Italia e Francia insieme per la Cultura

NAPOLI – Parte la nuova stagione culturale autunno-inverno dell’Institut français: una nuova e diversificata programmazione ricca di iniziative inedite,  tanti eventi che si svolgeranno dal 6 ottobre al 15 dicembre nella sede del Grenoble in via Crispi per scoprire molteplici aspetti della cultura francese.

Il programma si muove tra appuntamenti di arte, cinema, letteratura e spettacolo con un obiettivo: promuovere l’incontro tra culture e gli scambi tra artisti e attori della scena culturale partenopea.

Ad aprire la stagione è la mostra Gennaro Villani: un napoletano a Parigi, dedicata all’artista tra i più importanti maestri della pittura napoletana, che si terrà dal 7 al 18 ottobre.

Il vernissage è fissato per  venerdì 6 ottobre alle ore 18.30.

Gennaro Villani

Il lavoro di Gennaro Villani è stato segnato dalla permanenza a Parigi all’inizio del XX secolo. Protagonista di primissimo piano della pittura italiana tra Ottocento e Novecento, Gennaro Villani nasce a Napoli il 4 ottobre 1885. Villani visse ed operò con successo tra l’Italia e la Francia soggiornando a Parigi dal 1912 al 1914 e facendo parte di importanti accademie francesi.

Si spense a Napoli nel 1948, lasciando alla moglie Elisa ed alla figlia Ena, entrambe pittrici, la sua eredità artistica ed intellettuale.

«L’esperienza parigina – racconta la scrittrice Mariantonietta Picone Petrusa – con la conoscenza diretta della pittura degli impressionisti e dei postimpressionisti fino ai Fauves contribuì in modo sostanziale alla liberazione del colore [e] … ad accostamenti più audaci e colori intrisi di luminosità».

L’esposizione è curata dalla figlia Ena Villani, che ha aperto la formidabile collezione privata di opere di suo padre, esponendo anche suoi lavori.

Grande spazio dedicato al Cinema anche quest’anno. Il ciclo Cinescoperta riparte il 4 ottobre con cadenza settimanale, ogni mercoledì, con una nuova serie di film inediti (sottotitolati in italiano). La rassegna sarà incentrata sulla cinematografia francese contemporanea e sarà arricchita di appuntamenti speciali, come:

  • Festa del cinema di animazione il 18 ottobre;
  • focus sul regista Jean-Pierre Melville in occasione del centenario della sua nascita il 25 e 26 ottobre;
  • la ritrasmissione eccezionale di uno spettacolo della Comédie française, Cyrano de Bergerac il 22 novembre;
  • la proiezione in esclusiva del film di Guillaume Canet Rock’n roll, con Marion Cotillard, il 6 dicembre.

L’Institut è inoltre partner del Napoli film festival, di Venezia a Napoli e del ciclo di film documentari Astradoc.

Anche la letteratura occupa un ruolo importante all’interno della programmazione dell’Institut, che ospiterà autori e cicli di conferenze, organizzati in collaborazione con le università di Napoli con due convegni in programma il:

  • 25-26 ottobre, dedicato a Mme de Staël.
  • Il 15-16 novembre, dedicato a Emil Cioran.

Un accento particolare poi sarà posto sul tema dell’importanza della traduzione come mediazione interculturale con vari incontri:

  • 9 ottobre: appuntamento con la scrittrice napoletana Lavinia Petti e il suo traduttore Laurent Lombard;
  • 23 ottobre sul tema Europa e lo spirito della traduzione con il traduttore Jean-Paul Manganaro e lo scrittore Camille de Toledo;
  • 17 ottobre lo scrittore Claude Arnaud presenterà all’Institut l’edizione italiana del suo libro di successo Proust contre Cocteau.

Infine non mancherà lo spettacolo con eventi di musica, teatro e danza.

Da segnare in agenda:

  • 2-4 novembre, la VIedizione del workshop internazionale di musica da camera,dedicato alla musica per il cinema, con la partecipazione del compositore Jérôme Lemonnier, che presenterà in esclusiva in Italia il film En équilibre”, con Cécile de France;
  • 24 novembre, nella médiathèque André Malraux dell’Institut, nell’ambito dell’iniziativa Bibliothèques vivantes, l’autrice e disegnatrice Catherine Meurisse e la coreografa DD Dorvillier realizzeranno una performance che unisce danza e disegno,Vois-tu celle-là qui s’enfuit;
  • 15 dicembre, la compagnia L’instant même  proporrà una versione bilingue franco-napoletana della commedia di Eduardo De Filippo Natale a casa Cupiello.

Oltre alle sue attività culturali, l’Institut français Napoli accoglie gli studenti di francese e propone numerosi corsi di lingua con specializzazioni e ateliers tematici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: