Cultura e selvaggia bellezza

MARATEA (PZ) – La Festa della cultura Selvaggia bellezza a cura di Liberi Libri e MiNa vagante dal 6 al 12 agosto  torna nella bellissima cittadina lucana : letteratura, musica, tradizioni, reading, passeggiate e degustazioni alla scoperta di un paesaggio unico e ricco di bellezza naturale e artistica.

 Promosso dalla Regione Basilicata, da APT Basilicata e patrocinato dal Comune di Maratea, il festival ha ricevuto, alla sua seconda edizione, il prestigioso marchio Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

Il focus su tradizione, memoria e recupero del patrimonio culturale è la novità della seconda edizione di Selvaggia bellezza che intende costruire rete e condivisione con associazioni, realtà e comunità locali, per diffondere ad un pubblico più ampio la conoscenza delle tradizione storiche, le meraviglie paesaggistiche e le eccellenze enogastronomiche di un territorio dalla bellezza selvatica e incontaminata.

 Gaetano Cappelli, Nicola de Blasi, Gabriele Frasca, Antonio Monda, Tony Laudadio, Maurizio de Giovanni, Oscar NicolausCarla Viparelli, Nicozazo, Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro sono alcuni degli ospiti protagonisti della Festa della cultura di Maratea 2018 che presenta una settimana di eventi letterari e musicali, reading per bambini e escursioni naturalistiche. 

Il programma:

  • lunedì 6 agostoalle 19.30 un omaggio alle tradizioni linguistiche e i linguaggi dialettali: dopo il saluto del Sindaco di Maratea Domenico Cipolla, saranno protagonisti Gaetano Cappelli, Nicola de Blasi, Gabriele Frasca e Antonio Monda  in La Lingua Madre lingua, linguaggi e dialetti, patrimonio culturale dell’umanità alla suggestiva terrazza del Convento dei Cappuccini al Centro Storico di Maratea.
  • Martedì 7 agosto alla Piazzetta Dietro La Rancia, alle 21.30, sarà dedicata una serata speciale a cibo, psicologia, arte e letteratura con Oscar Nicolaus e l’artista Carla Viparelli partendo dal libro Tra vita e girovita. La Minestra maritata, il merluzzo di colombo ed altre storie di cibo e affetti (Colonnese Editore, 2018).                                                                                                                                                          Un evento insolito, che accomuna saperi e stili diversi, accompagnato da proiezioni, letture e da una gustosa sorpresa culinaria, ispirata al libro, sapientemente preparata dallo chef Luciano Russo della Taverna di Zu Cicco.  Incontro dedicato alla memoria dello psichiatra e psicoterapeuta Nello Viparelli, nonché curatore del libro che raccoglie diversi contributi di una particolare orchestra formata da psichiatri, biologi, psicologi, sociologi, antropologi ma anche chef e dirigenti dell’industria alimentare che s’interroga su l’uso e l’abuso del cibo, il piacere di nutrire sé e gli altri e su come “l’arte culinaria” sia ritornata protagonista della nostra socialità.
  • mercoledì 8 agosto attraverso il racconto autentico degli abitanti della città di Maratea con Passi di memoria. Passeggiata nella tradizione in una narrazione tra passato e presente. Sei tappe nel centro storico per scoprire le leggende, le memorie, gli antichi mestieri e i prodotti del territorio. Appuntamento alle ore 19 a Piazza Vitolo per inoltrarsi nei caratteristici vicoli e fermarsi ad ascoltare i racconti di Biagio di Filippo sul mestiere del mugnaio e Vincenza Romano sulla lavorazione della Tagliamani, l’erba perenne raccolta anticamente per la realizzazione dei tipici libbani. Si passerà alla narrazione delle tradizioni dei pescatori con Aldo Fiorenzano e Pinuccio Possidente detto zio Pino, alla tappa sulla cultura contadina con Carmine Pacchiano per arrivare, infine, alla terrazza di Pietra del Sole per la dimostrazione e degustazione dei tipici latticini di Massa a cura dell’Azienda Antiche Tradizioni di Biagio Dammiano. L’evento è realizzato in collaborazione con il gruppo 6 Musei del Servizio Civile del Comune di Maratea, coordinamento di Angelo Licasale (partenza ore 19.00, Piazza Vitolo, Centro Storico).                                                                                   A seguire alle ore 21 la piazzetta della Chiesa Madre sarà palcoscenico del singolare spettacolo Munnu era di Nicoletto d’Imperio, in arte Nicozazo, eclettico artista lucano che attraverso le sue particolari  istallazioni guiderà il pubblico in un viaggio speciale di memoria e “performance conoscitiva”.
  • Venerdì 10 agosto l’attore, regista, scrittore e musicista Tony Laudadio, per la prima volta a Maratea, sarà protagonista di Preludio a un bacio alle ore 19.30 alla Piazzetta Dietro la Rancia. Un reading collettivo tra parole e musica per il racconto delsuo ultimo romanzo appena pubblicato dalla casa editrice NN: la storia di una rinascita in crescendo di un sassofonista senzatetto in una performance tra recitazione e sax.
  • Sabato 11 agostotorna a Maratea (Piazza Sisinni ore 19.30) Maurizio de Giovanni con il reading a due voci insieme a Marialuisa Firpo tratto dal suo ultimo libro Il Purgatorio dell’angelo (Einaudi Stile libero, 2018), romanzo con delitto della serie ambientata nella Napoli degli anni Trenta del Novecento con il commissario Ricciardi.                                                                                                                                                                  Alle ore 22, ancora nel cuore del centro storico marateota a Piazza Sisinni, un evento speciale chiuderà il festival: il concerto di e con Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro Canti ballate e ipocondrie d’ammore, targa Tenco per il miglior album in dialetto. Una raccolta di brani accompagnati da un’essenzialità sonora che fa rifulgere ancora di più il lessico, le espressioni e la lingua «di matrice napoletana», un insieme di parole appassionate dedicate all’amore, tra assonanze e locuzioni, echi di canzoni, canti e litanie, pezzi di oralità diffusa, seppelliti nella nostra memoria, nel fondo del nostro io antico.

Il calendario di SELVAGGIA BELLEZZA propone anche due appuntamenti dedicati ai più piccoli per il ciclo Maratea junior. Bambini dai 4 ai 10 anni potranno ascoltare le fantastiche storie recitate da Beatrice Avigliano e Giulia Maestri in programma martedì 7 agosto alle ore 19 al punto Bilú Libri (Centro Storico, Corso Garibaldi 18), sabato 11 agosto al mattino alle ore 11 al Lido L’Approdo della Spiaggia di Fiumicello.

Per gli amanti delle passeggiate, il viaggio alla scoperta di luoghi nascosti offrirà, inoltre, speciali escursioni dedicate al fascino della natura selvaggia di Maratea, realizzate in collaborazione con l’Associazione Pleiades.

Giovedi 9 agosto, si partirà alla scoperta di Sacri passaggi. Passeggiata dalla chiesa della Madonna della Neve al Cristo Redentore che si concluderà, presso Maratea Castello, con il suggestivo reading Una luce dal mare , voce Giulia Maestri, musica Roberto Maestri, a cura di 6 Musei – Gruppo del Servizio Civile del Comune di Maratea, coordinamento di Angelo Licasale. A seguire sarà offerta una speciale degustazione del tradizionale Picciddet’ di Castelluccio nella moderna interpretazione proposta da Lucania Botteghe accompagnato dal Crithmum, il ‘liquore del  mare’ di Maratea.

Partenza alle ore 18 dal parcheggio Cristo Redentore a Maratea Castello.

Domenica 12 agosto sarà la volta di Selvaggia bellezza, la tradizionale Passeggiata all’eremo della Madonna della Pietà, che prende il nome dalla rassegna. Escursione  con reading al tramonto, voce di Marialuisa Firpo e sax di Maurizio Manvati, a cura di Angelo Licasale, Associazione Pleiades.

Partenza alle ore 18 da BilùLibri, Centro Storico, Corso Garibaldi 18.

Chritmum  

Gli eventi del festival Selvaggia bellezza saranno accompagnati da degustazioni di prodotti tipici del territorio che permetteranno di scoprire  le tradizioni e le eccellenze enogastronomiche lucane. Per assaporare tutto il gusto selvatico di Maratea, la Taverna di Zu Cicco e Lucania Botteghe continuano ad affiancare la rassegna con Un sorso di Crithmu”, il ‘liquore del  mare’: il Crithmum Maritimum (o finocchio di mare) pianta  che  cresce spontanea e selvaggia sulle coste del mediterraneo, ottimo digestivo, conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà officinali.

Rinnova la sua collaborazione anche lo storico Ristorante Zá Mariuccia per accogliere gli ospiti della rassegna presso la bellissima terrazza a picco sul porto di Maratea.

Da Senise arriva la Masseria Agricola Buongiorno-MAB che offrirà una speciale degustazione di Peperone Crusco.

Ancora una volta, Selvaggia bellezza propone un viaggio culturale nelle diverse forme d’arte per festeggiare il fascino di Maratea: dal viaggio nel mondo delle arti, con scrittori, saggisti, artisti e musicisti, al viaggio alla scoperta del tradizioni e dell’enogastronomia lucana, dai percorsi naturalistici più nascosti fino ai viaggi fantastici nel mondo dei bambini.

Selvaggia bellezza è ideata e organizzata da Liberi Libri di Beatrice Avigliano e Marialuisa Firpo e MiNa vagante di Piera e Alessandra Cusani, promossa dalla Regione Basilicata, da APT Basilicata e dal Comune di Maratea. La rassegna è realizzata grazie alla collaborazione di: Associazione Pleiades, 6 Musei – Gruppo del Servizio Civile del Comune di Maratea, Museo della Civiltà Contadina, La Taverna di Zu Cicco, Lucania Botteghe, Ristorante Zà Mariuccia, Azienda Antiche Tradizioni di Biagio Dammiano, MAB-Masseria Agricola Buongiorno, Lido L’Approdo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *