Giornate d’Autunno in Campania

Visite a Villa Campolieto e al Bosco di Capodimonte: occasioni imperdibili che ti permetteranno anche di votare il sito più votato in Campania, la #ReggiadiPortici candidata al censimento FAI 2020 “I luoghi del cuore”

Nelle Giornate d’Autunno del 24 e 25 ottobre i Beni del FAI si mostreranno da prospettive inconsuete. Saranno proposte al pubblico visite speciali dedicate in particolare agli interventi per la sostenibilità ambientale dei Beni e, più in generale, al patrimonio di natura, ambiente e paesaggio curato e valorizzato dalla Fondazione.

L’edizione 2020 delle Giornate FAI d’Autunno è resa possibile grazie al fondamentale contributo di importanti aziende illuminate. Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI e Partner degli eventi istituzionali, presente con il suo Parco Sorgenti di Riardo nella lista dei luoghi visitabili e impegnata insieme alla Fondazione in importanti attività di sensibilizzazione sul corretto riciclo del materiale plastico. FinecoBank, realtà leader nel trading online e nel Private Banking, è il prestigioso Main Sponsor dell’evento perché da sempre sostiene il valore del patrimonio, Rekeep, principale gruppo italiano attivo nel facility management e amico del FAI dal 2018, che conferma il suo sostegno all’evento in qualità di Sponsor.

Grazie anche a Edison, da sempre vicina al FAI per la salvaguardia dei luoghi e delle realtà di interesse culturale, turistico e sociale presenti nel nostro Paese, Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, costituita da Leonardo nel 2018, che nasce per favorire il dialogo con la società civile, promuovere la cultura industriale e d’impresa, diffondere conoscenza e valorizzare il proprio patrimonio culturale e museale, e System Professional, brand di prodotti professionali haircare, per il primo anno accanto alla Fondazione con cui condivide la missione di prendersi cura della bellezza.

Le Giornate FAI d’Autunno si svolgono con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, di Regione Campania, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane.

Si ringrazia per la collaborazione la Commissione europea in Italia, da alcuni anni partner delle Giornate FAI attraverso l’Ufficio di Rappresentanza a Milano, con la quale verranno proposte aperture speciali.

Si ringrazia Regione Campania per il fondamentale contributo.

Grazie a Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni Pubbliche e Private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione.

Grazie di cuore alle 128 Delegazioni, ai 101 Gruppi FAI e ai 4 Gruppi FAI ponte tra culture che hanno collaborato in modo virtuoso con i 96 Gruppi FAI Giovani

Le aperture più interessanti in Campania sabato 24 e domenica 25 ottobre, dove si potrà votare il sito più votato della nostra regione, la #ReggiadiPortici candidata al censimento FAI 2020 “I luoghi del cuore”, sono:

  • Napoli
Real Bosco di Capodimonte

Real Bosco di Capodimonte

Progettato nel 1734 dall’architetto tardobarocco Ferdinando Sanfelice, il Real Bosco di Capodimonte nasce come riserva di caccia di Carlo Borbone e si estende a ridosso della Reggia per circa 135 ettari. Lungo i viali del bosco ci si imbatte in casini, laboratori, depositi, chiese, fontane, statue e persino orti e frutteti. In seguito ai lavori di riqualificazione ottocenteschi affidati al botanico Friedrich Dehndardt, vi si possono oggi ammirare 400 diverse specie vegetali impiantate nel corso dei secoli: il clima mite ha permesso la piantumazione di molte specie rare ed esotiche tra le quali canfora e camelie provenienti dall’Asia, magnolie e taxodi delle Americhe ed eucalipti australiani. Un percorso a tappe tra Belvedere, Parco fronte Reggia, Porta di Mezzo con Emiciclo e Giardino Tardobarocco e Giardino Anglocinese, permetterà di scoprire questo gioiello botanico dichiarato nel 2014 “Parco più bello d’Italia”.

  • Ercolano (NA)
Villa Campolieto

Villa Campolieto

POSTI ESAURITI

Villa Campolieto è una delle 122 ville vesuviane che si affacciano alla famosa strada rinominata Miglio d’Oro. Edificata per volontà del Principe Luzio De Sangro, Duca di Casacalenda, che nel 1755 affidò il progetto e l’esecuzione dei lavori a Mario Gioffredo, quest’ultimo fu costretto ad abbandonare l’opera intorno al 1760 per essere sostituito da Luigi Vanvitelli che dal 1763 al 1773 (anno della sua morte) ne diresse i lavori, completati nel 1775 dal figlio Carlo. La Villa, acquisita nel 1977 dall’Ente per le Ville Vesuviane, oggi Fondazione, dopo 6 anni di restauro è stata riportata al suo primitivo splendore e restituita alla pubblica fruizione.

Elenco completo dei beni aperti in CAMPANIA:

https://fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/?regione=CAMPANIA

Per ulteriori informazioni: www.giornatefai.itwww.fondoambiente.it o 02/467615399

IMPORTANTE: Verificare sul sito i luoghi aperti nei due fine settimana, modalità di partecipazione

ed eventuali sold out e variazioni di programma in caso di condizioni meteo avverse

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: