Caffè (s)corretto: la Volontà popolare

Prendiamoci insieme un caffè (s)corretto offerto da Giovanni Renella

Nel settembre del 2021 il risultato delle elezioni in Russia ha sancito l’ennesima vittoria di “Russia Unita”, riconfermando Putin alla guida del paese.

È la quinta volta che l’ex funzionario del KGB è eletto presidente.

Di dichiarata ispirazione nazionalista e sovranista, il partito dell’attuale presidente russo gode di un vasto consenso popolare, puntualmente riconfermato a ogni tornata elettorale.

Un consenso solo scalfito, di volta in volta, dalle denunce di brogli che, pur numerose, non sembrano poter inficiare il responso popolare che ripetutamente lo incorona, da decenni, novello zar.

Sarebbe ingeneroso dire che il popolo russo volesse la guerra contro l’Ucraina, ma non può sottrarsi, però,  alla responsabilità di aver scelto chi quella guerra l’ha voluta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: