Apre il cantiere per la riqualificazione del waterfront

PORTICI (NA) -Nella Casa comunale in via Campitelli giovedì 4 ottobre il sindaco Vincenzo Cuomo  ha annunciato con soddisfazione l’apertura del cantiere per il waterfront che finalmente darà alla città l’agognata passeggiata lungo il mare.

Il progetto di riqualificazione del waterfront, finanziato con circa 9.900.000 euro nell’ambito del programma PIU EUROPA, è stato appaltato a seguito di gara europea.

La discussione è stata aperta dall’assessore Maurizio Capozzo, che ha sottolineato il grande lavoro fatto in sinergia con i dirigenti dell’Ufficio tecnico, e la complessità delle autorizzazioni ottenute dagli enti sovraordinati, come la Regione Campania, la Soprintendenza e FS Italiane.

Ha quindi dato la parola all’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Iacone, che ha spiegato nei dettagli l’iter che ha portato a questo traguardo. Il termine dei lavori è programmato tra 365 giorni solari, anche se si prevedono inevitabili dilazioni. Ha ringraziato il Governatore De Luca che ha reso possibile un nuovo stanziamento dei Fondi Europei.

Il progetto originario del waterfront è stato riconsiderato tenendo conto delle criticità che incidevano sulla realizzazione, come i danni provocati dalle mareggiate. Il lungo percorso, iniziato subito dopo l’insediamento della Giunta Cuomo, oggi vede un nuovo organigramma che lavorerà per portare a termine i lavori e una nuova impresa, un vero e proprio team che si impegna in tutti i diversi aspetti che riguardano la realizzazione del lungomare

Infine ha preso la parola il sindaco Vincenzo Cuomo.

Il litorale della città vesuviana sarà finalmente unito con quello di Napoli: la passeggiata a mare che va dal Museo Ferroviario Nazionale di Pietrarsa arriverà al porto Borbonico del Granatello senza soluzione di continuità: all’altezza di Villa d’Elbeouf, proprietà privata, sono previste passerelle in legno.

Portici avrà così il suo waterfront, quasi due chilometri di costa da percorrere a piedi con la possibilità di accedere agli ampi arenili completamente restituiti alla fruizione pubblica. Avrà una pista ciclabile, aree di aggregazione, orti sociali e tanto verde. Anche l’illuminazione è stata progettata secondo criteri sostenibili,

Il parco urbano che sorgerà sulla linea di costa compresa tra la strada ferrata e gli arenili di sabbia nera rispetterà la natura dei luoghi. Sarà un percorso alberato con prati che degraderanno dolcemente verso la spiaggia, che rispetto alla massicciata si trova a -5,80 m.

Il sindaco Cuomo ha poi annunciato che si stanno approntando due bandi per Concorsi d’Idee di respiro internazionale. Le proposte devono essere inerenti alle attrezzature che completeranno il progetto di riqualifcazione del waterfront, le dotazioni smontabili che verranno utilizzate nei mesi estivi. L’altro riguarda invece il collegamento con il Museo di Pietrarsa e il Granatello, con una serie di parcheggi intermodali che insistano sulle aree interessate. Anche l’accesso al lungomare verrà modificato per renderlo diretto, senza utilizzare il sottopasso.

Cuomo ha concluso: «La nostra visione è di ampio respiro: con la realizzazione del waterfront vogliamo spostare il baricentro di Portici verso il mare, rispettando la sua naturale vocazione. Contestualmente ci sono altri asset strategici in corso, che metteranno in rete il Museo di Pietrarsa con la Reggia Borbonica, due dei maggiori attrattori turistici della città».

3 pensieri riguardo “Apre il cantiere per la riqualificazione del waterfront

  • 24 Dicembre 2018 in 11:18
    Permalink

    Siamo al 24 dicembre e non ho ancora visto niente.

    Risposta
  • 31 Gennaio 2019 in 18:11
    Permalink

    Gli accumuli di acqua in corrispondenza dei sottopassi continuano ad impedire il passaggio. Quindi al di là di tanto altro al 31 gennaio 2019, niente di nuovo oltre le parole.

    Risposta
  • 2 Febbraio 2019 in 17:05
    Permalink

    Si è sempre detto :
    L’erba è cresciuta molte volte e molte volte l’anno fatta seccare e consumare.
    Ho publicato diverse foto dell’inizio lavori alla litoranea, nel muo archivio personale ne ho decine che documentano i vari periodi di inerzia politica che riguardano il problema del lungomare quello … dei Cittadini Porticesi non dei “politicanti” porticesi.
    Sono pasati ben quindici (15) anni e nulla è sortito di nuovo.
    Quanto tempo pieno di promesse e millanterie dovrà ancora passare???
    Ai posteri l’ardua e vergognosa sentenza
    Vincenzo Monticelli (il censore)

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: