Arriva la fochina Selma

Lo Zoo di Napoli, che ricopre importanza scientifica e sociale, attende trepidante l’arrivo dell’olandesina Selma

NAPOLI – La protezione e la conservazione delle specie animali e l’uso sostenibile della biodiversità selvatiche rafforzando il ruolo dei giardini zoologici, spazi attrezzati in cui sono tenuti, non solo esposti al pubblico, animali selvatici o comunque rari, cresciuti per lo più in cattività.

Nel corso dei secoli il concetto di zoo e il suo ruolo nella società sono stati oggetto di dibattiti che ne ha trasformato profondamente la finalità, stimolando così il desiderio di studiare gli animali. Da serraglio per il divertissement di pochi privilegiati, dunque, è diventato materia per una conoscenza e una classificazione più approfondita delle specie animali.

Lo Zoo di Napoli, nonostante il duro periodo che si sta vivendo per l’emergenza sanitaria,  non smette di investire sull’animal welfare. 

Questa volta tocca alla vasca di Halos, la foca comune (Phoca vitulina), un mammifero marino carnivoro appartenente alla famiglia dei Phocidae, ospite del giardino zoologico dal marzo dello scorso anno.

Halos è un  maschio di 17 anni, è arrivato a Napoli grazie alla collaborazione con il Parc Zoologique de Chateau de Branféré , in Francia. Il motivo per cui è stato necessario spostarlo dal luogo nel quale viveva è stato determinato dal suo particolare carattere: Halos è infatti un animale molto solitario, non ama vivere in gruppo. In Francia era ospitato insieme ad altri esemplari della sua specie, dai quali però si teneva sempre molto distante, e alcune foche erano impaurite da lui.

Il responsabile che lo ha affidato allo Zoo di Napoli aveva raccomandato di tenerlo al massimo con un solo altro esemplare. É dunque arrivato nel giardino zoologico partenopeo dove ha vissuto in solitudine da circa un anno e mezzo, ormai.

Finalmente anche lui  avrà una sorpresa natalizia: dopo lunghe ricerche i responsabili scientifici dello Zoo di Napoli hanno trovato la fochina Selma. La nuova ospite ha quasi la stessa età di Halos e a breve partirà dal suo luogo d’origine, un parco in Olanda.

Napoli è in trepidante attesa e tutto lo staff dello zoo ha lavorato con passione per garantire ai due esemplari una vita felice insieme in una casa tutta ristrutturata: la nuova vasca è stata interamente piastrellata e riqualificata. Halos pare che ne stia già apprezzando i dettagli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: