Festa Europea della Musica 2019

ERCOLANO (NA) – Il Parco Archeologico venerdì 21 giugno celebra la Festa Europea della Musica.

Le note proromperanno ovunque: La Festa della Musica prevede più di 10mila eventi in tutto il mondoin diversi luoghi pubblici, dai musei alle biblioteche, dagli ospedali ai parchi, dai giardini alle piazze, dalle case circondariali gli archivi, per le strade, nei palazzi storici, negli aeroporti, nei licei musicali e nei conservatori, così come negli istituti italiani di cultura all’estero, oltre 45mila artisti si esibiranno in ogni genere di musica, in un unico grande concerto che rappresenta un vero e proprio momento di condivisione.

Il tema dell’edizione 2019 è Musica fuori centro, ossia espansa, senza soluzione di continuità, dalla città alla periferia, diffusa, in modo capillare, in tutto il Paese.

All’iniziativa del Ministero per i Beni Culturali, promossa dalla Città Metropolitana di Napoli,   e si svolge in collaborazione con la Fondazione Cives – MAV di Ercolano, il Parco Archeologico di Ercolano e il Dipartimento di Agraria della Università degli Studi di Napoli Federico II, che ha sede nella Reggia di Portici.

I luoghi del sito archeologico, in cui dalle 10 alle 12 la protagonista assoluta sarà la musica, saranno: la Casa dell’Albergo con musiche da pianoforte, la Casa dello Scheletro con esibizione di voce e pianoforte, la Terme Maschili con archi e ensemble, la Sede degli Augustali con musiche di chitarre, l’Arco Quadrifronte con duo al pianoforte e coro, la Casa del Bel Cortile anche con performance di chitarre, la Casa Sannitica con musica da camera, la Casa del Tramezzo di Legno con esibizione di arpa.

I visitatori del Parco Archeologico di Ercolano, attraverso il pagamento del biglietto, potranno accedere ad ogni performance che si svolgerà all’interno del sito.

L’evento proseguirà al MAV dalle 13.30 alle 15 con musiche ed esibizioni. Nel pomeriggio ci si sposta alla Reggia Borbonica di Portici: dalle 17 alle 18 nella Sala del Baciamano e dalle 18.00 alle 22.00 nella Prateria del Bosco Inferiore, alla presenza, tra gli altri, del Sindaco della Città Metropolitana, Luigi de Magistris.
Protagonisti della Giornata europea della Musica saranno gli allievi dei licei musicali Melissa Bassi di Napoli, Francesco Grandi di Sorrento, Giuseppe Moscati di Sant’Antimo, Margherita di Savoia di Napoli, Bruno Munari di Acerra, Francesco Severi di Castellammare di Stabia, Giampiero Albertini di Nola, Rosmini di Palma Campania, Pitagora – Croce di Torre Annunziata, del liceo musicale e coreutico U. Boccioni Palizzi di Napoli e del liceo coreutico E. Pascal di Pompei.

Ha dichiarato il direttore Francesco Sirano: «Al Parco Archeologico di Ercolano venerdì 21 giugno ci sarà una vera festa con un tripudio di note e performance degli studenti dei Licei musicali e coreutici di Napoli e provincia. È così che mi piace si viva questo luogo: pieno di vita, di musica, di giovani che lo frequentano.»

«Dopo il grande riscontro dello scorso anno – ha affermato il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistrisabbiamo deciso di sostenere con ancora maggiore convinzione il percorso didattico delle allieve e degli allievi dei licei musicali e coreutici, di cui la Città Metropolitana di Napoli, con ben undici istituti, detiene il record. Da quando sono Sindaco Metropolitano, l’Amministrazione che mi pregio di guidare, con il supporto istituzionale e politico della quasi totalità del Consiglio Metropolitano, ha messo in campo il più grande piano a favore della scuola dal dopo terremoto ad oggi: un piano che riguarda in particolar modo le strutture scolastiche, ma che non tralascia aspetti specificamente culturali, perché noi crediamo ed abbiamo grande fiducia nei nostri giovani, per la formazione dei quali stiamo mettendo in campo risorse enormi.»
Il Consigliere Metropolitano Delegato al Parco Nazionale del Vesuvio e alla Valorizzazione dei Teatri, Michele Maddaloni, promotore del progetto aggiunge: «Ci apprestiamo a realizzare la seconda edizione della Festa europea della Musica nel Parco archeologico di Ercolano, al MAV e nella Reggia di Portici. Un evento che coinvolge i licei musicali e coreutici dell’area metropolitana per l’intera giornata di venerdì che ravviverà di note l’intero Miglio d’Oro, uno dei luoghi più belli dell’intera provincia. Far vivere attraverso la musica ai giovani studenti luoghi storici unici al mondo è un risultato che premia il lavoro che tutte le istituzioni coinvolte stanno portando avanti da due anni. Ringrazio il Sindaco e l’intero Consiglio Metropolitano per aver creduto e sostenuto questo progetto, i dirigenti e tutti i dipendenti della Città Metropolitana che stanno lavorando da mesi a progetti che riguardano il nostro patrimonio culturale e musicale puntando sugli istituti musicali e coreutici, la nostra società di servizi Ar.me.na. Un grazie ai dirigenti scolastici e ai professori per il grande lavoro e l’impegno nella realizzazione di questo evento. Un grazie speciale al direttore del Parco Archeologico  di Ercolano, Francesco Sirano, al direttore del Dipartimento di Agraria, Matteo Lorito, e al direttore della Fondazione Cives, Ciro Cacciola, partner importantissimi di questo grande evento.»

Nel corso della serata sarà proiettato lo spot documentario ‘Percorsi musicali metropolitani. Un anno di attività della Città Metropolitana per i licei musicali e coreutici’. A seguire la presentazione dei premi per i licei musicali e coreutici della Città Metropolitana.

Di seguito il programma completo di La festa della Musica a Ercolano

Festa della Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: