Full immersion in Il Teatro cerca Casa

Un week end di febbraio ricco di eventi con Il Teatro cerca Casa: sabato 24  a Eboli, con il debutto dello spettacolo Teresa di Cesare Belsito, Si prosegue domenica 25, a Vietri lo spettacolo La nota stonata. Vita breve e coerente di Luigi Tenco. Sempre domenica 25 alle 18.30 a Napoli, in zona Vomero, sarà la volta dello spettacolo-concerto Appassionatamente…, che vede ancora in scena Massimo Masiello e il Maestro Mariano Bellopede.

Teresa, interpretato da Franca Abategiovanni per la regia di Nadia Baldi. è un’indagine sul tema della Follia, lo spettacolo racconta di una donna che decide di andare in cura da uno psicanalista per risolvere un suo problema capitale: la paura di fare sesso con gli uomini. Una paura talmente grande da impedirle anche solo di pronunciare ciò che la spaventa, a cui di conseguenza fa riferimento usando  uno strano suono onomatopeico.

Nei tre quadri che si avvicendano nello sviluppo della storia, si scoprirà che Teresa parla di un uomo che ha incontrato su internet ma non ha mai visto fino al giorno in cui lui non decide di incontrarla facendo scatenare in lei la paura da cui è affetta. Simile a un clown moderno, il personaggio di Teresa con la sua tenerezza e il suo disorientamento riesce a far ridere e sorridere, pur evidenziando le crepe dell’animo di una donna sola di fronte al mondo spietato, che molto spesso non accoglie ma emargina.

Con La nota stonata. Vita breve e coerente di Luigi Tenco  per la prima volta Il Teatro cerca Casa si terrà al mattino: alle 11.30 saranno in scena Massimo Masiello e Mariano Bellopede (al pianoforte), Lo spettacolo di e con Stefano Valanzuolo ripercorre, invece, il racconto di una vita breve, quella di Luigi Tenco (1938 – 1967), condotto attraverso le sue canzoni. In ognuna delle scene rappresentate, rispetto alle quali le canzoni assumono forma di didascalia, si riflette con coerenza militante un aspetto della personalità del cantautore, affermata fino all’esito estremo: La nota stonata rimanda, tra musica e parole, alla vicenda di un artista spesso sorprendentemente in anticipo sui tempi e regolarmente fuori dal coro, orgogliosamente refrattario alle mode, inattuale per scelta. Il racconto, derivato per riduzione cameristica da uno spettacolo su Tenco messo in scena pochi mesi fa, si basa su frammenti di interviste e su dichiarazioni dello stesso cantautore, raccolte nel turbinoso contesto degli anni Sessanta. Massimo Masiello darà voce e volto a Luigi Tenco, mentre Mariano Bellopede ne celebrerà l’eleganza musicale attraverso la rilettura al pianoforte di alcuni suoi brani, non soltanto i più celebri. I brevi interventi di una terza voce narrante avranno lo scopo di tenere lastoria in equilibrio tra la dimensione oggettiva di cronaca e quella, tutta personale, del dramma artistico e morale.

La settimana del Teatro cerca Casa si conclude domenica con con uno spettacolo-concerto ispirato ad una famosa canzone napoletana, Appassionatamente…,  che vedrà ancora in scena Massimo Masiello e il Maestro Mariano Bellopede. Interamente dedicato al sentimento, quel sentimento che solo grandi Artisti quali Viviani, De Filippo, Di Giacomo, Bovio hanno saputo esaltare con poetica veridicità rendendolo eterno, sarà un viaggio attraverso i capolavori più noti della tradizione musicale napoletana, il racconto in note di Masiello spazia dalla canzone a forti tinte definita “canzone di giacca” fino ad arrivare alla macchietta, non mancando di omaggiare la poesia.

Organizzazione di Livia Coletta e Ileana Bonadies

Per maggiori informazioni e prenotazioni: info@ilteatrocercacasa.it; 3343347090 – 3470963808 – 081 578 24 60

(Foto di scena by Cesare Abate)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *