Andare per sagre

di Ciro Santisola

Cari amici, ecco una prima parte degli eventi e sagre che si terranno questo fine settimana in Campania.

 ALBANELLA (SA)In Piazza Martiri del Lavoro, centro della località Matinella maggiore frazione del comune di Albanella, iniziata lo scorso 6 si protrarrà fino al 14 agosto, la diciannovesima edizione della Festa delle Bontà di Bufala.

Un evento gastronomico, promozionale e socio-culturale, organizzato dall’Associazione MatinelProm, al fine di promuovere la Mozzarella di Bufala Campana DOP, la carne di bufalo e le altre tipicità territoriali e di devolvere in beneficenza parte dei proventi ottenuti dalla vendita dei prodotti.

La manifestazione, patrocinata dalla Regione Campania – Assessorato Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca,  dalla Provincia di Salerno – Assessorato Agricoltura e Foreste e del Comune di Albanella, godrà, per la prima volta del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Comparteciperanno alla riuscita della manifestazione le aziende casearie locali: Bufalabella, Bufalì,  La Contadina, La Vallesina.

Nel corso delle serate, a partire dalle ore 20, si potranno gustare varie specialità: «bocconcini di bufala, caciocavallo, ricotta di bufala, pomodori a km 0, fusilli al ragù di bufala, fusilli al pomodoro fresco, braciola d bufalo, polpettone di carne, salsiccia di vitellino di bufalo con patatine fritte, bistecca di vitello di bufalo con patatine, parmigiana di melanzana con mozzarella di bufala, ricotta di bufala con miele e nutella».

Durante a festa, inoltre, si terranno convegni e dibattiti con la partecipazione di personalità del comparto bufalino, della politica e delle istituzioni.

All’evento sarà abbinata una lotteria a premi. La vendita dei biglietti è presso tutti gli esercizi commerciali del Comune di Albanella.

PERITO (SA) –  Nel fantastico scenario del bosco di castagni, che avvolge il borgo medioevale di Perito, cominciata domenica 6, sino a domenica 13 agosto, si terrà la trentesima edizione della Festa Nel Bosco.

Per una settimana, il visitatore oltre a godere dei profumi del bosco, a partire dalle ore 20, potrà gustare i sapori di piatti a base di prodotti autoctoni, rigorosamente a km 0, preparati secondo le ricette della tradizione cilentana: «la minestra stretta, un insieme di verdure sfritte in padella con patate; la ciaula, cioè la classica ciambotta; le muligname ‘mbuttunate, uno dei piatti più amati; l’arrosto di vitello; sauzicchieddi arrustuti; i cavatielli fatti a mano e conditi con ragù di castrato, alla boscaiola o con il sugo semplice».

Farà da cornice alla festa un mercatino di prodotti dell’artigianato locale.

CAMPAGNA (SA) – Alla frazione Serradarce, area collinare del comune di Campagna, da martedì 8 a domenica 13 agosto, avrà luogo la ventinovesima edizione della Sagra del Castrato al Ragù cù Maccarun r’ Zit.

L’evento, ancora una volta, celebrerà la pietanza regina dei matrimoni di un tempo passato: i Maccarun r’ Zit (pasta degli sposi), conditi con ragù di castrato. Il castrato, ovvero il maschio della pecora allevato appositamente dai genitori degli sposi per il banchetto nuziale, e serviti con contorno di ciambotta.

La sagra sarà organizzata dall’associazione O.P.E.R.A.R.E., da sempre impegnata nella promozione e nello sviluppo della frazione di Serradarce.

In un’atmosfera del tutto familiare, canti, balli e buon vino consentiranno di trascorrere le serate in ottima compagnia.

PESCO SANNITA (BN) – Nel paese del beneventano giovedì 10 e venerdì 11 agosto si terrà la decima edizione della Sagra della Paccozza.

Protagonista assoluta della festa sarà la paccozza.  Un particolare tipo di pasta fresca, ottenuta da farine locali, di forma irregolare (triangolare o romboidale), solitamente condita con un sugo a base di pomodoro fresco, insaporito con costate di maiale e olio extra-vergine di oliva».

L’evento, organizzato dalla locale Pro Loco e dall’Amministrazione Comunale, a partire dalle ore 20, al costo di 6 euro, proporrà la degustazione «di un ricco menù costituito da un piatto di paccozza, condita con ragù di braciola di maiale, un secondo a base di salsiccia locale con contorno di melanzane e, per finire. una fresca fetta di anguria». Tutte le pietanze saranno seguite da un ottimo bicchiere di vino locale.

Le serate saranno allietate da spettacoli musicali.

SIANO (SA) – Presso Villa Santa Maria delle Grazie, nel centro del comune di Siano, da giovedì 10 a domenica 13 agosto, si terrà la Sagra della Braciola di Capra e della Percoca Sianese nel Vino.

Nel corso della manifestazione, i cultori dell’enogastronomia potranno gustare la braciola di capra – un involtino di carne ovina insaporito con prezzemolo, pepe e aglio insieme a un piatto di pasta fatta in casa o come ripieno di panini. La prelibata pietanza sarà accompagnata dall’ottimo vino locale reso particolarmente succoso dalla polpa particolarmente compatta e gialla della “percoca giallona”, una varietà di pesca tipica del territorio.

CASTEL SAN GIORGIO (SA) – Nella frazione Fimiani, parte del territorio di Castel San Giorgio,  da giovedì 10 a domenica 13 agosto, la 18sima edizione della Sagra della Trippa e del Prosciutto.

Nel corso dell’evento, organizzato dall’Associazione Circolo San Giuseppe, gli amanti della cucina povera, non solo potranno gustare la famosa Trippa alla Fimianese nelle sue tre varianti con fagioli, funghi o all’insalata, ma anche lagane saltate con ceci e prosciutto, panini al prosciutto con contorni vari, scamorza alla brace col prosciutto, caponata, patatine, pannocchie e dolci.

Le serate saranno allietate da musica e balli latino-americani e liscio.

BRACIGLIANO (SA) Nel comune collinare, appartenente alla valle dell’Irno e dell’Agro nosceeribo sarnese, da giovedì 10 a lunedì 14 agosto, si celebrerà la Sagra della Soppressata.

Un evento enogastromonico, organizzato dall’associazione Amici Braciglianesi, per la riscoperta dei sapori veri di una volta.

Nel corso della sagra, oltre alla tipica soppressata, si potranno gustare i piatti tipici della tradizione braciglianese «il piatto del casale, composto da affettati nostrani misti, penne ai funghi porcini, pasta e fagioli con la cotenna di maiale e il lardiciello, la braciola di capra, panini con salsiccia e patatine, il mallone e i dolci fatti in casa», il tutto innaffiato con del buon vino.

Ogni serata, a partire dalle ore 20, sarà allietata da uno spettacolo musicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: