Butterfly, da Torre Annunziata alle Olimpiadi

NAPOLI – Al Cinema Delle Palme in via Vetriera a Chiaia giovedì 21 marzo alle 20.30 saraà proiettato in anteprima Butterfly, il film documentario sulla storia di Irma Testa, la campionessa di boxe di Torre Annunziata e prima pugile donna italiana della storia a qualificarsi alle Olimpiadi a soli diciotto anni.

La proiezione di Butterfly proseguirà in sei sale cinematografiche della Campania dove la protagonista Irma Testa, i registi Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman, e il produttore Michele Fornasero saluteranno il pubblico.

Butterfly debutterà sul territorio nazionale dal 4 aprile.

Applaudito dal pubblico e dalla critica all’ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, in concorso nella sezione Alice nella città, Butterfly è una produzione Indyca con Rai Cinema, prodotto da Michele Fornasero, e distribuito da Istituto Luce-Cinecittà. Nel cast Lucio Zurlo, Emanuele Renzini, Ugo Testa, Simona Ascione, Anna Cirillo.

Sinossi. Irma ha solo 18 anni, ma è già una campionessa di boxe. Il suo successo è un risultato notevole per una ragazza cresciuta in uno dei paesi più difficili del napoletano. Tuttavia più Irma riesce nel suo percorso sportivo, più si rivela fragile nel suo percorso interiore. Trascorre mesi nei ritiri di allenamento lontano da casa, sotto pressione e con enormi aspettative nei suoi confronti. Inizia ad insinuarsi in lei il dubbio se valga la pena o meno di rinunciare alla sua gioventù per i propri obiettivi.

Il maestro Lucio ha 78 anni, è stato il primo allenatore e l’unica vera figura paterna per Irma e conosce meglio di altri la natura distruttiva delle aspettative nei confronti della giovane campionessa. Maestro di vita oltre che maestro di boxe, dal momento in cui l’arbitro alza il braccio di Irma in segno di vittoria alle qualificazioni olimpiche, sa che la sua vita non sarà più la stessa.

Prima pugile donna italiana della storia a qualificarsi alle Olimpiadi, Irma si ritrova con i media incessantemente addosso. In poco tempo la ragazza diventa una notizia, un volto in tv, addirittura la protagonista di un libro sulla sua vita.L’immagine confezionata dai media è semplicemente troppo bella per essere vera: una ragazza del “ghetto” che vince le Olimpiadi e scrive la storia. Irma, invece, torna in Italia senza una medaglia. La delusione è troppo grande, le sue certezze sono crollate. La boxe è davvero qualcosa che fa per lei?

Adesso che è lontana dai riflettori può finalmente guardarsi dentro e cercare la sua strada.

Calendario degli appuntamenti per il pubblico:

  • 21 marzo – ore 20,30 Cinema Delle Palme (Napoli)
  • 21 marzo – ore 21,30 Politeama (Torre Annunziata)
  • 23 marzo – ore 19,45 Duel (Caserta)
  • 24 marzo – ore 18.30 Gaveli (Benevento)
  • 24 marzo – ore 20 Teatro delle Arti (Salerno)
  • 26 marzo – ore 20 Supercinema (Castellammare di Stabia)

Per informazioni dettagliate sulla programmazione delle sale visitare il sito www.indyca.it/butterfly-lesale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: