Biorisanamento ed ecosostenibilità per un futuro migliore

di Stanislao Scognamiglio

NAPOLI  – «35 ettari al giorno, ovvero più di 4 m² al secondo: questo il consumo di suolo in Italia. E poi la contaminazione: quasi centomila ettari del nostro Paese sono le superfici che manifestano all’interno livelli di contaminazione, per un totale di 39 siti di interesse nazionale, a cui si aggiungono 16.000 ettari di aree di interesse regionale». Queste le motivazioni che hanno ispirato l’organizzazione del convegno Curiamo la terra alla ricerca di strumenti innovativi per contrastare il consumo e la contaminazione dei suoli.

Nell’ambito del convegno, che si svolgerà venerdì 22 luglio dalle 9.30 alle 14  nell’aula Pessina della Università degli Studi di Napoli Federico II in corso Umberto I, n. 40 in, si terrà il workshop Life Ecoremed.

Nel corso dei lavori, cui parteciperanno rappresentati del mondo accademico, delle istituzioni, esperti e operatori del settore, liberi professionisti, saranno presentati due utili strumenti che la ricerca ha messo a punto per contrastare le due minacce arrecate al suolo e all’ambiente:

  • una piattaforma web, Soil Monitor, uno strumento in grado di monitorare e valutare con un elevato dettaglio spaziale il consumo di suolo su tutto il territorio nazionale
  • il progetto Life Ecoremed, finanziato dall’Unione Europea, che ha lo scopo di sviluppare e dimostrare gli effetti dei protocolli di biorisanamento dei suoli agricoli nelle aree della pianura campana con particolari problemi di inquinamento.

I lavori si articoleranno secondo il seguente programma:

  • 9,30 – 10 – Registrazione dei partecipanti e visione dei poster in mostra.
  • 10:00 – 10:20 – Saluti di benvenuto ai convegnisti, a cura di:
  • Gaetano Manfredi – rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;

–  Matteo Lorito – direttore del Dipartimento di Agraria dell’Universit degli Studi di Napoli Federico II;

–  Piergiulio Cappelletti – direttore del Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Am-biente e                          delle Risorse dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;

–  Giorgio Matteucci – direttore dell’Istituto per i sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo                       del Consiglio Nazione delle Ricerche (CNR-ISAFOM);

–    Angelica Saggese – senatrice, segretario della Presidenza del Senato della Repubblica.

Durante la prima sessione: Il consumo di suolo, saranno esposte le relazioni:

  • 10:20 – 10:40 – Lo stato del consumo di suolo in Italia – Michele Munafò dell’Istituto superiore per la protezione e le ricerca ambientale (ISPRA);
  • 10:40 -11:15 – Soil Monitor: una piattaforma web innovativa per mitigare il consumo di suolo – Fabio Terribile e Giuliano Langella dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e CNR – Centro di Ricerca Interdipartimentale (CRISP).
  • 11:15 – 11:30 – Coffee break

Nella seconda sessione I suoli contaminati (workshop Life Ecoremed), saranno presentati i contributi:

  • 11:30 – 11:45 – La contaminazione del suolo: un itinerario dal contesto legislativo alle attività della Commissione Terra dei Fuochi – Massimo Fagnano dell’Università degli Studi di Napoli Federico II;
  • 11:45 – 12:15 – Metodi indiretti e metodi analitici per la valutazione della distribuzione spaziale e della biodisponibilità degli inquinanti – Paola Adamo e Simona Vingiani dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e CNR – Centro di Ricerca Interdipartimentale (CRISP);
  • 12:15 – 12:30 – Ruolo della vegetazione per l’analisi e la gestione del rischio – Nunzio Fiorentino dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Dalle 12:30  alle 13:15 Seguirà il dibattito generale sulle due sessioni. Interventi previsti:

  • Amedeo D’Antonio, funzionario dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, referente del progetto Life Ecoremed);
  • Antonio di Gennaro, Risorsa – Life Ecoremed;
  • Francesco D. Moccia, presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica Campania e Università degli Studi di Napoli Federico II;
  • Mario De Biase, commissario di Governo alle Bonifiche ex L. 6/2014 e SS;
  • Marinella Vito, direttore tecnico dell’Agenzia Regionale Protezione Ambientale in Campania;
  • Anna Savarese, vicepresidente di Legambiente Campania; Francesco Alfieri, consigliere delegato del presidente per l’Agricoltura della Regione Campania.

Dalle 13:15  alle 13:30 – Conclusioni

Dalle 13:30 alle 14:30 – Buffet lunch in compagnia di Ecosustainable band Terraterra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: