Emergency da iocisto, la libreria di tutti

NAPOLI – Alla libreria iocisto in via Cimarosa 20 al Vomero sabato 2 aprile alle 17.30 si terrà la
presentazione del libro  Zona rossa di Gino Strada e Roberto Satolli.

Parteciperà all’evento il medico Fabrizio Pulvirenti, volontario con Emergency, guarito dal virus Ebola contratto mentre prestava servizio in Sierra Leone.

Al dibattito, introdotto da Amedeo Borzillo, socio di iocisto, interverrà Giuseppe Fiordelisi, coordinatore Emergency Campania.

Gino Strada  ha sottolineato che è un libro contro «… l’ingiustizia di un mondo diviso tra chi può curarsi e chi può solo fare il favore di morire senza infettare nessuno», perché, come scrive lo stesso Pulvirenti, guarito dall’Ebola in Italia,  «… c’è una cosa che mi spiace più di tutte,, che per nessuno di loro è stato fatto tutto questo». Loro, i malati africani, loro, i malati non occidentali.

Il libro ripercorre le tappe del rischio epidemia che nel 2014 /2015 accese i suoi focolai nel cuore dell’Africa, minacciando il mondo intero.
Gino Strada, insieme al suo compagno di liceo, medico e giornalista, Roberto Satolli e tanti altri volontari e operatori, tra cui lo stesso Fabrizio Pulvirenti, si sono adoperati, fino allo stremo, per debellare il virus Ebola, mettendo in pericolo la loro stessa vita.

Mentre tutti scappavano difronte alla diffusione del virus e si chiudevano le poche strutture di assistenza del paese, che vedevano decimato il loro stesso personale medico, si intensificava la presenza di Emergency e la copertura dei servizi di identificazione, isolamento e cura, tra il campo profughi di Waterloo e il nuovo ospedale di Lakka. Qui, personale specializzato e formato appositamente combatteva la sua battaglia per strappare alla morte gli oltre 100 nuovi casi al giorno che venivano intercettati.

Il titolo del libro Zona rossa  si riferisce «… allo spazio sanitario dove appunto venivano isolati, ospedalizzati e trattati i pazienti infetti». Racconta quello che accadeva con le voci e le impressioni dei protagonisti, i volontari di Emergency. Testimoni di contrasti e contraddizioni tra chi opera sul campo e chi decide, chi specula e chi soccorre, chi discrimina e chi rivendica giustizia e diritto difronte alla malattia, alla cura, alla possibilità di farcela e di non soccombere, a prescindere se ci troviamo in Africa, in Europa o in America.

Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.
L’impegno umanitario di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori.
Dalla sua nascita a oggi, Emergency ha curato oltre 7 milioni di persone. Dal 2011 Emergency opera anche sul territorio partenopeo, anche attraverso il presidio sanitario a Ponticelli.

iocisto è un’Associazione culturale creata per realizzare a Napoli la prima libreria gestita dai cittadini, la libreria di tutti, in risposta alla progressiva chiusura delle librerie sul territorio cittadino e alla mancanza di luoghi in cui promuovere la lettura e la cultura e, attraverso di esse, l’integrazione sociale e l’aggregazione.

iocisto aggiunge servizi culturali diversificati alla vendita dei libri e, poco più di un anno di vita, si è caratterizzata per oltre 10.000 libri venduti, 290 eventi libro tra presentazioni e dibattiti con gli autori; laboratori, la partecipazione e promozione di manifestazioni culturali cittadine.

iocisto oggi conta circa 1.000 soci contributori di cui un centinaio attivi nella progettazione, gestione e comunicazione.

--Strada_Zona Rossa_SB.indd

–Strada_Zona Rossa_SB.indd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *