Il colore, il sapere, il futuro

PORTICI (NA) – All’Istituto Comprensivo 2 Da Vinci-Comes nella mattinata di martedì 27 novembre si è svolta la cerimonia di inaugurazione del murale che i ragazzi del Liceo Artistico dell’I.I.S. F. S. Nitti, nell’ambito del Protocollo d‘Intesa con il Comune di Portici, hanno realizzato su una parete del cortile dell’Istituto.

Al taglio del nastro del sindaco Vincenzo Cuomo hanno presenziato l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Rosaria Cirillo, la dirigente scolastica Fabiana Esposito, le docenti che hanno seguito i ragazzi nella realizzazione dell’affresco insieme con una delegazione di studenti del Nitti e una folta schiera di piccolissimi alunni del Da Vinci-Comes. Sono stati proprio loro che hanno selezionato i bozzetti proposti dai ragazzi del Liceo Artistico, poi utilizzati nella realizzazione del murale.

Prima della cerimonia il sindaco Cuomo si è fermato nelle classi e ha interagito con i piccoli allievi, notando con soddisfazione quanto fossero pronti e preparati. Del resto, non poteva essere altrimenti: ben quattro istituti porticesi sono state selezionate da Eduscopio, l’atlante delle migliori scuole superiori d’Italia elaborato della Fondazione Agnelli.

Vincenzo Cuomo ha dichiarato soddisfatto ai microfoni di LoSpeakersCorner: «Stamattina si sono avuti due momenti molto importanti per la città: dopo l’inaugurazione dell’Erasmus Corner all’I.C. Santagata, un altro evento che si sposa perfettamente con quello dell’I.C. Da Vinci-Comes: siamo pronti a scoprire un murale che ha un significato sociale. Si tratta di un’opera che abbellisce il cortile della scuola e che dà modo agli studenti del Liceo Artistico dell’I.I.S. Nitti di mettere in pratica i piani di apprendimento. È un modo efficace per rappresentare una comunità, capace di rendere un sindaco orgoglioso e spingerlo ad impegnarsi per migliorare sempre di più il contesto cittadino. Diritti, riqualificazioni, igiene e soprattutto i giusti valori: la citta lo merita. È intorno a questi fondamenti che stiamo costruendo l’idea di comunità che vogliamo».

La dirigente scolastica professoressa Esposito ci ha raccontato invece come è nata l’idea del murale: «L’anno scorso con i fondi del contributo volontario dei genitori sono stati acquistati i giochi che sono in cortile: abbiamo voluto creare un angolo di svago per i piccoli. Ricevuto un aiuto all’Aministrazione comunale per il risanamento dell’area, grazie all’interessamento dell’assessore Maria Rosaria Cirillo, abbiamo chiesto al Nitti di realizzare un affresco che abbellisse l’area. I liceali sono andati in una classe dell’infanzia e presentati vari bozzetti hanno chiesto ai bambini di indicare i loro preferiti. È stata una cosa molto carina: la scelta è toccata ai piccoli di cinque anni! Un grazie va ai ragazzi del Nitti: hanno lavorato una settimana impreziosendo la scuola e dando una nota di colore all’area giochi».

Così ha concluso con soddisfazione Maria Rosaria Cirillo: « Il murale è un esempio di partecipazione giovanile alla valorizzazione del territorio. È il secondo prodotto del protocollo d’intesa tra il Comune e l’Istituto Nitti, volto ad incoraggiare la creatività, la crescita personale dei ragazzi e valorizzarne le competenze artistiche. Ringrazio la dirigente, professoressa Buonanno e le docenti Leo e La Mura che supportano i ragazzi in questo processo di formazione».

bst

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *