate con carne di maiale secondo antiche ricette: cosciotti e filetto di maiale al forno, tagliatelle all’uovo condite con sugo di carne. Carni alla brace, salsicce, prosciutto,  capicollo, accompagnate da un buon bicchiere di vino di a marchio di qualità del Taburno.

BAIANO (AV) – La villa comunale, nel centro del comune posto  nella pianura Campana, sabato 9 e domenica 10 settembre, ospiterà la XXVIII edizione della Festa della Nocciola.

Un appuntamento del Settembre Baianese, promosso dalla Pro Loco Baiano, per offrire ai visitatori l’occasione di gustare varie prelibatezze a base di nocciola.

Tra le pietanze tipiche della festa, la Pasta al Pesto di Nocciola, un piatto dal gusto unico, e gli immancabili i dolci “fatti in casa”, come lo squisito torrone.

Faranno da cornice all’evento della Bassa Irpinia stand eno-gastronomici, spettacoli musicali, mostre di pittura, di fotografia e dell’artigianato artistico.

CASALVELINO (SA) – Il litorale di Casalvelino Marina, frazione del comune di Casalvelino, da venerdì 8 a domenica 10 settembre, ospiterà Pesce in Festa.

La kermesse eno-gastronomica, organizzata dai pescatori locali in sinergia con il mondo dell’associazionismo locale, l’evento proporrà non solo numerosi momenti gastronomici con la buona cucina cilentana marinara, ma anche storie di mare e balli folkloristici.

Il menù dela festa comprenderà la degustazione di: friselle con alici marinate; pasta e fagioli con cozze; cuoppo misto; cuoppo di calamari; orata alla griglia; pizza fritta; patatine fritte; dolce cilentano; vino e percoca; vino; acqua.

Le serate saranno allietate da musica popolare e balli.

CAUTANO (BN) – In piazza Vittorio Veneto e in piazza Principessa di Piemonte, nel centro storico di Cautano, da venerdì 8 a domenica 10 settembre, si svolgerà Taburno Experience.

Un evento, organizzato dal Comune di Cautano, la Proloco Cepino – Prata Cautano, Slow Food Taburno in collaborazione con il Forum Dei Giovani e il Servizio Civile Volontari, dedicato alla patata interrata di montagna

Principe della tre giorni sarà la patata, «alimento vitale per la popolazione del Taburno, che costituisce la base di numerose ricette locali, alcune legate ai pasti che i contadini usavano recare con sé nei campi».

Nel corso dell’evento, finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’intero comprensorio, si potranno degustare non solo le patate interrate ma anche le altre tipicità agricole del territorio e ammirare le meraviglie naturali del Taburno.

Oltre al convegno di apertura, durante la kermesse cautanese, si terranno dei Cooking show con grandi chef che rappresenteranno il Sannio con ricette originali a base di patata interrata, presentati da firme del giornalismo di settore.

Ci saranno, infine, mercatini della Terra, stand di prodotti enogastronomici e dell’artigianato locale, musica dal vivo, gara podistica su strada di 8,2 km “In corsa… sulla dormiente”, escursioni in montagna per assistere al rito della patata interrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: