Figli di Portici famosi: Antonio Guarra

di Stanislao Scognamiglio

Si sente spesso parlare di personaggi di Portici per nascita o d’elezione dei quali si sta perdendo la memoria … Ritengo perciò doveroso ravvivarne memoria fornendo un breve profilo biografico tratto dal mio inedito Diario; avvenimenti, cose, fenomeni, uomini, vicende.  Portici e Vesuvio dalle origini a oggi, con il conforto di Autori di ogni tempo.

Antonio Guarra è nato a Portici, la domenica del 1° gennaio 1928, da Gioacchino Guarra.

Dopo gli studi superiori, si è laureato in giurisprudenza all’Università di Napoli.

Nel corso dell’anno 1947, si è iscritto al Movimento Sociale Italiano.

sposando Maria Marinaro, originaria di Buonalbergo, da Portici si è trasferito a Benevento.

Nel capoluogo sannita, iscritto all’albo professionale, si è avviato alla libera professione di avvocato.

Nella città delle streghe, altresì, ha dato inizio alla sua ascesa politica, rivestendo il ruolo di consigliere comunale.

Dotato di  «una eloquenza forbita, elegante, sintetica» ben presto è divenuto l’elemento di spicco del Partito. Indiscusso punto di riferimento, all’arrivo «di Giorgio Almirante in occasione delle competizioni  elettorali, riusciva a mobilitare città e provincia». È stato tanto stimato dai suoi camerati che si diceva: «A Benevento il Movimento Sociale Italiano era Antonio Guarra ed Antonio Guarra era Giorgio Almirante».

Alle elezioni politiche del maggio 1963, candidato nelle liste del partito per la circoscrizione di Benevento, è stato eletto alla Camera dei Deputati.

Dal 16 maggio 1963 fino al 22 aprile 1992, per sette legislature consecutive: dalla IV alla X della Repubblica Italiana, è stato ininterrottamente nei banchi di Montecitorio. Deputato, in parlamento, attivamente impegnato come componente di varie commissioni, ha presentato ben 433 progetti di legge.

Alle elezioni del marzo 1994, indette per la XII legislatura, è stato candidato al Senato per il collegio di Benevento nella lista del Movimento Sociale Italiano – Destra Nazionale.

Eletto senatore, dal 18 aprile 1994, è a Palazzo Madama. Dal 31 maggio 1994 al 2 giugno 1994, è stato membro della II Commissione permanente Giustizia e, dal 2 giugno 1994, ne ha assunto la presidenza, mantenendola fino al decesso.

Dal 1° febbraio 1995, ha militato nella nuova formazione politica Movimento Sociale Italiano – Alleanza Nazionale, nata dallo scioglimento del Movimento Sociale Italiano.

All’età di 68 anni, l’avvocato e  parlamentare Antonio Guarra muore a Roma, l’8 maggio 1996.

La Giunta comunale di Benevento,  nella riunione del 21 marzo 2017, su proposta del sindaco Clemente Mastella, «ha dato indicazione all’assessore all’Urbanistica affinché si attivino le procedure per l’intitolazione di una strada o una piazza cittadina al senatore Antonio Guarra.

Altri profili di figli di Portici famosi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *