Ciotola alla guida di GI Confindustria Campania

Giovani Imprenditori di Confindustria Campania: eletto l’ingegnere Vittorio Ciotola della Site srl 

Vittorio Ciotola è il nuovo Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Campania per il triennio 2020-2023.

36 anni, Past-President dei Giovani Imprenditori napoletani, Ciotola è stato eletto dal Consiglio dei Giovani Imprenditori di Confindustria Campania e succede al salernitano Francesco Giuseppe Palumbo.

Nell’ambito dell’Unione Industriali di Napoli il Gruppo Giovani Imprenditori  aderisce agli organismi regionali e nazionali dei Giovani Imprenditori di Confindustria.

Il Gruppo Giovani Imprenditori ha un profilo organizzativo intercategoriale e si caratterizza come movimento di persone, appartenenti ad imprese aderenti al sistema confederale della rappresentanza imprenditoriale.

Il Gruppo è l’espressione di imprenditori junior motivati a costruire le aziende del domani ed a diffondere la cultura d’impresa tra i giovani. Ne fanno parte: imprenditori, figli di imprenditori e dirigenti che non abbiano raggiunto i 40 anni.

Vittorio Ciotola, ingegnere e imprenditore di seconda generazione, Ciotola guida la Site srl | SIcurezza Territorio, una società di ingegneria che orienta i suoi
servizi nel settore ambientale e delle fonti di energia rinnovabile,, operante nella realizzazione gestione e manutenzione di infrastrutture.

A questi servizi  la Site srl affianca una intensa attività di ricerca scientifica. Inoltre, un team di professionisti segue attentamente il cliente nella gestione dell’intera attività.

«Rappresentare i giovani imprenditori campani – ha dichiarato Ciotola – è allo stesso tempo un grande onore e una grande responsabilità, soprattutto in un momento così delicato. Il virus ha colpito non solo la società ma anche le nostre aziende. Le difficoltà, tuttavia, spesso si trasformano in opportunità. Proveremo a confrontarci in maniera costruttiva con le istituzioni cercando di sostenere i temi a noi più cari come innovazione, formazione ed ambiente. In questo momento i giovani sono citati in quasi tutti gli interventi ma nella realtà il nostro coinvolgimento resta ancora ai minimi: vogliamo invertire questa tendenza.»

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: