Andar per sagre

di Ciro Santisola

Carissimi, ultime segnalazioni di sagre ed eventi in Campania in programma nel fine settimana. Ospiti d’onore, le Loro Maestà  Castagna e Uva.

SUMMONTE (AV) – Il centro storico del paese ai piedi del Monte Partenio, dalle 10 alle 24 di domenica 15 ottobre, accoglierà la XXXV edizione della Sagra della Castagna a Summonte.

Ancora una volta, il consueto appuntamento gastronomico, intenderà valorizzare le caratteristiche organolettiche del  tipico frutto autunnale, raccolto nei castagneti del territorio.

I ristoratori locali proporranno i loro particolari menu, comprendenti specialità culinarie e dolci tradizionali a base di castagne, accompagnate da un bicchiere di buon vino.

SCISCIANO (NA)  – In piazza XX settembre, nel cuore del piccolo paese di Scisciano. Oggi sabato e domani domenica 15 ottobre , si terrà la 21sima edizione della Sagra della noce.

Un evento promosso per valorizzare il prodotto attraverso vari piatti, primi, secondi, dolci e liquori, appartenenti sia alla tradizione gastronomica locale sia a quella innovativa, preparati con la protagonista principale della manifestazione: la noce.

Presso gli stands gastronomici, oltre alle prelibatezze culinarie, gli amanti «del classico, della genuinità, del semplice» poranno cogliere la possibilità di degustare, al naturale i frutti dell’albero tanto caro al dio greco Dioniso.

Le due serate della sagra saranno allietate da spettacoli musicali.

Questo il programma:

sabato 14 ottobre

ore 20 – Proiezione partita di calcio Roma – Napoli. Gerardo Amarabte e Spaccapaese

domenica 15 ottobre

ore 12 – Io e Mia Sorella-La Band. La prova del Cuoco

ore 20 – Esibizione di ballo a cura di Edusport Dance. Fede ‘n’ Marlen

SERINO (AV) – All’Arcostruttura Mercato Coperto, sita alla frazione Rivottoli, sabato 14 e domenica 15 ottobre, si terrà la 42esima edizione della Sagra della Castagna.

La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Serino e patrocinata dal Comune di Serino, con il supporto della Banca di Credito Cooperativo di Serino e delle Associazioni locali e provinciali, per promuovere il tipico frutto della stagione autunnale: la castagna serinese, «la prima d’Irpinia».

Durante la manifestazione, che come sempre, avrà come perni fondanti l’enogastronomia, l’artigianato e il folklore, la musica e il divertimento, si potranno assaporare tantissime pietanze a base di castagna,

Nella mattinata di domenica, presso l’Oratorio, si terrà un momento di approfondimento con la celebrazione del convegno dal tema “La castagna di Serino tra sfide vecchie e nuove” a cui parteciperanno operatori, tecnici ed esperti del comparto castanicolo.

SCALA (SA) – Il borgo tipicamente medioevale della cittadina della Costiera Amalfitana, nei giorni di sabato 14 e domenica 15 ottobre, con replica anche nel successivo fine settimana, 21 e 22 ottobre, ospiterà la quarantaduesima edizione della Sagra della Castagna.

Un evento che avrà come protagoniste assolute le castagne, nato per promuovere il prelibato frutto dei Monti Lattari, definito il marrone della costiera.

Presso i chioschi allestiti per l’esposizione e la degustazione dei prodotti tipici locali,   gli amanti della buona tavola potranno gustare svariate prelibate leccornie «primi e secondi piatti preparati con sapiente maestria dalle massaie scalesi: pietanze dal sapore antico, quasi medievale, che si potrà ritrovare nelle penne alla crema di castagne, nel carré di maiale e negli involtini di carne, farciti con salsa di castagne».

Questo il programma completo della manifestazione.

Sabato 14 ottobre

Ore 17 – Apertura dei chioschi. Presentazione delle squadre delle sei contrade impegnate nei giochi tradizionali in piazza

Ore 21 – Tony Esposito e Neapoltan Power in concerto

Domenica 15 ottobre

Ore 9.15 – Raduno dei partecipanti ai giochi

Ore 9.30 – Messa dello Sportivo. Caccia la tesoro

Ore 15.30 – Fondo Giordano, Campo Scuola di Ciclismo Movicoast Sport e Turismo, prova di abilità in bici per ragazzi da 7 a 15 anni

Ore 17 – Apertura dei chioschi. Giochi tradizionali in piazza

Ore 19.30 – Corsa degli asini

Ore 20 – Live Music in Piazza: “Il gallo e la volpe e…

Sabato 21 ottobre

Ore 15.30 – Fondo Giordano, Campo Scuola di Ciclismo Movicoast Sport e Turismo, prova di abilità in bici per ragazzi da 7 a 15 anni

Ore 17 – Apertura chioschi. Giochi tradizionali in piazza

Ore 20.00 – Live music in Piazza: balli e canti popolari con A paranza da Costier

Ore 21.30 – Ciro Giustiniani live show

Domenica 22 ottobre

Ore 17 – Apertura chioschi. Giochi tradizionali in piazza

Ore 17.30 – Sfilata dal bivio di San Pietro verso Piazza Municipio del gruppo Folk Pogerola

Ore 18.30 – Tiro alla fune

Ore 19.30 – Corsa degli asini e Premiazioni

Ore 20 – Esibizione Gruppo Folk Pogerola.

PONTELATONE (CE) Nella piazza principale della frazione Treglia, ai piedi del Monte Friento, nei prossimi due week end 14 – 15 e 21 – 22 ottobre, avrà luogo la trentunesima edizione della Sagra della Castagna Ufarella.

Un’occasione per immergersi nel verde dei Monti Trebulani, per gustare la prelibata castagna Ufarella, frutto inserito nell’elenco dei prodotti tradizionali della Regione Campania, accompagnata da un bicchiere di buon vino Casavecchia e per divertirsi assistendo agli spettacoli di straordinari artisti.

Nel corso delle serate, presso gli stands, aperti dalle ore 19,  gustando i diversi piatti tipici locali, si potrà fare un «tuffo nel passato e uno sguardo verso il futuro: attraverso la degustazione di prodotti tipici per percorrere la storia culinaria locale, ripresa con grande entusiasmo ogni anno dai giovani impegnati in tale evento».

MUGNANO DEL CARDINALE (AV) – La caratteristica strada di “Pié di Mugnano”, adiacente piazza Umberto I del comune della Bassa Irpinia, sabato 14 e domenica 15 ottobre, accoglierà la settima edizione dell’Autumn Fest.

Un evento, dedicato alla stagione autunnale, organizzato dal Forum dei Giovani, per promuovere le produzioni enogastronomiche del territorio.

Nel corso della manifestazione, dalle ore 20, presso gli stands gastronomici gli amanti del buon gusto potranno degustare pietanze a base di prodotti tipici locali: «la Pizza di Raurinio, le montanare, i salsiccioni nel sugo, il panino con porchetta, con costatella e con salsiccia, soffritto, caldarroste, cuoppo di polpette, bucatini con soffritto, pasta fagioli e cotica, fagioli alla messicana, caciocavallo impiccato, straccetti con crema alla nocciola e tante altre prelibatezze».

Nella giornata di domenica si terrà il raduno delle auto d’epoca e la quinta edizione del Lancio della caciotta: seguendo un percorso tracciato con la paglia, i concorrenti si sfideranno facendo roteare la pezza di caciotta nel lancio più lungo.

La manifestazione mugnanese sarà allietata dalle esibizioni musicali di diversi artisti, saliranno sul palco:

sabato 14 ottobre – la Uomo Orchestra Partenopea e Nicola Caso

domenica 15 ottobre – Fox Marsella e Quebradeira Indipendente.

CAPUA (CE) – L’azienda agricola e agrituristica La Colombaia – Fattoria Biologica, in via Grotte San Lazzaro domenica 15 ottobre ospiterà la settima edizione di Seminare il futuro!

Una giornata dedicata alla semina collettiva di cereali biologici voluta per far comprendere al cittadino il lavoro degli agricoltori e i valori dell’agricoltura biologica, nonchè per offrire la possibilità di vivere un’esperienza semplice e indimenticabile da vero protagonista.

Promossa in Italia da quanti producono nel rispetto della terra e da quanti operano nel campo dei controlli sui fornitori, con approfondite analisi di prodotto e di processo, accomunati nella finalità di preservare la salute dell’uomo: Ecor, Naturasi, Cuorebio i negozi biologici, Baule volante e realizzata con il patrocinio di: Associazione per l’agricoltura biodinamica, Agri Bio Itallia, Demeter Associazione Italia, la tornata 2017coinvolgerà 35 aziende agricole biologiche e biodinamiche di diverse regioni d’Italia.

L’Azienda Agricola La Colombaia, 100 ettari coltivati secondo i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica nel cuore della ridente e fertile pianura di Terra di Lavoro, aprirà le porte a famiglie, gruppi, singoli cittadini appassionati e curiosi, che vorranno partecipare allo spargimento a spaglio delle sementi di cereali di certificata provenienza biologica e biodinamica, in un campo appositamente preparato.

Un apposito striscione, sul quale ciascuno “seminatore” potrà lasciare la propria firma, individuerà la parte di campo seminata. Nel periodo che corre dalla semina alla raccolta, l’improvvisato agricoltore potrà osservare la crescita dei cereali seminati e potrà cogliere l’opportunità di riflettere sulla provenienza del cibo e sul futuro dell’agricoltura.

L’appuntamento presso l’Azienda agricola e agrituristica La Colombaia – Fattoria Biologica, si svolgerà con il seguente programma:

  • ore 10 arrivo dei partecipanti e accoglienza
  • ore 10.30 presentazione dell’iniziativa e spiegazione della semina
  • ore 11 semina collettiva

Nel pomeriggio degustazione di prodotti aziendali; possibilità di pranzo a pagamento, laboratori didattici.

TUFO (AV) –  Nel comune irpino, domenica 15 ottobre, si terrà la quinta edizione della Festa della Vendemmia.

Una giornata, da vivere tra vigneti, tradizioni, musiche popolari ed enogastronomia, all’insegna dei sapori e dei profumi del tipico vino a Denominazione d’Origine Protetta Greco di Tufo.

organizzata dalla Pro Loco di Tufo, «per sensibilizzare e coinvolgere i bambini e i ragazzi del paese» attraverso la formula ludico-educativa e il coinvolgimento degli appassionati enoturisti, la festa si svolgerà nel cuore del periodo della vendemmia con il coinvolgimento di gran parte della comunità tufese.

La giornata dedicata al “vino nuovo” avrà inizio alle ore 9 del mattino con il raduno nella centrale piazza Gramsci. Dopo aver consumato una genuina colazione contadina, i bambini raggiungeranno i vigneti in locolità Branete. Qui, vestendo i panni di piccoli “vignerons” e raccogliendo i grappoli d’uva, potranno vivere in forma diretta l’esperienza della vendemmia. Intorno a mezzogiorno i giovani vignaioli faranno ritorno in piazza, dove si terrà la benedizione dell’uva. Dopo il pranzo, potranno partecipare alla pigiatura dell’uva a piedi nudi, dando origine al nettare d’uva. La giornata si concluderà con la visita alle Cantine Di Marzo, dove si festeggerà il vino nuovo con l’ascolto di musiche popolari.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: