Essere umano, fotografie di Maria Guida

di Antonio Vitale

NAPOLI – Alla Chiesa del Gesù Nuovo venerdì 9 marzo si è tenuta l’inaugurazione della mostra della fotografa Maria Guida Essere Umano, introdotta da Pasquale Salvio, responsabile dell’associazione Città della Gioia onlus. Sono stati presenti il parroco padre Vincenzo Sibilio e padre Prasad Ghall del P.I.M.E (Pontificio Istituto Missioni Estere).
Maria Guida ha parlato della sua esperienza personale di volontariato in un campo estivo del PIME in Sicilia, dove ha lavorato con giovani immigrati arrivati in Italia e  delle loro ben note vicende legate alle traversate dello stretto, il più delle volte nelle condizioni difficili che un viaggio del genere comporta.

Nella la Sacrestia del Gesù Nuovo è seguito la performance artistica della attrice Rosaria De Cicco che ha interpretato alcuni brani inerenti le tematiche della Mostra.

L’associazione onlus Città della Gioia attraverso questa esposizione ribadisce il proprio impegno sui temi dell’immigrazione e della violenza sulle donne, ed ha invitato Maria Guida  ad esporre alcune fotografie da lei scattate durante la propria esperienza di solidarietà e di condivisione.

Immagini che hanno lo scopo di prospettare una diversa possibilità di vita e di apertura verso gli altri con lo sviluppo degli affetti e delle relazioni interpersonali fra persone di Paesi e di esperienze diverse..

La sessione fotografica contro la violenza vede gli scatti di Maria Guida  in un gioco di chiaroscuro. Altre immagini scattate da Maria denunciano invece la violenza sulle donne e le nefaste conseguenze sull’intimità del proprio vissuto. Facce e aspetti della stessa realtà basata sulla sopraffazione e sulla negazione della dignità dell’Essere umano.

La fotografa Maria Guida, nata nel 1988 ad Aversa, vive nella provincia di Napoli. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura, avvicinandosi alle più svariate forme d’arte come la fotografia, il disegno e la pittura.

Sono previste ancora appuntamenti della Mostra fotografica in altre luoghi della città di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *