Carnevale Sociale a Scampia, 35 anni di festa e colori col Gridas

di Renato Aiello

Grande successo e partecipazione per il Carnevale Sociale del Gridas di Scampia, l’associazione che da più di 30 anni porta sul territorio un’idea originale di festa e aggregazione sociale. Giunto alla sua 35esima edizione, quello del Carnevale di Scampia, tenutosi domenica  26 febbraio, si conferma un appuntamento imperdibile per la città, coi suoi carri, i suoi colori, questi ultimi non solo degli abiti, delle maschere e dei cappelli, perché il carnevale coinvolge davvero tutti: residenti, napoletani, persone da t. utta Italia e immigrati di ogni paese.

Equilibri ed equilibrismi, questo il tema portante del Carnevale 2017 che non ha mancato di porre l’attenzione su temi sociali quanto mai attuali, come la scuola, il precariato, le difficoltà delle famiglie, l’ambiente, la difesa dei diritti e della Costituzione, e l’immigrazione.

Balli, rullo di tamburi e vestiti sgargianti, su tutti quelli della Banda Baleno con la sua “murga” scatenata, hanno accompagnato i visitatori per le strade e i vialoni di un quartiere fin troppo etichettato come violento, criminale, campione del lato oscuro di Napoli, quando invece «le energie e i talenti creativi espressi in occasioni come queste mostrano «.. una città che non si arrende e che vuole rinascere nel segno dell’arte e dei giovani», come ricordato da Luigi De Magistris.

Il sindaco di Napoli, che ha partecipato ai cortei insieme agli assessori comunali Ciro Borriello e Carmine Piscopo, nel corso della manifestazione ha sottolineato infatti, davanti a cronisti e gente comune, l’importanza e il valore prezioso di una kermesse come quella del Carnevale Sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: