Figli di Portici famosi: Giuseppe Augusto Pavoncelli

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Giuseppe Augusto Pavoncelli è nato a Portici, il 5 agosto1885, dal conte Nicola Pavoncelli e da Giulia Monaco dei principi di Arianello.

Discendente di una delle famiglie più importanti dell’imprenditoria agraria italiana, seppur laureatosi in Giurisprudenza, ha gestito il vasto patrimonio terriero e le intraprese commerciali e finanziarie della famiglia.

Nel corso della gestione dell’azienda agricola, a indirizzo olivicolo e vinicolo a Cerignola, in provincia di Foggia, ha consentito al Regio Istituto Superiore Agrario di Portici di attivare e condurre diversi campi sperimentali. In particolare, citiamo le esperienze condotte dal Regio Istituto presso le masserie Pavoncelli e Pavoni. In appezzamenti di mezzo ettaro ognuno, si è proceduto all’individuazione della presenza, degli attacchi, al controllo e alla relativa lotta agli insetti dannosi, quali la Cecidomia dell’olivo (Lasioptera berlesiana Paoli) e la Cecidomia della vite (Dichelomyia oenophila V. Haimhoff).

Non solo ha favorito la ricerca scientifica, ma l’ha anche sostenuta. In effetti, oltre a facilitare in ogni modo l’istituzione del campo, ha offerto, «… al Ministro on. Belluzzo un contributo annuo di lire 10.000 per la durata di 9 anni».

Imprenditore agricolo, nel 1922, è stato nominato rappresentante degli agricoltori di Capitanata alla Confederazione Nazionale degli Agricoltori Italiani.

Eletto nel 1924, 1929 e 1934 per la regione Campania, per tre legislature (XXVII, XXVIII e XXIX), è stato deputato alla Camera del Regno d’Italia dal 24 maggio 1924 al 2 marzo 1939.

Per la XXX legislatura, (23 marzo 1939 – 02 agosto 1943), è stato membro della Camera dei fasci e delle corporazioni.

Nello svolgimento dell’attività parlamentare, quale primo firmatario, ha presentato 14 progetti di legge

Contestualmente all’attività parlamentare, ha ricoperto numerosi altri incarichi, per cui è stato:

  • membro del Consiglio Superiore di Economia Nazionale nel 1924;
  • componente del Consiglio Nazionale delle Corporazioni nel 1927;
  • presidente del consorzio di bonifica del Basso Volturno nel 1927;
  • delegato Ufficiale dell’Italia all’XI Congresso Internazionale di olivicoltura a Lisbona, nel novembre del 1933;
  • presidente della Società bonifiche di Maccarese dal 1932;
  • presidente della Federazione Internazionale dell’olivicoltura dal 1934 al 1949;
  • presidente dei Consorzi uniti di bonifica della Campania, dal 1937 al 1938.

Inoltre, è stato anche:

  • membro della corporazione olearia;
  • componente del Centro Mediterraneo dell’olivo;
  • della Federazione Nazionale fra i consorzi di olivicoltura;
  • commissario governativo dell’Ente Nazionale degli olivicoltori;
  • consigliere e poi vicepresidente dell’Associazione Nazionale fra i consorzi di bonifica e irrigazione d‘Italia:
  • presidente dell’Associazione agraria della Capitanata;
  • presidente della cattedra sperimentale di Bari;
  • membro dell’Accademia dei Georgofili.

Per i suoi meriti professionali e civili è stato insignito del titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine della Corona d’Italia.

Per le sue doti, un redattore della Guida “Napoli e i Napoletani”, parlando di lui, ha scritto: «… L’on. Giuseppe Pavoncelli, ossia la più bella energia del Tavoliere, poi che egli ha l’ingegno, la giovinezza, il gran nome, il censo. Che cosa si vuole di più? La Puglia è orgogliosa di lui, Cerignola lo adora, Napoli lo trova irresistibile, e Roma, quella politica e quella mondana , lo circonda di tutte le simpatie …».

Giuseppe Augusto Pavoncelli muore a Roma il 9 dicembre 1959.

 

 Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine della Corona d’Italia

 

Altri profili di figli di Portici famosi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: