Il Liceo Di Giacomo diventa coreutico

Il liceo coreutico è un nuovo indirizzo di studi che coniuga le materie propedeutiche con l’apprendimento tecnico-pratico della danza

di Elvira Picciola

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO (NA) – Il Liceo Statale Salvatore Di Giacomo on delibera  di Città Metropolitana n. 284 del 11/11/2019 e n. 616 del 4 dicembre 2019 della Giunta Regionale, ha visto approvare la richiesta di ampliamento della propria Offerta Formativa con l’istituzione di una sezione di Liceo Coreutico.

Il Di Giacomo va così ad aggiungersi agli altri tredici Istituti della provincia di Napoli che vantano il prestigioso indirizzo:

  • a Napoli: il Liceo delle Scienze Umane Bruno Munari, il Liceo Statale Margherita di Savoia, il Liceo Musicale e coreutico Boccioni-Palizzi, il Liceo ed Istituto Tecnico Professionale Melissa Bassi, il Liceo Musicale e Coreutico Suor Orsola Benincasa;
  • in provincia: il Liceo Classico Antonio Rosmini di Palma Campania, il Liceo Statale Ernesto Pascal di Pompei, il Liceo e Istituto Tecnico Giuseppe Moscati di Sant’Antimo, il Liceo Scientifico Francesco Severi di Castellammare, il Liceo Scientifico Geronimo Albertini di Nola, il Liceo Statale Pitagora- Croce di Torre  Annunziata ed i paritari: Aladino Di Martino di Portici e Liceo artistico statale ISA Francesco Grandi di Sorrento.

Il liceo coreutico è un nuovo indirizzo di studi, istituito nel 2010 con decreto del Presidente della Repubblica n.89, che ha inteso coniugare la formazione liceale con l’apprendimento tecnico-pratico della danza classica e contemporanea, garantendo agli studenti una solida preparazione in cui le materie proprie dei percorsi liceali quali Italiano, Matematica, Fisica, Lingua e cultura straniera,Storia dell’arte vengono approfondite insieme alle materie di indirizzo: tecnica della danza classica, tecnica della danza contemporanea, storia della danza, storia della musica, teoria e pratica musicale per la danza, laboratorio coreutico e laboratorio coreografico, per lo studio dei linguaggi coreografici sotto l’aspetto della composizione, interpretazione, esecuzione e rappresentazione.

All’indirizzo si accede solo previo esame di ammissione, attraverso audizioni di una commissione costituita da docenti individuati dall’Accademia della danza di Roma e gli allievi sono selezionati in base a requisiti quali il possesso di competenze tecniche ed esecutive.

Il curricolo si articola in un primo biennio comune, al termine del quale, in seguito a una selezione, gli studenti possono accedere al secondo biennio e quinto anno, distinti in sezione danza classica o sezione danza contemporanea.

Al termine del quinquennio gli studenti possono conseguire il diploma dell’Accademia Nazionale, che facilita l’ingresso alla stessa per la continuazione degli studi superiori nell’ambito dei linguaggi della danza, ma possono anche avere accesso a tutte le altre facoltà universitarie.

Liceo Coreutico, un indirizzo senza dubbio affascinante ed  in crescita in un momento storico in cui il linguaggio della danza, per la parte emotiva come per  quella estetica, viene apprezzato molto dai giovani, forse anche grazie ai grandi  interpreti come  Roberto Bolle.

L’etoile Bolle ha affermato in una recente intervista: « La danza oggi ritrova il giusto ruolo e si prende ciò che è suo: la capacitàdi parlare al cuore di tutti. Quest’arte meravigliosa può raccontare il presente,sublimandolo e rendendolo universale:insieme contemporaneo e fuori dal tempo,sempre vivo

E chissà che dal nuovo indirizzo liceale non emergeranno i futuri talenti delle scene internazionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: