Figli di Portici famosi: il prelato Domenico Rapolla

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Domenico Rapolla è nato a Venosa, in provincia di Potenza, il 23 marzo 1808, da Venanzio Rapolla e da Carolina Perrelli.

Discendente di una nobile famiglia venosina, «… trasferitasi a Napoli nei primi decenni dell’ottocento», si è votato al sacerdozio.

Ordinato presbitero, è divenuto canonico cantore della cattedrale di Venosa.

Inoltre, è stato cameriere d’onore extra urbem di papa Gregorio XVI.

Nel 1857, «… avendo manifestato sentimenti liberali, subì persecuzioni ed emigrò in Piemonte».

Al rientro dal Piemonte, dove è stato costretto a trovare riparo per sfuggire alle persecuzioni impostegli, il prelato ha risieduto a Portici.

Nel corso dell’anno 1868, alla via dell’Epitaffio di Portici, l’odierna via Emanuele Gianturco, ha fatto costruire una splendida  villa.

Assecondando i suoi desiderata, l’edifico, immerso in «… un magnifico giardino ricco si statue settecentesche»,  è stato eretto su progetto dell’architetto «… cavaliere Gaetano Fazzini, il quale vantava fra le sue opere l’Osservatorio vesuviano e l’Annunziata in Napoli».

Il prelato Domenico Rapolla muore in Portici, nella sua abitazione in via dell’Epitaffio, nel giorno di sabato 5 agosto 1893.

Le sue spoglie mortali riposano nella congrega dell’Immacolata Concezione, al’interno del cimitero di Portici.

Sulla tomba, sul bianco marmo sepolcrale, il nipote Diego Rapolla fa incidere la seguente epigrafe:

MONSIGNORE DON DOMENICO RAPOLLA

NOBILE VENOSINO

CANONICO CANTORE DELLA CATTEDRALE DI VENOSA

CAMERIERE DI ONORE EXTRA URBEM

DI GREGORIO XVI

NACQUE IN VENOSA NEL 23 MARZO 1808

MORI’ IN PORTICI NEL 5 AGOSTO 1893

A CURA E DEVOZIONE DEL NIPOTE

CAVALIERE DIEGO RAPOLLA

  1. A.D. 1895

Nel 1894, per illustrare la vita e la nobile figura dello zio, Diego Rapolla pubblica a Portici un suo lavoro dal titolo Cenni Biografici di monsignore Domenico Rapolla.

Articolo correlato:

https://wp.me/p60RNT-3TH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *