I viaggi di Il Teatro cerca Casa

La rassegna di spettacoli in appartamento Il Teatro cerca Casa propone un week end con un doppio appuntamento.

Sabato 14 aprile alle 19.30 colonizza un nuovo spazio teatrale ai Quartieri Spagnoli, nella sede della Fondazione Foqus, dove, in collaborazione con Project Ahead e Dialogue Place, lo spazio di coworking e l’incubatore di imprese sociali multiculturali, porta in scena, nell’ambito del Social Change Wave, il concerto In due di Monica Pinto (voce) ed Ernesto Nobili (chitarra): i due artisti rivisitano la tradizione musicale partenopea.

Monica Pinto, cantante e cantautrice, la cui iniziale formazione artistica si radica nella canzone napoletana classica e nella musica tradizionale campana, di cui si fa interprete nell’ambito di molte rappresentazioni teatrali, si presenta in duo con Ernesto Nobili, chitarrista, produttore, autore e sperimentatore di cordofoni.

Dal 2002, Nobili collabora con la Pinto nel gruppo Spaccanapoli, prodotto dalla Real World, che si esibisce in tutto il mondo. In due segna il ritorno alla collaborazione della cantante e del  chitarrista, dopo anni di lavoro comune all’interno del gruppo Spaccanapoli, prodotto dalla Real World di Peter Gabriel, con il quale hanno avuto modo di esibirsi nei principali festival folk, rock e jazz del mondo e in numerosi tour mondiali nei teatri. Monica Pinto ed Ernesto Nobili, in un inedito duo di voce e chitarra, esplorano i classici della canzone napoletana in maniera personalissima, ma rispettosa di una storia che non ha bisogno di presentazione, da Fenesta vascia a Bammenella e a Vesuvio, grazie alla quale il duo, insieme a Spakka-Neapolis55, ha preso parte al film Passione di John Turturro.

Domenica 15 aprile alle 17.30 il carro di Tespi di Il Teatro cerca Casa arriva a Cava de’ Tirreni (Sa) con la compagnia Cattivo Costume, che presenta La leggendaria storia di Giovanni Senzaterra, concerto-spettacolo tra cunto, musica popolare e folk rock, di Marco Milone. In scena, oltre allo stesso Milone, Roberta Ida Izzo, regia a cura di Gaspare Nasuto.

Lo spettacolo, ispirato all’esperienza dei cantastorie  e cuntastorie dell’Italia meridionale, ripercorre in parole e note un tempo e un luogo lontani, dove un uomo di nome Giovanni Senzaterra conduce una lotta per la dignità della condizione umana.

I regnanti, sfruttatori di uomini e usurpatori di terre, tengono soggiogate le popolazioni grazie a un virus che ne invalida volontà e cognizione. Giovanni, uno dei pochi uomini non colpiti dalla malattia, con la sua esistenza mette a rischio il progetto dei regnanti che gli danno una caccia senza tregua costringendolo a scappare continuamente.

Durante  il  suo  viaggio  Giovanni,  tradito  dalle  persone  e  disilluso,  decide  di abbandonare  la  lotta  e  rifugiarsi  in  mare,  ma  l’incontro  con   un  gigante  e  una sirena  cambieranno per sempre le  sorti della sua vita.

Organizzazione di Livia Coletta e Ileana Bonadies: info@ilteatrocercacasa.it; 3343347090; 3470963808; 081 578 24 60

A chi prenota verrà fornito l’indirizzo del luogo che ospita lo spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *