Arcana arcanorum, l’anima di Napoli

Dieci appuntamenti tra storia, arte sacra, magia, spiritismo, esoterismo iniziatico e popolare volti alla ricerca dell’anima di Napoli ovvero l’Arcana arcanorum Scala, un viaggio a ritroso nel tempo, un itinerario che porta alla conoscenza, al di là delle dimensioni umane del tempo … fino alla doppia morte.

Simboli, cultura alchemica, campi energetici, scienza  e sacro, studi praticati e obiettivi perseguiti attraverso millenni di ritualità stratificata, non astratti ma con una proiezione nella realtà.

Chiese, chiostri, cortili, strade, vicoli, piazze, campanili, bifore, rosoni, scale, ponti, fontane, sotterranei, forme geometriche da esplorare con occhi diversi per aprirsi ad una nuova percezione, non solo storica e culturale ma soprattutto spirituale.

«L’alchimia è un particolare tipo di ricerca sulla persona stessa, sulla propria identità, una conoscenza da acquisire che è come intraprendere con un viaggio affascinante», come spiega Claudia Esposito, presidente del  centro culturale “Anima di Napoli”, che ha sede a via Tribunali accanto la chiesa detta delle Anime del Purgatorio.

L’associazione è un centro  che si occupa dell’organizzazione  di eventi, escursioni, conferenze, seminari e tavole rotonde di studi per l’arte e l’artigianato ed il turismo con rassegne  d’arte e cultura,  mostre. vi si tengono inoltre corsi di storia, letteratura, poesia, simbologia, musica, teatro e cinema,  con appuntamenti a cadenza settimanale, in genere il sabato, mentre le visite storiche simboliche ed esoteriche si tengono la domenica pomeriggio.

Le visite guidate di volta in volta saranno incentrate su temi diversi:

  • Dalle origini dell’esoterismo e della simbologia dei miti greci dalla sibilla di Cuma ai riti di Eleusi, dal Pitagorismo al Mitraismo a Napoli, ai culti di Demeci, Cibele, Cecere, Demetra della dea madre, fino ai riti egizi alessandrini a Napoli.
  • Storia della cabbala e dello spiritismo napoletano: il munaciello ‘a bella ‘mbriana, i teschi portafortuna.
  • Storia della cabbala ebrea a Napoli e le sue origini
  • Tommaso Campanella, Giordano Bruno e i Rosacroce
  • Da Tschudy a Cagliostro
  • Raimondo de Sangro e l’immortalità fisica (Arcana Arcanorum)
  • L’esoterismo a Napoli nell’800, da Lorenzo di Montemaior, con i 7 libri sibillini di Cuma
  • Giustiniano Lebano e l’Arcana Arcanorum
  • Da Itzar a Giuliano Kremmerz
  • Da Franz Hartman alla moderna scuola spiritistica e cabalistica napoletana dell’800.
  • Il fenomeno medianico Eusapia Palladino

Le visite guidate sono  a cura dello storico, conferenziere e ricercatore in studi esoterici Michele di Iorio.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: 3739042367- 08119013492 – animadinapoli@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *