Figli di Portici famosi: Giovanni Battista Mirabello

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Giovanni Battista Mirabello è nato a Tortona, in provincia di Alessandria, il 20 novembre 1841, da Giuseppe Mirabello e da Maria Vicari.

Desiderando di diventare ufficiale della Regia Marina, è entrato alla Scuola di Marina di Genova.

Completata la formazione accademica presso la Regia Scuola di Marina, nel 1863, con il grado di sottotenente di vascello, è stato imbarcato sulla pirofregata Vittorio Emanuele. Questa’unità della Regia Marina Militare italiana, «…  con a bordo i reali principi Amedeo ed Eugenio di Savoia, la nave mosse da Genova diretta a Lisbona per assistere al matrimonio dei reali del Portogallo».

Mentre l’unità è ormeggiata nel porto di Lisbona, «… ufficiali ed equipaggio si segnalarono per ardimento e slancio nel partecipare allo spegnimento di un grave incendio». In detta circostanza, per essersi maggiormente distinto, è stato premiato dal re del Portogallo con il conferimento di una medaglia d’oro.

Tenente di vascello, sempre a bordo della Vittorio Emanuele, ha preso parte allo scontro navale avuto il 20 luglio 1866 nel Mara Adriatico, nei pressi dell’isola di  Lissa, nell’ambito della terza guerra d’indipendenza italiana.

Durante la spedizione italiana nel Mar Rosso del 1885, capitano di fregata, al comando della cannoniera Varese, ha avuto a bordo «… il nuovo comandante in capo, contrammiraglio Noce, che innalzò la sua insegna».

Dopo ben 44 anni  di servizio, dei 21 trascorsi sui mari, nel 1907, è stato vice ammiraglio nella Riserva Navale.

Oltre agli incarichi di comando di unità navali, ha assolto anche ad altri vari incarichi, tra i quali rilevanti sono stati quello di:

  • ausiliario alla vicepresidenza del Consiglio Superiore per la Marina mercantile;
  • addetto navale presso l’ambasciata italiana a Parigi, dall’11 maggio 1886 al 1° luglio 1888.

Da civile, trasferitosi a Portici, ha abitato nella sua villa Maria a Bellavista.

Il vice ammiraglio Giovanni Battista Mirabello cessa di vivere, il 24 marzo 1908, nella sua abitazione a Portici.

Articolo correlato:

https://wp.me/p60RNT-3TH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: