Il Libro, Napoli. Atlante della città storica

NAPOLI –  Al Circolo Nautico Posillipo in via Posillipo venerdì 3 ebbraio alle 18.30 verrà presentato il libro di Italo Ferraro Napoli. Atlante della città storica, decimo volume della collana pubblicata da Oikos edizioni

Posillipo censita dal mare alla collina attraverso tutti gli elementi concreti della sua forma urbana e architettonica. Italo Ferraro, autore della collana Napoli. Atlante della città storica, dedica il decimo volume dell’opera ad uno dei siti più belli e affascinanti della città, dove la potenza del mito e della storia si fondono con la straordinaria bellezza del paesaggio.

Nell’incontro pubblico con l’autore ne discuteranno Bruno Caccioppoli, presidente dell’Associazione Posillipo Evviva e lo storico dell’Architettura Francesco Divenuto.

Il libro.730 pagine di accurate descrizioni, con innumerevoli disegni e foto, per la prima volta analizzano e catalogano la complessiva opera urbanistica del ‘900 dalla parte alta di Posillipo fino a Mergellina, al rione Sannazzaro-Posillipo. Dall’insediamento romano al livello del mare, che ha lasciato numerose testimonianze, a quello medievale con i quattro casali collinari: Santo Strato, Angari, Spollano e Villanova, fino ai palazzi rinascimentali e barocchi e ai più recenti nuclei dell’800 e ‘900.

L’autore nel rilevare il territorio, rincorre l’eco della cultura greca che ha influenzato tutta l’epoca antica di cui oggi si ha traccia a Posillipo. Un esempio per tutti: la cavea del teatro romano di epoca augustea poggia al suolo seguendo esattamente i criteri di costruzione del teatro greco. Ed è proprio in questa visione ellenica che «Posillipo continua ad essere una terra per il corpo e per i sensi – ha sottolineato Ferraro – e di “tregua dal dolore” proprio secondo l’etimologia del nome Pausilipon».

Il volume, pur facendo parte della collana Napoli. Atlante della Città Storica, appartiene ad una nuova fase, quella dei territori esterni al nucleo originario della città, cominciata con il nono volume dedicato al Vomero, mentre gli otto volumi precedenti (Centro Antico; Quartieri Bassi e il “Risanamento”; Quartieri Spagnoli e “Rione Carità”; Dallo Spirito Santo a Materdei; Stella, Vergini, Sanità; San Carlo all’Arena e Sant’Antonio Abate; Pizzofalcone e “Le Mortelle”; Chiaia), costituivano il corpo, concluso, del progetto originario dell’Atlante, così com’era concepito all’uscita del primo volume, nel 2002. E dopo Vomero e Posillipo, Italo Ferraro ha intenzione di rivolgere lo sguardo ad Ovest e ad Est per abbracciare l’intero territorio comunale.

La collana, dunque, si arricchirà in futuro di almeno due altrivolumi: uno relativo all’area occidentale comprendente Fuorigrotta, Bagnoli ed Agnano verso i Campi Flegrei e un altro rivolto a San Giovanni a Teduccio e Barra-Ponticelli verso le ville vesuviane, fotografando la situazione di fatto dell’antica capitale del Regno delle Due Sicilie, oggi territorio urbanizzato senza soluzione di continuità da Est a Ovest.

L’autore. Italo Ferraro, classe1941, è nato nel a Napoli, dove si è laureato in architettura nel 1973. Da allora ha svolto parallelamente attività di insegnamento universitario, progettazione e ricerca.

Tra le pubblicazioni si ricordano: L’architettura contraddetta”, I edizione, 1981- ultima edizione, 1991, Studenti architetti, 1980, Napoli, tipo, isolato e parte urbana, 1984, Architettura, scuola, città”, 1984; La costruzione della città I edizione 1983, II edizione 1984. Tutti i volumi sono stati pubblicati da CLEAN.

Dalla fine degli anni ’80 ha svolto un’ampia attività di ricerca sulla città storica e moderna, italiana ed europea, concentrandosi infine negli studi sulla città di Napoli fino al grande progetto di Napoli. Atlante della Città Storica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: