Il Film, La musica del silenzio

di Renato Aiello

Gran bella iniziativa quella presentata martedì 5 settembre scorso alla Sala Tropicana dell’Italian Pavillon all’Hotel Excelsior del Lido di Venezia, nell’ambito della 74esima Mostra Internazionale del Cinema. Si tratta di CinemanchìoProgetto di accessibilità culturale, realizzato dalla sinergia tra le associazioni Consequenze, Torino + Cultura Accessibile Onlus, Blindsight Project Onlus e Red, che da anni lavorano ad iniziative per la resa accessibile del prodotto culturale alle persone con disabilità sensoriali e cognitive.

Il Progetto Cinemanchìo è stato sviluppato per garantire a centinaia di migliaia di persone la partecipazione attiva e continuativa all’offerta culturale in Italia attraverso la sottotitolazione per persone sorde e ipoudenti, l’audio descrizione per persone cieche e ipovedenti e l’adattamento ambientale delle sale cinematografiche per le persone con disabilità cognitive.

Cinemanchìo, attraverso una azione concreta ed efficace, mira a stimolare la messa a sistema del proprio modello sensibilizzando il legislatore al perfezionamento della recente “Legge Cinema” e il mondo della produzione, distribuzione e degli esercenti cinematografici per realizzare in modo sistemico la resa accessibile del prodotto filmico.

La proposta di Cinemanchìo si concretizza in vari punti: realizzazione di sottotitolaggio e audio descrizione per almeno 40 film a stagione; organizzazione di proiezioni con Friendly Autism Screening (1 domenica al mese); creazione di una struttura formativa per il sotto titolaggio e l’audio descrizione e per altre attività correlate e realizzazione di un festival tematico internazionale. Cinemanchìo sarà partner ufficiale della prossima Festa del Cinema di Roma a ottobre e del Torino Film Festival a novembre.

Il progetto pilota – che ha ottenuto un sostegno della Siae (Società Italiana degli Autori ed Editori) prevede la realizzazione di percorsi di accessibilità in 4 importanti città italiane e partirà da settembre 2017 con la resa accessibile del film La musica del silenzio di Michael Radford, il regista dell’indimenticato Il Postino con Massimo Troisi a suo tempo candidato all’Oscar.

La musica del silenzio, che vede tra gli interpreti l’attore spagnolo  Antonio Banderas e Luisa Ranieri, è un biopic sulla vita del tenore Andrea Bocelli, distribuito da QMI Stardust dal 18 settembre e con le proiezioni Friendly Autism, screening per i bambini la domenica mattina nel circuito UCI.

Il progetto ha il patrocinio del MIBACT, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, il sostegno della sopraccitata Siae, si avvale inoltre della partnership sociale di ANGSA – Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici ed è realizzato in collaborazione con l’UCI Cinemas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: