Emozioni e Palcoscenico, fotografie di Gianni Biccari

NAPOLI – Nella Sala Foyer del PAN in via de’ Mille giovedì 4 ottobre alle 17in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli guidato da Nino Daniele, si terrà il vernissage della mostra fotografica Emozioni e Palcoscenico. Fotografie di Scena 1988-2018, di Gianni Biccari a cura di Luca Sorbo, docente di Storia della Fotografia all’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Le fotografia di Biccari saranno in esposizione fino al 14 ottobre.

Le immagini in mostra ritraggono i grandi protagonisti che hanno calcato le scene partenopee tra il 1988 ed il 2018. Tra gli altri, Massimo Ranieri, Mariano Rigillo, Luisa Conte, Luca De Filippo, Lina Sastri, Isa Danieli, Enzo Moscato, Nando Paone, Peppe Barra, Concetta Barra e Vincenzo Salemme.  Il vero soggetto delle foto di Biccari è però la magia del teatro, in tutti gli scatti esposti.

Gianni Biccari nasce a Napoli nel 1962. Specializzato in ripresa teatrale, ha collaborato con le maggiori compagnie cittadine e il suo obiettivo ha immortalato molti degli artisti che hanno calcato le scene partenopee negli ultimi decenni. La sua ricerca si estende anche al ritratto, alla documentazione architettonico-urbanistica e alla illustrazione editoriale. Numerose sono le collaborazioni editoriali anche all’estero. Le sue immagini sono presenti in diverse collezioni italiane ed internazional, tanto da essere considerato uno dei fotografi del settore più apprezzati a livello nazionale.

Così scrive il curatore della mostra Luca Sorbo: «Le foto sono soprattutto un lungo monologo interiore sul teatro, un interrogarsi sulla forza del corpo in scena, del gesto, di come le luci disegnano uno spettacolo. In definitiva questa mostra è un palcoscenico in cui finalmente Gianni reciterà in prima persona e si darà in pasto al pubblico, così come hanno fatto i tantissimi attori che ha immortalato nei suoi trent’anni di carriera».

Il catalogo della mostra, che sarà presentato nel corso della serata – ripercorre i trent’anni (1988-2018) di vita professionale dell’autore con un testo critico di Giulio Baffi, Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e Presidente dei critici teatrali italiani.

«I fotografi sono capaci di guardare oltre – scrive Giulio Baffi – E se sono generosi a volte ci mostrano i loro sguardi segreti costringendoci al gioco dello stupore e del confronto. Lo fa Gianni Biccari con la sua mostra di scatti rubati al teatro in trent’anni di lavoro. Rubati certo, perché nessun attore può sapere davvero quando e cosa un fotografo a cui è consentito entrare in sala con il suo strumento di lavoro, fermerà per dare testimonianza di un incontro come quello che sta vivendo. Momenti mai ripetibili che creano percorsi personalissimi che, a volte, possiamo scoprire e condividere. Se il fotografo è generoso. E Gianni Biccari lo è».

La selezione delle immagini da esporre ha obbligato Gianni Biccari a riguardare e riordinare tutto il suo archivio e rappresenta anche un modo per preservare la memoria di tanti spettacoli. I suoi scatti, che secondo Luca Sorbo, «…sono un punto di arrivo, ma anche un punto di partenza per nuove ricerche visive e nuovi percorsi creativi».

L’allestimento della mostra è curato in modo da far dialogare tra loro le foto come se stessero recitando su di un palcoscenico. Gli scatti sono stati suddivisi e posizionati secondo cinque grandi categorie: Gesti, le mani, Sguardi, gli occhi, Sensualità, Protagonisti della tradizione, Uomini (contro) donne.

Sabato 13 ottobre alle 17, nella Sala Pan | Palazzo delle Arti di Napoli è previsto un incontro con il fotografo Gianni Biccari.

Dopo la tappa napoletana, la mostra parteciperà  nell’aprile 2019 ad Orvieto Fotografia.

Per maggiori informazioni: www.giannibiccari.it

Facebook: https://www.facebook.com/events/2060139864030812/

https://www.facebook.com/gianni.biccari/videos/10204925065683011/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *