Il Libro, Cuore di ragno

Chi è Lucio Sandon, autore del romanzo storico “Cuore di ragno”, i suoi interessi e il suo genio creativo

PORTICI (NA) – Nella Sala Cinese della Reggia in via dell’Università, sede del Dipartimento di Agraria dell’Ateneo Federico II, venerdì 18 ottobre alle 17.30 sarà presentato l’ultimo libro di Lucio Sandon Cuore di ragno, Graus Editore.

Dopo i saluti istituzionali del Direttore del Dipartimento di Agraria professor Matteo Lorito e del Sindaco di Portici dottor Vincenzo Cuomo, l’autore parlerà di Cuore di ragno con gli scrittori Alfredo Carosella e Vincenzo Russo.

Il dibattito sarà arricchito dalla lettura di brani scelti dal libro, curati dell’attrice Leda Conti.

Lucio Sandon, padovano di nascita ma napoletano nel cuore, è un uomo dai vari interessi. Laureato in Medicina Veterinaria, amante della natura, del mare e dei viaggi, coltiva la passione per la Storia e per l’Arte.

La sensibilità di Lucio e la sua fantasia – in effetti un “terzo occhio” – non potevano che sfociare nella scrittura.

Nel primo libro Animal Garden misein campo” il suo grande amore per gli animali, per poi continuare con una raccolta di racconti comici con protagonisti cani e gatti.

Poi, diede alle stampe Il Libro del Bestiario veterinario, un divertente florilegio di situazioni e equivoci del mondo della medicina veterinaria, i cui proventi sono destinati all’Ospedale Pediatrico Mayer di Firenze, e poi Vesuvio felix.

A questo punto la scrittura di Lucio Sandon ebbe una svolta: pubblicò il suo primo romanzo, Il Trentottesimo Elefante, un viaggio tra Storia e situazioni surreali, dove fa capolino un pizzico di thriller.

Poi, il piccolo capolavoro: La Macchina Anatomica, un noir storico ambientato a Portici, dove personaggi immaginari si intrecciano con figure realmente esistite.

Infine, Cuore di ragno. L’ambientazione dell’ultimo romanzo di Lucio Sandon è storica, ma la sua personale interpretazione riguardo le approfondite ricerche fatte nel corso della stesura del libro pone in luce diversa fatti realmente accaduti.

Personaggi immaginari e familiari – viaggiano del tempo, trasmigrano da altri romanzi dell’autore, ma non diciamo di più… – sono protagonisti di una Storia “altra”, avvincente come non mai, diventata la cifra di Lucio Sandon.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: