Caccia, pesca, natura e spettacolo

di Stanislao Scognamiglio

AVELLINO – Nel corso della conferenza stampa, tenuta ieri 28 marzo presso la Sala Grasso di Palazzo Caracciolo, sede della Provincia di Avellino, è stata annunciata la riapertura ufficiale del Centro Fieristico Fiere della Campania in Contrada Orneta in Ariano Irpino.

Il Centro Fieristico, chiuso nel 2016 per lavori di adeguamento, con i suoi 10mila m²

di struttura e spazi verdi, riaprirà con l’inaugurazione della Fiera caccia, pesca, natura e spettacolo.

Un evento, inserito nel calendario nazionale e internazionale delle manifestazioni fieristiche, che si terrà nel comune dell’Alta Irpinia dal 31 marzo al 2 aprile.

Finalità della manifestazione è quella di favorire la diffusione della conoscenza della natura e delle buone pratiche per la salvaguardia e la difesa del territorio.

Su ampi spazi espositivi, oltre 200 espositori, provenienti delle regioni Basilicata, Calabria, Lazio, Molise, Puglia e Campania, presenteranno il top delle loro produzioni: non solo armi e munizioni, ma anche abbigliamento, attrezzature e accessori per la pratica dell’attività sportiva e della vita all’aria aperta. Rappresentando il più grande appuntamento del Sud Italia dedicato agli appassionati dell’arte venatoria, della pesca e della vita all’aria aperta, la Fiera ospiterà accoglierà operatori commerciali, visitatori, curiosi.

Francesco Lo Conte, presidente di Fiere ed Eventi, società organizzatrice dell’evento, ha auspicato che «… il coinvolgimento, nella gestione della struttura fieristica, di enti, istituzioni e associazioni di categoria, le quali si spera possano affiancare i privati nell’organizzazione di eventi e iniziative che andranno ad animare una realtà, quella del Fiere della Campania, che può fungere da volano per lo sviluppo del territorio delle aree interne, soprattutto in considerazione della sua felice posizione baricentrica che lo colloca al centro delle provincie di Avellino e Benevento –  ha  poi aggiunto che «in tale prospettiva, la Valle dell’Ufita torna ad assumere una funzione strategica nell’economia dell’area, anche in considerazione della prossima realizzazione di importanti collegamenti infrastrutturali che avvicineranno ulteriormente il Fiere della Campania al resto del territorio».

Domenico Gambacorta, presidente della Provincia di Avellino e sindaco di Ariano Irpino, esprimendo la propria soddisfazione, ha ricordato che: «… l’importanza del Centro Fieristico per il territorio irpino, la cui riapertura è senz’altro una buona notizia vista la necessità, da parte delle aziende locali, soprattutto quelle operanti nel settore dell’agricoltura e dell’artigianato, di avere un vetrina di eccellenza che possa proiettarle nel futuro anche verso i mercati esteri».

Carmine Famiglietti, presidente della Comunità Montana dell’Ufita, ente proprietario del Centro Fieristico, ha manifestato con orgoglio quanto la riapertura del Centro Fieristico sia vantaggiosa per lo sviluppo del territorio.

Nel corso delle tre giornate della Fiera caccia, pesca, natura e spettacolo, il pubblico potrà visitare le mostre espositive, assistere alle esibizioni dimostrative di cani, di cavalli, di veicoli fuoristrada, cimentarsi nelle prove di tiro a volo, di tiro al piattello e di tiro con l’arco.

In un’apposita area dedicata alla falconeria, il pubblico potrà seguire le dimostrazioni di caccia con i falconi. Inoltre, seguire le mostre dedicate al territorio delle verde Irpinia, alla natura e al favoloso mondo degli insetti, nonché partecipare ai convegni e agli incontri di approfondimento su temi di attualità. Infine, potrà assaporare la ricca proposta enogastronomica a base delle eccellenze agroalimentari della provincia di Avellino le pietanze dello street food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *