I pensionati della memoria

Il primo di una serie di appuntamenti, la presentazione del libro di Pina Scognamiglio I pensionati della memoria

di Stanislao Scognamiglio

PORTICI | CITTÀ METROPOLITANA DI NAPOLI –  Nell’ammiccante cornice di Villa Fernandes, sita al civico 144 di via Armando Diaz, sabato 15 ottobre alle ore 10.30 avrà luogo la prima giornata che inaugura il nuovo ciclo di incontri dedicati alla cultura.

Ritenendo i libri fulcro della loro proposta culturale, gli organizzatori proporranno l’evento come «.. il primo di una serie di appuntamenti che privilegeranno il sabato mattina come giorno dedito al confronto e alla lettura».

Ospite del primo incontro sarà la professoressa Giuseppina (Pina) Scognamiglio, docente di Letteratura teatrale italiana alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Dialogando con la giornalista Ileana Bonadies dell’Associazione Blab e l’architetto e scrittore Aldo Vella, la docente-scrittrice presenterà il suo ultimo lavoro editoriale I grandi pensionati della memoria.

Il volume, di 136 pagine in brossura, numero 1 della sezione Saggistica della collana editoriale Suggestioni, diretta da Giuseppina Scognamiglio, è pubblicato dalla Casa Editrice la Valle del Tempo di Napoli.

Attraverso la lettura della monografia, il cui titolo «… riecheggia pienamente quello della novella di Luigi Pirandello, I pensionati della memoria, scritta nel 1914, si potrà cogliere il senso del termine pensionati.» Un termine, che nella sua duplice accezione, abbraccia: «… “coloro che godono di una pensione alla fine di una vita di lavoro”, ma anche “coloro che stanno, che vivono a pensione”. Le due accezioni possono, comunque, coesistere nel senso globale di una dipendenza esclusiva dei «pensionati» dalla «memoria» dei vivi».

Il dialogo sarà intervallato dagli interventi dell’attore porticese Enzo Attanasio, voce narrante di alcune pagine scelte.

Giuseppina (Pina) Scognamiglio, venuta alla luce a Napoli da genitori porticesi veraci, dalla nascita vive a Portici.

All’insegnamento della Letteratura italiana alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II ha abbinato gli studi e la ricerca sulla cultura teatrale del Sei-Settecento e a Francesco Antonio Giusto.

Nell’ambito accademico, inoltre:

  • coordina il Laboratorio di Scrittura teatrale del Dipartimento di Filologia Moderna “Salvatore Battaglia”.
  • è membro del Consiglio scientifico del Master universitario di II livello in Letteratura, Scrittura e Critica teatrale dell’Ateneo federiciano e del Comitato editoriale della Rivista di Letteratura teatrale e dei Quaderni meridionali.

Dirige le collane La scrittura teatrale. Studi e testi della Edizioni Scientifiche italiane (ESI) di Napoli e Il Palcoscenico della Spring Edizioni di Caserta.

A oggi, la docente-saggista e scrittrice vanta una vasta produzione di pubblicazioni, così ripartite: 9 Monografie; 46 Contributi in volume; 5 Contributi in atti di convegno; 14 Curatele; 114 Articoli in rivista; 117 Recensioni in rivista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: