Giovanni Pascoli, l’anticrisi dell’oggi

Pascoli, poeta più che mai attuale: con i suoi versi offre spunti di riflessione per salvare Natura e Ambiente

di Antonio Vitale

SANTANTIMO  | CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI – Negli spazi del Cafè Centrale lo scorso 16 luglio si è svolto un incontro letterario sul Poeta Giovanni Pascoli.

La accogliente sala è stata messa a disposizione dal Cafè Centrale di Salvatore Cammisa che, coadiuvato dal suo stupendo staff, ha messo a disposizione una location ideale per eventi culturali.

La serata si è snodata lungo un percorso analitico attraverso i pensieri ed i brani di un Poeta che ha fatto storia nella letteratura italiana del novecento.

L’incontro è stato moderato e coordinato dalla giornalista dottoressa Anita Russo, che ha coniugato con sapiente dovizia i vari interventi dei relatori.

Al dibattito hanno partecipato ospiti di eccellenza che hanno trestimoniato il loro contributo professionale  nell’incontro a tema.

La professoressa Vittoria Caso, presidentessa dell’Associazione Clarae Musae, ha commentato e, quindi, declamato alcuni versi de Poeta sottolineando il suo valore comunicativo nei confronti della società della sua epoca.

Il professor Francesco Iorio, DS di un Liceo, ha spiegato il ruolo della poesia del Pascoli nell’ambiente istituzionale scolastico, di grande importanza soprattutto per gli studenti: il Poeta dà modo al corpo docente di offrire spunti di riflessione anche su argomenti di attualità come Natura e Ambiente, oggi fortemente in crisi a causa di inquinamento e variazioni climatiche.

Il poeta Antonio Tanzillo, presidente dell’Archeoclub di Succivo, ha illustrato il ruolo della sua associazione nel campo della valorizzazione del patrimonio archeologico del territorio, che versa in uno stato di degrado, nonostante le numerose sollecitazioni fatte a livello istituzionale.

Ha concluso l’incontro il professor Antimo Petito che, attraverso  il progetto dell’ associazione Gocce di Fraternità, intende trarre spunto dai temi della Natura affrontati dal Pascoli per svolgere un lavoro di impegno nella salvaguardia ambientale sul territorio campano.

Anita Russo ha sottolineato: Oggi si ha la necessità del bisogno di cambiamento, voglia di sobrietà. Viviamo in un presente in cui impera la crisi economica.

Non abbiamo più voglia di accontentarci, non riconosciamo più il valore delle piccole cose.

Esiste l’ antagonismo nelle relazioni umane. Non vi è autenticità nè rispetto della dignità altrui.

Oggi l’uomo è in crisi

Ritengo che solo la bellezza potrà salvarci, parafrasando il grande Dostoevskij.

Ne corso della serata sono state effettuate riprese ed interviste da parte degli operatori del quotidiano Napoli Village diretto da Raffaele De Lucia che verranno trasmesse nei prossimi giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: