Giò Ferraiolo e i suoi burattini al GFF

di Stanislao Scognamiglio

GIFFONI VALLE PIANA (SALERNO) – Nella serata conclusiva dell’edizione 2016 del Festival del cinema per ragazzi è calato il sipario anche sul Giffoni Street Fest: 250 spettacoli tra arte, teatro, extra, una kermesse che abbraccia e coinvolge la città picentina voluta dal Giffoni Experience per offrire intrattenere piacevolmente grandi e piccoli.

Tra le 12 location, sparse sull’intero territorio cittadino, una è stata stabilmente occupata da Giò Ferraiolo Teatro di Burattini e Musica.

L’artista Gio’ Ferraiolo, attore, musicista e cantautore, si è formato studiando chitarra e canto a Roma alla scuola di Nora Orlandi. Giò, sulla scena sin da bambino, è esponente della quarta generazione della storica famiglia salernitana di maestri burattinai Ferraiolo. Artisti che dagli inizi del Novecento portano in giro il Teatro dei Burattini e le straordinarie avventure di Pulcinella.

Nel 1995 Giò ha iniziato la sua collaborazione con il Giffoni Film Festival rappresentando spettacoli di repertorio del teatro di burattini sempre a contatto con attori e personaggi del cinema e della televisione.

Dal 2009, pur restando alla legato alla tradizione, ha continuato la sua partecipazione al Giffoni Experience, proponendo piece dai contenuti nuovi, delle quali è anche autore dei testi e delle musiche.

Dal 2010 al 2014, su richiesta dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, l’artista musicista, cantautore e maestro burattinaio ha arricchito la sua proposta progettuale, proponendo performance inedite, aventi a tema l’educazione alimentare e quella ambientale. Ogni anno lo spettacolo è stato vario, così come diversi sono stati gli scenari in cui è stato calato il Teatro: cittadella del cinema, giardino degli aranci, piazza Umberto I, piazza Italia, largo De Rossi. Come ovunque e sempre, anche quest’anno il Teatro di Burattini di Giò Ferraiolo ha divertito, affascinato e conquistato i giovanissimi spettatori e non solo.

Questo il cartellone del Teatro di Burattini di Giò Ferraiolo, diretto da Tiziana Gaballo, proposto dal 15 al 24 luglio in collaborazione con la critica d’arte Mariapia Cirillo, alla 46sima edizione del Festival:

  • Pulcinella in una camera affittata a tre al Giffoni Experience
  • Pulcinella costipato
  • Pulcinella nell’Inferno di Dante Alighieri la nuova destinazione
  • Pulcinella in destinazione galera
  • Pulcinella e il diavolo (Questo lavoro fu tenuto dal nonno Franco a Roma alla presenza del papa Pio XII)
  • Pulcinella rapper
  • Pulcinella e la morte nel fagotto
  • Pulcinella e lo spirito
  • Pulcinella tra i pazzi
  • Pulcinella in una nottata di guai

Da sottolineare che nel corso della sua collaborazione con il Giffoni Experience, Ferraiolo ha preso parte a diverse trasmissioni televisive sulle reti Mediaset e alcune sue recite, in più occasioni, sono state registrate dalla Rai.

Inoltre, con i suoi spettacoli itineranti, dal Nord al Sud dell’Italia e in alcuni Paesi esteri, sono tante le piazze, che lo hanno visto impegnato nel proporre il teatro dei burattini quale attrazione unica ed esclusiva dell’evento. A titolo d’esempio citiamo la presenza a Margherita di Savoia (Fiera dell’artigianato), a Portici (Giugno al Chiostro).

Dal 2010 al 2014, per conto dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, ha allestito specifici spettacoli allo scopo di diffondere la conoscenza dell’educazione alimentare e ambientale. Per cui ha ideato e scritto:

  • Pulcinella e Felice figli della P.A.C.
  • Pulcinella e i fantastici super 4
  • Clima energia biodiversità acqua
  • Pulcinella custode della dieta mediterranea
  • Pulcinella custode del mare

Queste rappresentazioni, di volta in volta, tenuto conto del particolare piano di comunicazione, sono state date presso le Scuole Primarie e Secondarie di I Grado della Campania, partecipanti al Progetto Europeo Politica Agricola: Agricoltura, Ambiente e Società; il Giffoni Experience; la Fiera Vesuviana di San Gennaro Vesuviano; gli Istituti e le Associazioni civili e religiosi.

È dell’aprile di quest’anno il suo ultimo lavoro composto Pulcinella nell’Inferno di Dante. Un musical in atto unico, scritto, in occasione del 750 anniversario della nascita di Dante Alighieri.

Giò Ferraiolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: