Figli di Portici famosi: il musicista e compositore Salvatore Pucci

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Salvatore Pucci è nato a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno, nel 1894.

All’età di 8 anni ha iniziato a suonare nella banda della città natia.

Fino al 1950 è stato attivo suonatore di cornetta a filicorno in vari corpi  di musica locali e orchestre di fiati dell’Italia meridionale.

È divenuto poi capobanda militare e direttore di diverse orchestre civili.

Compositore, è stato autore di opere per banda, per fanfara, didattiche e di musica vocale,

Con il fratello Alfredo Pucci, anche lui musicista e compositore autodidatta,  autore di diverse opere per orchestra (Nocera Inferiore 1902 – ivi, 1982), nella città natale, ha fondando la casa editrice Pucci.

Diventato editore musicale., non solo ha pubblicato le sue composizioni, ma anche opere di altri compositori «… tra cui Giovanni Orsomando, Giuseppe Piantoni, Pasquale Quatrano».

La casa editrice, dopo qualche tempo è stata trasferita a Portici, con un punto vendita di strumenti e spartiti musicali in via della Libertà.

È stato, inoltre presidente della sezine regionale della Campania dell’Associazione Nazionale delle Bande Musicali (ANBIMA).

Oltre a comporre opere per banda, per fanfara, didattiche e musica vocale, ha curato anche innumerevoli trascrizioni di musica sinfonica e operistica.

Il compositore, direttore di banda ed editore musicale Salvatore Pucci muore a Portici nel 1977.

Altri profili di figli di Portici famosi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *