Da Napoli al Turtle Point passando per Pietrarsa

PORTICI (NA) – Grazie a un accordo tra Fondazione FS, Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e Fondazione Anton Dhorn sarà possibile acquistare un solo biglietto integrato per l’ingresso al Museo e al Centro Ricerche Tartarughe Marine – Osservatorio del Golfo di Napoli che si trova in via Nuova Macello.

È questa la possibilità offerta ai visitatori dall’accordo siglato con il comune intento di promuovere il patrimonio artistico e le attività culturali dell’area che si sviluppa lungo il territorio conosciuto come Miglio d’Oro.

Una interessante iniziativa che incide sul territorio di Portici e ne valorizza il retaggio borbonico.

Il 4 ottobre del 1839 re FerdinandoII di Borbone inaugurò la prima tratta ferroviaria, la Napoli-Portici, 7 km di strada ferrata. Nel 1840 il re decise di fondare un opificio ferroviario nei pressi di Portici, a Croce del Lagno, su una preesistente fabbrica d’armi.

Nel maggio del 1852 all’interno dell’opificio fu posta una statua in ghisa un’opera dello scultore Pasquale Ricca che raffigurava  Ferdinando II.  Fusa proprio a Pietrarsa, misurava 4,5 d’altezza, pesava 7 tonnellate e si ergeva su un piedistallo di 3 metri.. Fu scoperta in occasione del compleanno del re, nel gennaio 1853.  Nel 1861 la statua venne tolta dal sito perché veniva fatta bersaglio di colpi di fucile. Umberto I Savoia ordinò di rimetterla al suo posto, da dove ancora oggi guarda con orgoglio la sua Pietrarsa.

Il complesso dell’ex Macello comunale, odierna sede del Centro ricerche tartarughe marina della Stazione Zoologica di Napoli Anton Dhorn, venne realizzato tra il 1869 ed il 1873 su di un progettato del 1838 dall’architetto Ruggiero ispirato agli omologhi di Milano e della Villette a Parigi.

Costruito tra linea ferrata e il mare su una superficie di 57.600 m², di cui 41.000 area scoperta, fu inaugurato nel 1880 e dismesso definitivamente come macello nel 1955.

La convenzione consente a gruppi e scolaresche, esclusivamente su prenotazione, di accedere e ammirare entrambi i siti acquistando un solo biglietto dal prezzo particolarmente vantaggioso.

La prenotazione si può effettuare inviando una e-mail a museopietrarsa@fondazionefs.it oppure a segreteria@fondazionedohrn.it.

Per maggiori informazioni, con i dettagli dell’offerta, telefonando allo 081.472003

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: