Il Fai ponte tra culture arriva al Madre

di Rosanna De Simone

Il gruppo Fai ponte tra culture di Napoli in collaborazione con il MADRE giovedì 31 gennaio darà inizio a un nuovo corso di formazione per mediatori artistico-culturali, proprio nelle sale del Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina. Il progetto è rivolto prevalentemente ai cittadini di origine straniera che vivendo a Napoli, o provincia, vogliano diffondere la storia e la cultura partenopea attraverso la loro lingua madre.

L’attuale gruppo del Fai ponte tra culture di Napoli è il risultato vincente del progetto “Arte, un ponte tra culture” ideato dall’Associazione Amici del FAI nel 2008. Tale progetto permise la formazione di nuovi mediatori artistico-culturali di origine straniera. Un gruppo di mediatori che è diventato nell’arco di questi 10 anni una solida realtà all’interno degli eventi del Fondo Ambiente Italiano e che quindi oggi ripropone la seconda edizione del progetto da cui nacque.

Il corso è gratuito e prevede un massimo di 30 partecipanti. I requisiti per inviare la propria candidatura sono i seguenti:  permesso di soggiorno, maggiore età, buona conoscenza della lingua italiana (parlata e scritta), interesse per la storia e la cultura napoletana e l’arte contemporanea.

Le domande potranno essere inviate fino a venerdì 18 Gennaio. Il bando e le specifiche modalità di iscrizione sono scaricabili sul sito Fai: https://www.fondoambiente.it/eventi/nuovo-corso-di-formazione-per-mediatori-artistico-culturali-al-madre

I candidati selezionati verranno poi contattati per un colloquio finale. I colloqui  si svolgeranno tra mercoledì 23 a sabato 26 gennaio 2019 nella sede del Fai delegazione Napoli (piazza San Pasquale 21).

I 30 selezionati frequenteranno il corso presso il  Madre – museo d’arte contemporanea Donnaregina della Regione Campania (via Luigi Settembrini,79). Qui, seguiti da un gruppo di esperti, studieranno la storia del museo Madre, le sue mostre, tutti i suoi percorsi espositivi e soprattutto le collezioni site-specific del museo.

Il corso inizierà giovedì 31 gennaio e terminerà mercoledì 20 febbraio.

Di seguito il calendario:

  • Giovedì 31 gennaio ore 17.30 – Storia del museo Madre dal 2005 a oggi, con focus sulle mostre più importanti e sui suoi spazi (Silvia Salvati)
  • Giovedì 7 febbraio ore 18 – Collezione site-specific (Andrea Viliani, Anna Cuomo o Laura Mariano)
  • Mercoledì 13 febbraio ore 18 – Per_formare una collezione (Andrea Viliani o Anna Cuomo)
  • Mercoledì 20 febbraio ore 18 – Nuovo percorso espositivo (Laura Valente, Andrea Viliani o Eduardo Milone)

Al termine del corso coloroche avranno partecipato a tutti gli incontri riceveranno l’attestato di  mediatore artistico-culturale del museo. Inoltre i corsisti saranno coinvolti nel ruolo di mediatori  in occasione di alcune giornate di apertura del Museo Madre dal mese di aprile 2019.

Il progetto, che già avuto un grande successo nella scorsa edizione, vuole avvicinare i cittadini stranieri ad uno dei musei più d’avanguardia della città partenopea. Soprattutto, obbiettivo principale è che siano proprio loro a trasmettere la conoscenza di questi luoghi attraverso la loro lingua madre, che diventino appunto ponti tra Napoli e le loro culture.

Per maggiori informazioni: napoli@faiponte.fondoambiente.it;  081 7613732

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: