Figli di Portici famosi: fra Federico Spiezia

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Nicola Spiezia è nato a Portici il 2 febbraio 1914.

Deciso di indossare l’abito francescano, nel 1929, appena sedicenne, è entrato nell’Ordine dei Frati Minori della Provincia Napoletana del SS. Cuore di Gesù.

Pronunciata la professione solenne, ha preso il nome di Federico.

Nell’anno 1936, ordinato sacerdote, ha cominciato a esercitare il suo ministero pastorale.

Immagine dall’archivio privato di salvatore Imperato

Negli anni passati in comunità al convento di San Pietro d’Alcantara al Granatello di Portici, è stato coordinatore dei giovanissimi appartenenti al Terzo Ordine Francescano.

Sensibile all’educazione dei giovani, coinvolgendo anche i loro familiari, ha organizzato attività ludico-sportive, gite e ogni altra attività utile a indirizzarli nelle loro future scelte.

Buon suonatore di piano, ha costituito nel convento una piccola scuola di canto.

Nel corso dei settant’anni di vita francescana e sessantatrè di sacerdozio è stato «… sempre esempio di dedizione schiettamente francescana» per diverse generazioni di frati e tantissimi fedeli.

Ammalatosi gravemente, è stato ricoverato alla «… Infermeria Provinciale “La Palma”» a Napoli.

All’età di ottantacinque anni e sei mesi, durante la degenza in ospedale, fra Federico Spiezia ha reso l’anima a Dio, il 22 agosto 1999.

Articolo correlato:

https://wp.me/p60RNT-3TH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: