Denyse al di là del vetro, lo short movie di Gianfranco Gallo

Al PAN, dopo la prioezione del corto su Denyse Cutolo, nell’ambito della rassegna I Corti sul lettino | Cinema e psicoanalisi martedì 10 settembre alle 17 in programma un dibattito con Gianfranco Gallo, Sandro Ruotolo, Catello Maresca, Gaetano Aufiero e Annamaria Torre

NAPOLI – Al PAN | Palazzo delle Arti in via de’ Mille martedì 10 settembre alle 17 il corto Denyse – al di là del vetro di Gianfranco Gallo aprirà l’XI edizione di I Corti sul lettino | Cinema e psicoanalisi, Festival internazionale del Cortometraggio diretto da Ignazio Senatore.

Alla proiezione del cortometraggio che racconta il caso di Denyse, figlia di Immacolata Iacone e del boss della NCO (Nuova Camorra Organizzata) Raffaele Cutolo, seguirà un dibattito con il regista. Saranno presenti il giornalista Sandro Ruotolo, il giudice della Commissione Antimafia Catello Maresca, l’avvocato Gaetano Aufiero e Annamaria Torre, Referente Provinciale per il settore memoria della rete di associazioni Libera Contro le Mafie.

Ha sottolineato il regista e autore Gianfranco Gallo: «Il cinema e il teatro sono strumenti importanti anche per denunciare, per aprire un dibattito, per far pensarePersonalmente credo che in quest’epoca, un artista che non assolva anche questo compito sia fuori dal tempo in cui vive. “Denyse al di là del vetro”, che io definisco un racconto filmato o Short Movie Tale, è nato durante la scrittura della sceneggiatura di un lungometraggio che racconta la storia d’amore di Immacolata Iacone, una ragazzina di paese che, come una qualsiasi groupie, negli anni ‘80 s’innamora di un idolo. In questo caso si tratta dell’idolo del male e cioè del boss della Nuova Camorra Organizzata, Raffaele Cutolo, figura cristallizzata dal film di Tornatore “Il Camorrista”.

Il caso della figlia, Denyse, è quasi unico: lei non è una bambina che ha visto condannare suo padre, lei è nata quando Cutolo aveva già 14 ergastoli e una misura carceraria che consente al recluso di vedere i familiari una volta al mese, per una sola ora. Per il 41 bis, da ottobre prossimo, da quando cioè compirà 12 anni, Denyse non potrà più toccare il suo genitore, dovrà parlare con lui guardandolo al di là di un vetro

Venerdì 13 settembre, il Festival I Corti sul lettino | Cinema e psicoanalisi ospiterà una giornata dedicata alla proiezione di short film diretti da registi napoletani tra i quali Uocchie c’arraggiunate, di Paolo Cipolletta, con Gianfranco Gallo.

https://www.youtube.com/watch?v=enh__AyS2CA

L’ingresso alla rassegna I Corti sul lettino | Cinema e psicoanalisi è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: