Fragilità e Forza: i senza dimora negli occhi dell’altro

di Antonio Vitale

chiesa-di-s-severo-al-pendino

NAPOLI – A conclusione del progetto del Servizio Civile Nazionale Strada Facendo 2, organizzato dalla Amministrazione  comunale, nella chiesa del complesso monumentale di San Severo al Pendino in via Duomo sabato 22 ottobre si è svolto l’evento Fragilità e Forza ; I senza dimora negli occhi dell’altro, dedicato alla progettazione di iniziative di solidarietà nei confronti dei senza dimora.

Alassessore-daniela-villanill’incontro hanno partecipato  Daniela Villani, assessora alle Pari Opportunità del Comune di Napoli,  la quale ha ribadito la presenza del suo Assessorato a sostegno di della vivibilità delle fasce deboli attraverso una serie di iniziative che si svolgeranno in un territorio impegnativo come i Quartieri Spagnoli avendo a disposizione strutture come il Palazzo Urban da utilizzare al meglio.

Alessandra Clemente, assessora ai Giovani ha ribadito l’utilità del servizio Civile soprattutto per i ragazzi, attraverso l’impegno anche nei confronti dei disabili a tale scopo un progetto è stato presentato alla Regione e presto si spera di poterlo attuare.

L’incontro è stato a cura dello staff del progetto. Giovanna De Nora, responsabile della gestione dei Servizi Civili, si è detta particolarmente commossa per il lavoro svolto da questi giovani, dichiarando inoltre il suo rammarico di lasciare questo incarico per il prossimo traguardo della pensione. Ha poi aggiunto che i giovani volontari hanno una energia unica.

la-coordinatrice-elvira-finamore

La dottoressa Elvira Finamore, coordinatrice di Strada Facendo 2, ha sottolineato il grande impegno di questi ragazzi nel portare avanti un lavoro di ricerca e di progettazione che in certi momenti è stato molto gratificante per lei.

Pino Imperatore. scrittore e dirigente dell’Ufficio Giovani,  ha interpretato alcuni brani scritti dai giovani partecipanti insieme a Filomena Orsini, attrice e scrittrice.

Per l’occasione, è stato esposto il  lavoro prestato dai volontari durante l’anno di Servizio Civile Nazionale presso il Comune di Napoli, con la presentazione degli elaborati ideati e realizzati dai giovani stessi. Significativa la documentazione dei vari momenti, dagli incontri sportivi alle performance culinarie  che hanno coinvolto i senza fissa dimora.

alcuni-dei-partecipanti-al-corso-al-gavolo-dei-relatori

Molto applaudito dal pubblico e dagli assessori presenti l’intervento di Roberta Esposito, che attraverso la presentazione di fotografie e filmati ha stigmatizzato il ruolo fondamentale delle istituzioni nel sostenere questi progetti con interventi concreti sul territorio.

La manifestazione si è conclusa con un momento conviviale attraverso la degustazione di piatti tipici della friggitoria napoletana ed una gustosissima torta al cioccolato offerta da sponsor della zona.

il-taglio-della-torta-con-i-giovani-partecipanti-al-progetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: