Gennarino, il siamango napoletano

Al Giardino zoologico partenopeo si festeggia un importante compleanno: il siamango Gennarino spegne due candeline

Gennarino sta per compere due anni e allo Zoo di Napoli domenica 1 settembre si festeggia il suo compleanno con una torta speciale. Ma la ricorrenza è ben più importante del compleanno, perché la nascita di un cucciolo di Siamango è un grande risultato che lo Zoo ricorda con orgoglio, considerando che non è cosa che accade facilmente.

Ogni nuova nascita è la dimostrazione pratica del lavoro di squadra, e tanto impegno che ha portato all’eccezionale evento. Infatti la riproduzione è sintomo di benessere, questo accade solo in condizioni ottimali, quando gli animali rassicurati dall’ambiente, investono le proprie energie per la riproduzione. E ciò avviene solo nel caso in cui sono rispettate le condizioni etologiche della specie il percorso di crescita del piccolo procede nella giusta direzione.

Il Siamango apprtiene all’ordine dei Primati, specie originaria della Penisola Malese e dell’isola di Sumatra, attualmente considerata dalla International Union for Conservation of Nature (IUCN) in via di estinzione.

I siamanghi tra l’altro partoriscono ogni 2/3 anni, dopo 7-8 mesi di gestazione, dando alla luce un solo piccolo alla volta.

Minacciati principalmente dalla perdita dell’habitat, che mette a rischio la sopravvivenza della specie: l’areale delle foreste pluviali tropicali in cui questa specie dimora è ormai frammentata ed estremamente ridotta di dimensioni.

Per questo motivo il ruolo dei giardini zoologici oggi è fondamentale per le azioni di conservazione sia in natura in situ che ex situ, lontano dalla regione di origine della specie).

Lo Zoo di Napoli partecipa ufficialmente all’EEP (European Endangered Species Programmes) dei siamanghi, un programma di conservazione dell’EAZA, associazione internazionale che riunisce i principali giardini zoologici europei.

Zoo di Napoli, Via J.F. Kennedy 76, Via Arturo Labriola, 74 Napoli www.lozoodinapoli.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: